ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Paolo Paini / Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio: miglior binomio tutto azzurro in Coppa a San Gallo

Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

03 giugno 2017

Home 35

Unico cavaliere a far parte di entrambe le formazioni della squadra italiana diretta dal Team manager e Capo équipe Roberto Arioldi, alle prese con le prove di Coppa delle Nazioni (by Longines) venerdì 26 maggio durante lo CSIO di Piazza di Siena e venerdì 2 giugno a St. Gallen (+info: clicca qui), è stato Lorenzo De Luca, che a Roma ha montato Ensor de Litrange, mentre ieri, in Svizzera, Armitage Boy (4/0). Insieme al cavaliere azzurro attualmente n. 6 al mondo del Ranking mondiale (per ora!), ottime prove, specie al 2° round, di altri due cavalieri dell’Aeronautica militare, Luca Marziani in sella a Tokyo du Soleil (4/0) ed Emilio Bicocchi con Sassicaia Ares (8/4).

Home 42

Luca Marziani & Tokyo du Soleil

Bicocchi & Sassicaia Ares

Il migliore in campo, avendo concluso senza errori agli ostacoli entrambe le manches (1/0), è stato il cavaliere piacentino Paolo Paini (1969) in sella all’italiana Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio (vedi foto d’archivio di seguito), femmina baia del 2006, figlia dello stallone For Pleasure e della fattrice Cosima (Caletto I x Sandro), cresciuta dall’emiliana Azienda Agricola Ca’ San Giorgio di Stefania Chittolini (allevamento con attività in Italia e in Olanda), cavalla oggi undicenne di cui Paini è co-proprietario e cavaliere dall’inizio dei sette anni. Due manches eccellenti, a conferma di moltissimi buoni risultati di questo binomio del tutto azzurro in costante crescita (velocemente, solo alcuni: nel 2016, eccellenti performance ottenute nei Campionati italiani assoluti, nella Coppa delle Nazioni di Budapest ed in quella di Gijon; nel febbraio 2017, la strepitosa vittoria nel Gran Premio dello CSIO5* di Al Ain – Emirati Arabi Uniti, a maggio a maggio il 4° posto a Lummen).

jumping 728x90

Tutti abbiamo immediatamente gioito, affrettandoci a condividere l’emozione per il fatto che ieri l’Italia ieri ha vinto di nuovo spodestando la temibile squadra padrone di casa (Duguet, Fuchs, Estermann, Guerdat), seconda con 12 penalità, e il team tedesco (Thieme/Kukuk/Kutscher/Ehning), terzo con 13: ma di fondamentale importanza è che questa nuova vittoria si sia conquistata con un team sostanzialmente diverso (con l’eccezione di De Luca), uomini e cavalli, da quelli scesi in campo a Piazza di Siena una settimana fa. Indubbiamente, il vero risultato riguarda infatti che una rosa di ottimi binomi attualmente in grado di riaffermare a livello internazionale il salto ostacoli italiano esista concretamente, e dunque che, come affermato dal ct Arioldi in conferenza stampa subito dopo la vittoria di Piazza di Siena, questo sia solo l’inizio.

© Redaz.; – riproduzione riservata; foto archivio Piazza di Siena 2017 © A. Benna

 

 

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!