ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

EQUESTRIAN INSIGHTS Salute e benessere del cavallo

In quanti soffrono di troppa ansia per la salute del cavallo? Un problema da arginare

Bozza automatica 107
Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

#focus

Home 35

Ansia per la salute del proprio cavallo: quante persone ne soffrono? Bisogna infatti distinguere tra la responsabile attenzione alla sua salute, e il subentrare di una preoccupazione continua, per ogni minima cosa…

Home 42

Quando il tuo cavallo compie un passo indietro, pensi subito che potrebbe soffrire della sindrome navicolare. Quando lo fai controllare al tuo veterinario, anche se lui o lei non riesce a trovare un reale problema, il responso non ti fa sentire affatto meglio. Fai domande ai tuoi compagni di scuderia, perlustri Internet e passi in rassegna tutte le riviste perché senti che, sotto sotto, potrebbe esserci qualcosa che non va nel tuo compagno a quattro zampe? Potresti soffrire di ansia per la salute del cavallo.

jumping 728x90

Nella medicina umana, alcuni esperti ritengono che una minoranza significativa della popolazione (fino al 25% secondo alcune stime – meno per altre) sia affetta da ansia per la propria salute e uomini e donne sono colpiti da questo disturbo allo stesso modo. L’ansia per la salute è un fenomeno ben noto, si chiama ipocondria o disturbo d’ansia per la salute ed è una condizione di disagio caratterizzata da una preoccupazione eccessiva e infondata riguardo la propria salute, tanto che qualsiasi sintomo fisico, anche lieve, viene interpretato come segno di patologia. È un disturbo che fa preoccupare le persone sia per se stesse, sia verso le persone care, anche quando non c’è nulla di cui preoccuparsi. Vale lo stesso con l’ansia per la salute del proprio cavallo. Anche se non mostra alcun segno clinico, le persone affette da questo disturbo d’ansia trovano sempre qualcosa di cui preoccuparsi o tendono solo a temere il peggio.

E’ tuttavia curioso notare che chi soffre di ansia per la salute del loro cavallo tende tuttavia a preoccuparsi meno dei problemi più diffusi, che riguardano magari un gran numero di cavalli – scuderie polverose o muri sporchi – mentre passano il tempo a preoccuparsi che il loro cavallo abbia qualche strana malattia. Ma la paura che un cavallo abbia un problema serio può togliere il piacere di possedere cavalli, inducendo i proprietari a sprecare denaro in procedure diagnostiche, trattamenti e prodotti, a perdere tempo su Internet e, complessivamente, a sprecare energia preoccupandosi per i loro cavalli.

I cavalli ovviamente hanno (anche) problemi di salute. Essere preoccupati o interessati alla salute del proprio cavallo non è la stessa cosa che subire ansia costante per ogni pseudo sintomo, sebbene sia ovviamente una cosa buona prestare attenzione allo stato generale del proprio cavallo e sia del tutto normale chiedersi se anche solo un cambiamento nel suo comportamento potrebbe essere dovuto a qualche problema di salute. Inoltre, se al cavallo è stato diagnosticato un problema reale in passato, è normalissimo preoccuparsi al ritorno degli stessi segni clinici.

Tuttavia, c’è una reale differenza – almeno dall’aspetto della salute del cavallo – tra una persona che è attenta al proprio cavallo (sano) e una persona che è preoccupata per qualunque segnale insolito. Anche le preoccupazioni per una condizione reale possono diventare un problema. I proprietari ansiosi per i loro cavalli spesso osservano variazioni nel normale comportamento del cavallo o segni fisici e si preoccupano che siano più seri. Quindi, ad esempio, il cavallo fa un passo strano in modo giocoso, loro invece di montarlo e tornare a controllarlo un altro giorno, potrebbero preoccuparsi che il cavallo abbia un problema alla spalla, un’artrite o un’infezione e subito avviano procedure “contenitive” o di screening dell’eventuale problema. E’ per loro praticamente impossibile gestire l’incertezza, anche solo per un giorno: il cavallo potrebbe avere qualcosa. Tuttavia, se ci si preoccupa per ogni minima cosa e si finisce col pensare che ogni piccolo cambiamento dalla normalità sia serio, e il risultato è uno, ed uno solo: si perde piacere nel fare attività con il proprio compagno.

