ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

EQUESTRIAN INSIGHTS Gestione, strumenti, tecnica e addestramento

Esistono trucchi per una maggior “connessione” con il proprio cavallo?

Esistono semplici trucchi per entrare maggiormente "in connessione" con il proprio cavallo
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

#focus

Come diventare “più amico” e più “in connessione” con il cavallo? In realtà alcuni “trucchi” esistono, sebbene ovviamente non bisogna mai generalizzare: come noi uomini, anche i cavalli hanno tutti una specifica personalità, ragion per cui vi sarà il compagno più socievole e anche quello che lo sarà di meno; quello più nervoso, e quello “pacioso”… ma nell’enorme spettro delle possibilità caratteriali degli equidi – e della loro disponibilità o meno ad interagire e socializzare con l’uomo – qualche piccolo accorgimento esiste, e i miglioramenti nella relazione sono garantiti…

Ecco di seguito alcuni step per diventare più “horse friendly”:

  1. Sii sempre gentile e dolce quando ti avvicini a lui. I cavalli reagiscono in base al nostro comportamento e percepiscono tutti i nostri sentimenti e le nostre frustrazioni, dal momento esatto in cui varchiamo la soglia del loro box. Per cui, impariamo ad “appendere fuori” ogni nostro personale nervosismo, prima di rapportarci al nostro compagno. Idem in sella: sfogare sul proprio cavallo è il modo più sbagliato per rapportarsi a lui… Un vecchio adagio soleva ricordare: “Quando il tuo cavallo sbaglia, chiedigli scusa…” Non essere troppo severo se il tuo cavallo non ha chiare le tue intenzioni o non capisce appieno i tuoi comandi.
  2. Rimani sempre calmo e rilassato. La calma e la tranquillità devono essere sempre all’ordine del giorno (vedi anche punto 1), soprattutto con animali così sensibili. A nessuno piace avere attorno una persona nervosa che si arrabbia per qualsiasi cosa, men che meno quando questa è… sopra alla propria schiena. La tensione può creare ogni tipo di problema al cavallo e si presenta in molte forme, inclusi nervosismo e ansia. Per rasserenarsi in sella esistono anche dei proficui esercizi di respirazione – che il vostro istruttore sicuramente saprà indicarvi ; oppure, semplicemente, via via concentrandosi sul rilassare le parti che ognuno tende ad irrigidire di più quando sale in sella. PS: anche fare 5 minuti a piedi a fianco del proprio cavallo, con passo spedito ed ampio, vi aiuterà a “sciogliervi” fisicamente.
  3. Ricompensalo spesso. A tutti fa piacere ricevere ricompense e regali, anche ai nostri amici equini. Ma attenzione! Non si tratta solo di premi in leccornie! Anzi, un utilizzo esagerato di questo tipo di ricompense può persino portare alcuni soggetti a maturare problemi comportamentali! La ricompensa, per il cavallo, equivale prima di tutto ad una pausa dalle nostre richieste, durante il lavoro: se ha svolto alla perfezione l’esercizio che gli il cavaliere gli ha indicato, il miglior regalo per il cavallo è fare una transizione al passo allungando le redini, anche solo per pochi minuti, per poi ricominciare. Tutti i cavalieri professionisti lavorano sapientemente soprattutto con pause calcolate, durante un training intenso o con cavalli giovani: è per tutti gli equidi il miglior regalo, ed indubbiamente il più produttivo.
  4. Rassicuralo spesso. Molti cavalli, da bravi erbivori predati, sono timorosi: tuttavia, qualora riesca ad ottenere la loro fiducia, per il cavaliere si getteranno nel fuoco (metaforicamente parlando, ovviamente). Come si fa? Beh, molto semplicemente, premiandolo quando fa bene, quando non si spaventa ed affronta il “suo mostro” perché gliel’abbiamo chiesto con calma e sicurezza, dimostrando di fidarsi di noi…
  5. Informati sull’horsemanship. Non importa se si va in scuderia tutti giorni o solamente due giorni la settimana: per migliorarsi può essere molto utile sia la frequentazione di stage specifici dedicati al rapporto con il cavallo (e relative conoscenze circa la psicologia e l’etologia equina), sia la lettura di libri riguardanti la cura, la salute e il benessere del cavallo. Va da sé: più si riesce a conoscere sui cavalli, più strumenti si hanno per affrontare le diverse situazioni al meglio (anche l’attività agonistica).
  6. Migliora il tuo assetto. Molte persone spesso parlano del fatto che il loro cavallo debba migliorare il proprio equilibrio, ma hanno mai pensato anche a migliorare il proprio? Lavorare sul raggiungere un assetto stabile e adatto contribuirà notevolmente a migliorare anche le performance e soprattutto ad evitare disagio e dolore per qualsiasi cavallo che si monti. Per capire se si ha un assetto corretto aiuta moltissimo anche visionare foto o video relative a quando si monta, analizzando punto per punto la propria posizione.
  7. Sii coerente. La coerenza è una parte importante dell’addestramento di qualsiasi cavallo. Indipendentemente dal fatto che tu stia mirando a perfezionare i cambi al volo o a galoppare sulla spiaggia in gruppo, la coerenza è ciò che aiuterà a stabilire i comportamenti del tuo cavallo, che solo così ti darà fiducia. Capirsi l’un l’altro e stabilire le aspettative – con tutti i tempi necessari, sia per il cavaliere, sia per il cavallo, è la chiave per un buon rapporto con il proprio compagno. Se il cavallo sa cosa aspettarsi e sa cosa ci si aspetta da lui, si scoprirà che il binomio migliorerà nettamente.
  8. Non muoverlo solamente per l’ora di lezione. Creare un legame con il proprio cavallo, non concentrarsi solo sulla parte tecnica ma anche sulla parte emotiva della relazione con il proprio compagno! Finita la lezione dedicategli del tempo: fategli una doccia, date una bella bruscata al suo mantello, occupatevi della cura dei suoi piedi, portatelo a brucare un po’ d’ erba oppure a fare una passeggiata; è son questi modi semplici per passare del tempo con lui, coccolandolo. Se si ha tempo, si stia con lui e si facciano le stesse operazioni di cura anche quando non si ha lezione… un giorno in più in scuderia è sempre meglio di un giorno in meno.

(29/01/2021) © O. Belloli – riproduzione riservata; foto: © A.Benna/EqIn

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!