ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Alla Germania la prima tappa Longines League of Nations™ di Abu Dhabi

Alla Germania la prima tappa Longines League of Nations™ di Abu Dhabi
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

11 febbraio 2024 #news

La squadra tedesca è la prima vincitrice della nuovissima serie Longines League of Nations™. Sul podio anche Irlanda e Svezia.

La Longines League of Nations™ è un nuovo entusiasmante capitolo per la più prestigiosa serie di salto a squadre, che nel 2024 presenta un formato unico e globale, in cui le migliori 10 nazioni si sfidano in 4 tappe per qualificarsi ad una finale a cui avranno accesso le prime 8 squadre dopo le qualifiche. Oggi pomeriggio al termine della tappa di apertura all’Al Forsan International Sports Resort di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, la Germania ha vinto davanti all’Irlanda che si è classificata seconda ed alla Svezia al terzo posto. La categoria 1.60 mt a due manche ha offerto un Montepremi da capogiro di ben 700.000,00 €. Il progettista del percorso, lo spagnolo Santiago Varela, ha ideato per le 10 squadre un tracciato tecnico di 12 salti, che ha richiesto la piena attenzione sia dei cavalieri che dei cavalli.

Christian Kukuk in sella a Mumbai (2012, stallone, BWP, Diamant de Semilly x Nabab de Reve), Jörne Sprehe con Sprehe Hot Easy, (2012, femmina, KWPN, Andiamo Z x Otangelo) David Will e My Prins van Dorperheide (2012, castrone, BWP, Zilverstar T x Winningmood) e Christian Ahlmann con Blueberry (2011, femmina, Selle Français, Conrad x Creve Coeur) hanno fatto registrare un punteggio finale di otto penalità, superando il team irlandese che si è dovuto accontentare del secondo posto con un totale di 12 penalità. La Svezia come preannunciato ha chiuso il podio con 20 penalità totali. 

Lo Chef d’Equipe della Germania, Otto Becker ha dichiarato: “E’ un ottimo inizio nella stagione olimpica e sono molto felice e orgoglioso dei miei quattro cavalieri!” Jörne Sprehe ha detto: “È davvero una bella sensazione, Easy saltava alla grande e sono molto orgogliosa di lei. Per me è il miglior cavallo di sempre!” Anche Christian Kukuk è stato molto soddisfatto della prestazione di Mumbai. “In realtà è il primo concorso a 5 stelle per lui dopo gli Europei e ha sempre bisogno di qualche round per riprendere il ritmo, soprattutto a questo livello, che è normale; ma ho avuto un buon feeling. È stato molto positivo, nel secondo turno ha mostrato tutto il suo potenziale e penso che la nostra squadra dovrebbe essere molto orgogliosa oggi”.

David Will ha dichiarato: “Sono contento di tutta la squadra, in particolare di Jörne con il suo doppio netto, è stata eccezionalmente brava oggi. Sono molto soddisfatto del mio cavallo, ha saltato alla grande. Nel primo giro è stato un po’ un errore mio, nel secondo round ha saltato ancora meglio, il che dimostra la sua qualità”.

Alla domanda se fosse scontento di non essere stato convocato per il secondo giro, Christian Ahlmann ha risposto: “No! Ero davvero felice del mio giro ed era la prima volta che questa cavalla che saltava con me un vero e proprio percorso di 1,60 mt, quindi non sapevo esattamente cosa sarebbe successo oggi. Quindi abbiamo fatto un super round, tutto ha funzionato come dovrebbe e ne sono davvero felice!”

L’Irlanda è stata rappresentata da: Richard Howley e Equine America Consulent de Prelet Z, Michael Pender con HHS Calais, Mark Mcauley in sella a GRS Lady Amaro e per concludere da Denis Lynch con Cordial. Mentre lo Chef d’Equipe Henrik Ankarcrona ha guidato la Svezia composta da: Henrik von Eckermann (nr. 1 LR) con Iliana, Peder Fredricson e Alcapone des Carmille, Rolf-Göran Bengtsson in sella a Zuccero HV, Antonia Pettersson Häggström con Zara de Laubry Z.

L’ordine di partenza di 11 squadre è stato ridotto a 8 per la seconda manche, e con solo tre dei quattro membri della squadra schierati per il secondo giro, non c’è stata la possibilità di scartare il punteggio peggiore. Il Brasile si è piazzato al quarto posto davanti a Svizzera, Stati Uniti, Gran Bretagna ed Emirati Arabi Uniti, questi ultimi hanno occupato l’ottavo posto ma non hanno avuto diritto a punti. Olanda, Francia e Belgio non sono stati ammessi alla seconda manche.

Per la seconda delle quattro tappe della Longines League of Nations aperte alle dieci migliori squadre del mondo, ci sarà Ocala (USA) a marzo, mentre San Gallo (SUI) e Rotterdam (NED) ospiteranno le qualifiche a giugno. La serie si concluderà con la grande finale a Barcellona (ESP) ad ottobre, dove le migliori otto squadre si sfideranno per il titolo di Campione 2024.

classifica gara

© L. Ruffino – riproduzione riservata; foto: Gold Team Germany: David Will, Christian Ahlmann, Chef d’Equipe Otto Becker, Joerne Sprehe e Christian Kukuk – vincitori della Longines League of Nations™ 2024 di Abu Dhabi (UAE) © FEI/ Martin Dokoupil

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!