ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Coppa del Mondo: a Göterborg trionfa il vichingo Gulliksen

Coppa del Mondo: a Göterborg trionfa il vichingo Gulliksen
bac 728x90

Condividi:

24 febbraio 2020 #news

goldspan_728x90

mascheroniselleria 728x90

Ieri il cavaliere norvegese Geir Gulliksen ha ottenuto la prima vittoria della Coppa del Mondo della sua lunga e fortunata carriera durante l’emozionante quattordicesima ed ultima tappa per la qualificazione della Longines FEI Jumping World Cup ™ 2019/2020 Western European League (WEL) a Göteborg (Svezia); la giovane stella svizzera Bryan Balsiger ha conquistato il secondo posto e la medaglia d’oro olimpica francese, Kevin Staut il terzo gradino del podio.

saferiding 728x90

Gulliksen, non soddisfatto di aver rubato lo spettacolo con la gara della sua vita in sella al suo coraggioso castrone VDL Groep Quatro, ha aggiunto ancora più clamore cadendo dal cavallo durante la premiazione.

HorseAngel 728x90

jumping 728x90

“In realtà sto bene, tranne il mio c**o! Non cambierei nulla di quello che è successo oggi. Questo pubblico! in tutti gli spettacoli del mondo non esiste una folla come questa. Anche cadere, non ha importanza, non potrei essere più felice! Questo è sicuramente il momento clou della mia carriera!” ha dichiarato il cavaliere sessantenne.

 1

Il risultato di oggi lo ha proiettato al 10 ° posto nella classifica WEL, ora è quindi ben qualificato per l’attesissima finale della Longines 2020 a Las Vegas, negli Stati Uniti, il prossimo aprile, dove l’attuale leader della lega, lo svizzero Steve Guerdat, difenderà il suo titolo per la quarta volta. Ben 18 cavalieri della Western European League, a parte il campione in carica, hanno prenotato i loro biglietti per la resa dei conti nel deserto del Nevada, e Balsiger ha conquistato il suo posto spostandosi in 15 esima posizione mentre Staut aveva già un posto garantito, finendo quarto in classifica finale dopo una grande corsa nei mesi invernali.

Ehning firma la Coppa del Mondo di Madrid. Bicocchi ai piedi del podio

La Scandinavium Arena rappresenta sempre una grande sfida e ieri non ha fatto eccezione in quanto solo cinque dei trentadue partecipanti hanno trovato la chiave per il duro percorso del primo round da 14 salti di Peter Lundstrom. Gli spettatori hanno ansimato più forte quando i loro Henrik von Eckermann (su Peter Pan) e Peder Fredricson (su H&M Christian K) sono arrivati fino all’ultimo ostacolo solo per commettere errore proprio lì, ma il loro eroe di lunga data Rolf-Goran Bengtsson ha salvato la giornata con il grande grigio, Cassilano Jmen.

Il belga Olivier Philippaerts sembrava pronto a battere il norvegese dal suo piedistallo fino a quando H&M Legend of Love ha colpito il primo elemento della doppia gabbia a metà del percorso e Staut sembrava davvero minaccioso con il super-veloce For Joy van’t Zorgvliet HDC che ha realizzato il tempo più veloce di 44,51 secondi, ma abbattendo la terza barriera verticale lungo il percorso.

A quel punto solo Balsiger avrebbe potuto impedire a Gulliksen di conquistare la vittoria e questo talentuoso 22enne che ha vinto la tappa iniziale della serie a Oslo lo scorso ottobre non ha commesso errori, portando a casa la tredicenne Twenytwo Des Biches in 46.45 secondi, tempo che lo ha portato al secondo posto. Senza dubbio una giornata gloriosa per Gulliksen che nonostante il fondo schiena dolorante era in forma smagliante durante la conferenza stampa post-gara.

“Vengo a questo spettacolo da 27 o 28 anni e ho sempre sperato in un giorno come questo!” Ha dichiarato parlando del piccolo coraggioso VDL Groep Quatro che lo ha portato alla gloria della vittoria ieri pomeriggio: “Lo acquistai dal (cavaliere olandese) Mikael van de Vleuten e credo che nessuno pensasse che avrebbe saltato così come ha saltato oggi …” ed ha aggiunto ancora a proposito dell’amato castrone “…è così atletico e crede di essere bravo come qualsiasi altro cavallo! Oggi non c’era posto sul campo in cui non pensassi che avrebbe avuto difficoltà. È un po’come un pony e non si ferma mai, mi stupisce sempre di più!”

 

©️ Redaz; riproduzione riservata; fonte:Comunicato stampa FEI / L. Parkes; foto: Geir Gulliksen su VDL Groep Quatro (©️ FEI/Satu Pirinen)

Condividi:

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!