ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Pasqua 2020 ci regala una nascita rarissima… quella del zebrasino!

Pasqua 2020 ci regala una nascita rarissima... quella di un zebrasino! 2
Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

12 aprile 2020 #news

Home 35

Di certo è una nascita che non accade così di frequente: metà zebra e metà asino, in inglese zonkey, in italiano “zebrasino”. E’ accaduto al Chyulu Hills National Park in Kenya e a darne notizia è la CNN.

Home 42

Quando i volontari dello Sheldrick Wildlife Trust, un’organizzazione per il salvataggio e la riabilitazione degli animali, hanno esaminato da vicino il piccolo, con entusiasmo hanno scoperto che non si trattava di una zebra, ma di uno zonkey, un ibrido zebra-asino. Ha le righe, ma non sono scure e riguardano solo una parte del suo corpo.

jumping 728x90

Pasqua 2020 ci regala una nascita rarissima... quella di un zebrasino!

Ippo, a three month old zonkey, a crossing between a zebra and a donkey (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

La mamma zebra, che non ha un nome, si è evidentemente avventurata fuori dal Parco Nazionale Tsavo Est del Kenya, arrivando ad un allevamento di bestiame confinante, dove ha avuto l’incontro amoroso con un asino intero.

“Lo zonkey combina il corpo robusto del suo padre asino e le gambe a strisce della madre zebra, il che lo rende una creatura sorprendente” (Sheldrick Wildlife Trust). “Gli zonkeys sono come i muli, il che significa che non sarà in grado di riprodursi con successo una volta raggiunta la maturità”. La zebra e il suo piccolo zebrasino possono per intanto vivere sereni nel loro nuovo habitat, senza predatori, con cibo e acqua sufficienti per le loro necessità.

Ma abbiamo un precedente tutto italiano che risale al 2013: presso la “fattoria Aglietti“, un vivaio floricolo a conduzione familiare sito alle porte di Firenze che accoglie animali salvati da circhi o da maltrattamenti da parte di “cattivi” proprietari e che ospita a tutt’oggi una vasta gamma di animali tra cui cammelli, lama e maiali vietnamiti, nacque “Ippo”, frutto di una “fuitina” di Martin, un lussurioso maschio di zebra che saltato fuori dal suo recinto usò abilmente il muso per sollevare il chiavistello della porta ove venivano tenuti gli asini; lì consumò il suo amore per Giada, raro asino italiano dell’Amiata e da quell’unione nacque lo zebrasino Ippo (foto sopra).

© A.B.; riproduzione riservata; fonte: edition.cnn.com/; foto in copertina  © kenyans.co.ke/SHELDRICK WILDLIFE TRUST

 

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!