ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

Top Jumping Horses

La doppia vita di Chopin

La doppia vita di Chopin
bac 728x90

Condividi:

30 gennaio 2020 #news

Home 24

Non solo un cameo a Veronica del celebre e pluripremiato film del regista polacco Kieslowski: quella di Chopin, stallone Holsteiner del 2003 (Quantum x Corofino 2; owner: Bologni Arnaldo S.r.l.) davvero si configura oggi come una doppia vita, non solo per la sua attività, ma anche per le relazioni. Perché è pur vero che molti cavalli sportivi, una volta ritirati dall’agonismo, finiscono per passare i propri giorni impegnati nell’allevamento, di solito col minimo di attività necessaria a mantenerli in salute, oppure liberi, a paddock. Non è così per lo stallone baio, che con Flippo Bologni è stato tre volte di fila vincitore dell’Assoluto Young Rider (unico cavallo con l’Oro consecutivo nella storia del salto ostacoli italiano) e prima medaglia di bronzo in quello Juniores, con ben 184 partecipazioni a concorsi internazionali.

saferiding 728x90

La doppia vita di Chopin 1

La doppia vita di Chopin 2

La doppia vita di Chopin 3

Ad oggi Chopin non fa più gare ma ovviamente continua a pieno regime la sua attività come stallone (sono infatti diversi i suoi figli già impegnati nell’agonismo, e pure vincenti in categorie 145), ma resta comunque uno dei primi cavalli della scuderia Bologni: tutti i giorni viene montato e movimentato, con un programma di lavoro preciso ed altrettanta attenzione per le ore di svago e per il benessere dello stallone.

goldspan_728x90

jumping 728x90

La doppia vita di Chopin 4

Sorge spontanea la domanda: perché continuare ad occuparsi con così tanta solerzia di questo cavallo, se non fa più gare? E’ pur vero che l’attività come stallone non va affidata al caso, ma principalmente ciò dipende dal fatto che è davvero lungo e speciale il rapporto che, con Arnaldo prima e con Filippo poi, è stato stabilito con questo baio, oggi diciassettenne.

La doppia vita di Chopin 5

Acquistato in Olanda da un pool di proprietari all’età di tre anni, Chopin arrivò nella scuderia Bologni nel 2006, dove venne domato e proficuamente avviato all’agonismo sotto la sella di Arnaldo nelle categorie riservate agli young horses. Filippo inizierà a montarlo a 17 anni, quando lo stallone ne aveva 9, ottenendo ottimi risultati, dovuti, come lui stesso non ha mancato di evidenziare più e più volte, ad un feeling davvero speciale stabilito con lui. “Ogni giorno in scuderia il mio primo saluto e pensiero sono per lui” (Bologni cit.).

Ecco la doppia vita di Chopin, quella per la quale, oltre ad incontrarsi, due esistenze si influenzano concretamente e reciprocamente, oggi come ieri.

La doppia vita di Chopin 6

© B.S.; riproduzione riservata; foto Chopin archivio © A. Benna / EqIn

 

Condividi:
Endurance 1


TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!