ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

FEI Dressage World Cup Mechelen: vittoria da sogno per l’olandese Minderhoud

Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

30 dicembre 2018 #news

Home 35

Glock’s Dream Boy N.O.P. si è dimostrato all’altezza del suo nome facendo ottenere al 45enne campione olandese (nel 2016) Hans Peter Minderhoud la vittoria della settima tappa della FEI Dressage World Cup ™ 2018/2019 della Western European League a Mechelen, in Belgio.
A soli 10 anni questo giovane stallone sta dimostrando un enorme potenziale; seconda posizione invece per Helen Langehanenberg su Damsey FRH, mentre il super-coinvolgente binomio portoghese rappresentato da Maria Caetano e Coroado si è aggiudicato una terza posizione.Gli ultimi cinque concorrenti hanno prodotto risultati eccellenti: la svedese Therese Nilshagen è finita quarta con Dante Weltino OLD nonostante alcuni problemi di comunicazione all’inizio della loro prova, e l’irlandese Judy Reynolds nel quadro di un grande ritorno con Vancouver K, ha finito per aggiudicarsi un quinto posto.

Home 42


Mechelen è stato un gradito ritorno in questa settimana dopo alcuni anni di assenza dal circuito FEI Dressage World Cup ™.
Così, poco prima della cerimonia di premiazione di ieri si è creato il momento perfetto per un commovente tributo d’addio a Tiamo, il castrone di 18 anni che ha regalato al belga Jorinde Verwimp molti grandi momenti e che ha concluso all’ottavo posto la sua ultima uscita di ieri pomeriggio.
La vittoria di Minderhoud è un’altra pietra miliare nella rapida evoluzione del suo giovane cavallo ancora poco esperto che però ha vinto il Grand Prix e si è classificato terzo al Freestyle di Olympia, Londra (GBR) poco prima di Natale.

jumping 728x90

“Ha fatto solo alcune gare di Grand Prix prima di qualificarsi per Tryon (FEI World Equestrian Games) quest’anno – è stato un po’ presto per lui, per la sua carriera, quindi dopo gli ho concesso una lunga pausa per poi ripartire ad Olympia. Non è stato certo il contesto più facile per lui dove rientrare e non ero così contento di come lo sentivo … stava andando così bene a casa. Ma poi ecco che lo porto ad un altro show, qui a Mechelen, e solo dieci giorni dopo ed è stato super – voglio dire super! “, ha dichiarato il dressagista olandese.
“Qui era molto più concentrato, non come a Olympia, dove ho tirato a campare! Oggi potevo arrivare al punto, e lui ci stava davvero provando per me!”

Mancano solo altre tre appuntamenti del circuito FEI Dressage World Cup della Western European League, la prossima tappa sarà nella capitale olandese, ad Amsterdam, alla fine di gennaio. E dopo essersi posizionato al terzo posto in classifica, non vede l’ora di arrivare alla finale del 2019 il prossimo aprile a Gothenburg, in Svezia, dove proprio due anni fa vinse l’ambito titolo FEI Dressage World Cup ™

© L.Parker – Comunicato Stampa FEI / trad.it. a cura di A.B. – riproduzione riservata; foto Hans Peter Minderhoud & Glock’s Dream Boy N.O.P. ©FEI/Dirk Caremans

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!