Sei affetto da ansia per la salute del tuo cavallo se:

  • Se il tuo cavallo oggi sta bene, ma ti preoccupi ancora che abbia un problema;
  • Se il tuo veterinario ti dice che il tuo cavallo sta bene, ma tu sei ancora nervoso ed inquieto;
  • Se trascorri molto tempo su facebook, effettuando ricerche per condizioni rare o ponendo a terzi domande su ogni minima cosa;
  • Se leggi il resoconto di una nuova malattia del cavallo in una rivista, e poi inizi a preoccuparti che il tuo cavallo possa averla, anche se non ha mai avuto problemi;
  • Se sei così preoccupato per la salute del tuo cavallo che non riesci più a divertirti con lui;
  • Se chiami il tuo veterinario, o mandi un messaggio al tuo maniscalco, o ti impegni regolarmente con qualche autoproclamato specialista, “per ogni evenienza” o per “manutenzione”, per “supporto” o per qualche altro motivo non definito.
  • se quando monti non fai altro che chiedere a chiunque sia presente se “il cavallo è dritto”;

Il problema è che per le persone affette da quest’ansia, non esiste un numero di visite veterinarie o specialistiche che impedisca loro di preoccuparsi per il proprio cavallo e li faccia stare finalmente tranquilli. In effetti, gli esami possono solo rafforzare la loro ansia. D’altra parte, va rilevato che esiste anche la condizione opposta: ci sono persone che sono preoccupate per i loro cavalli e che non affrontando la loro condizione evitando del tutto “di vedere” i problemi del loro cavallo.

Come si può regolare quest’ansia per la salute del cavallo e/o aiutare chi ne soffre a superarla? Bisogna risolvere il problema, perché quando ci si preoccupa di qualcosa si tende a prestarci troppa attenzione. Preoccuparsi costantemente di ogni cosa riguardo ai cavalli fa sì che le persone cerchino elementi irrilevanti che altrimenti potrebbero ignorare e possedere un cavallo inizia a diventare meno divertente e di solito molto più costoso.

Distogliete l’attenzione da ogni piccola cosa che il cavallo fa e che potrebbe essere solo una variazione della normalità per quel giorno. Se ci sono più cose normali che “storte”, allora la cosa “storta” potrebbe non essere un grosso problema.

Rivalutate eventuali pensieri inutili, relativi alla salute del cavallo: se c’è qualcosa di grave, che comporterà l’intervento del veterinario non sarà mai il sintomo isolato a dirvelo, ma il ripresentarsi del problema.

Ridurre il numero di cose che potreste fare per cercare rassicurazione (esami, test, analisi…). Passare continuamente al vaglio un animale sano non va bene… proprio per la sua salute. Non che sia particolarmente utile dire alle persone che hanno torto nel preoccuparsi di ogni piccola cosa che accade al cavallo, o che stanno solo esagerando (non cambieranno idea…). E’ molto più proficuo provare a incoraggiarle a pensare a cosa sta creando tutta questa preoccupazione sul loro divertimento e rapporto con i cavalli. In che modo la preoccupazione interferisce con tutto il bello dello stare con i cavalli? Se si pensa di poter soffrire l’ansia per la salute del cavallo, ci si concentri su ciò che si sta perdendo essendo sempre così preoccupati.

Quanti soldi in più si spendono? L’argomento economico può avere un peso; certo, la prevenzione spesso fa risparmiare denaro quando i problemi vengono affrontati tempestivamente…. ma bisogna che i problemi ci siano. Preferireste pagare per le visite veterinarie e aspettare i risultati del test (soprattutto nel caso in cui sia stato fatto lo stesso test un paio di mesi fa), o passare il tempo a godervi il ​​cavallo?

In conclusione: se la proprietà di un cavallo è associata a preoccupazioni eccessive e persistenti, a controlli e ricontrolli, a cercare costantemente rassicurazioni (a volte impossibili), allora l’ansia per la sua salute potrebbe essere davvero il solo problema reale.

(26 giugno 2021) © O. Belloli – riproduzione riservata; foto di copertina © A. Benna / EqIn

 

 

 

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!