ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Dressage: Evi e Tanya Strasser sotto ulteriore indagine FEI

Dressage: la FEI avvia una propria indagine sul caso Evi e Tanya Strasser
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

19 maggio 2024 #news

La FEI ha ufficialmente avviato la propria indagine sulle accuse di abusi sui cavalli riguardanti le amazzoni canadesi di livello Grand Prix Dressage Evi e Tanya Strasser.

A febbraio avevamo già parlato del caso di Evi e Tanya Strasser che erano state provvisoriamente sospese dalla FEI. (+ informazioni: clicca qui)

Dal 17 febbraio 2024 la Federazione equestre Canadese aveva ufficialmente sospeso in via provvisoria madre e figlia Strasser in relazione alle accuse di cattiva condotta ed aveva dichiarato che il caso era sotto indagine per abuso sui cavalli. La FEI, a tal proposito, aveva esplicitato che è pratica comune ricambiare le sospensioni (provvisorie) delle Federazioni Nazionali a livello FEI e viceversa. Nella parte “Safe Sport” del sito web di Equestrian Canada, le Strasser sono entrambe censite oggi come atlete “non in regola”. Trascorso nemmeno un mese, il CAS (Court of Arbitration for Sport) ha però temporaneamente revocato la sospensione in modo che entrambe potessero comunque competere al CDI di Ocala, il prossimo fine settimana.

L’8 maggio le Strasser hanno presentato istanza di revoca delle sospensioni provvisorie davanti al tribunale della FEI tramite i loro legali; il 14 maggio la FEI ha confermato le sospensioni provvisorie. Il 15 maggio 2024 inoltre hanno presentato domanda urgente per revocare le sospensioni provvisorie dinanzi al CAS poiché stavano cercando di iscriversi al CDI Ocala, in programma dal 22 al 26 maggio 2024, come parte del processo di selezione della squadra olimpica canadese. Il 15 maggio il CAS ha concesso loro misure provvisorie e ha revocato le sospensioni. 

Successivamente la FEI ha inserito nella tabella delle sospensioni provvisorie le Strasser a partire dal 22 aprile 2024, attualmente la loro sospensione è stata revocata. Tenendo conto della natura e della gravità delle accuse riferite anche direttamente alla FEI e del fatto che le drassagiste sono atlete FEI attive, la stessa FEI ha deciso di aprire una propria indagine sulla vicenda specificando che, in attesa di aggiornamenti, non fornirà ulteriori dettagli o commenti. A riguardo, la federazione Canadese a sua volta non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni, sostenendo che il processo è ancora in corso e rimane confidenziale. L’avvocato difensore delle Strasser, Jean-Marc Mckenzie, avrebbe rilasciato una dichiarazione in merito alla quale al momento non c’è traccia. La FEI spera ancora che il CAS capisca che la questione è molto seria e che alla fine confermi il diritto della FEI a sospenderle. L’esito finale sarà deciso dal Tribunale della FEI, previa decisione del CAS. Vi terremo informati.

© L. Badulescu – riproduzione riservata; fonte: Eurodressage.com; foto: Evi e Tanya Strasser © via Facebook Tanya Strasser

Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!