ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Abusi sui cavalli: Paul Estermann ricorre in Appello

Abusi sui cavalli: Paul Estermann ricorre in Appello
bac 728x90

Condividi:

16 gennaio 2020 #news

Home 24

Il noto atleta di salto ostacoli 56enne, il lucernese Paul Estermann era stato accusato di ripetuti maltrattamenti su due cavalli: oggi sono disponibili nel dettaglio sia le motivazioni, sia la condanna del Tribunale distrettuale di Willisau (LU), sebbene questa ancora non sia definitiva. Se ricordate, in un articolo redatto dal nostro Moralizzatore Equestre, si difendeva Estermann non tanto dalle accuse – allora solo allo stato di accuse – ma dalla gogna mediatica cui il cavaliere elvetico era stato esposto, innocente fino a prova contraria – perché sarebbe stato un processo, e solo esso, il mezzo mediante il quale alla presunzione d’innocenza si sarebbe sostituita quella di colpevolezza. Oggi le prove ci sono, ed è il Tribunale stesso a spiegarle: la Corte ha stabilito fatti “inequivocabili” di crudeltà verso gli animali da parte del cavaliere.

saferiding 728x90

Le accuse sono databili all’inizio del 2017 e sono state annunciate dalla stampa svizzera (Blick.ch) nel 2018. A fornire le principali imputazioni e immagini documentali è stato in primis un ex groom di Estermann, Zdenek Dusek. Le foto d’accusa che circolarono anzitempo nei social dovrebbero corrispondere alla pancia di Castlefield Eclipse, frustata da Estermann fino a quando non ha sanguinato (aprile 2016). Le accuse siano state successivamente validate da testimoni oculari e rapporti di veterinari. Il verdetto attuale per Estermann è una significativa multa e una “libertà vigilata” di due anni. Inoltre, dovrà pagare tutte le spese del Tribunale, ivi comprese le proprie.

goldspan_728x90

jumping 728x90

In primis è da rilevare è che stata proprio la gogna mediatica e la quantità di pregiudizio da lui subìta in questi ultimi mesi, sulla base di semplici accuse, prima della sentenza, a concedergli una leggera riduzione della pena: evento molto significativo, of course. Esso crea un precedente, per chi precorre i tempi della giustizia, mostrando come l’accanimento senza sentenza e tutte le “chiacchiere”, non portino infine ad altro che ad un vantaggio per l’imputato. D’altro canto, Estermann ha presentato ricorso contro la sentenza, che pertanto non è ancora definitiva: per questa fase è responsabile il tribunale del cantone di Lucerna. Il Tribunale stabilisce infatti che, fino a quando tutti i verdetti non saranno definitivi, l’imputato è innocente fino a prova contraria, e vale anche per l’Appello.

Secondo la legge federale sulla protezione degli animali, chiunque li maltratti o ne ignori la dignità è perseguibile penalmente. Secondo il regolamento della Federazione equestre svizzera, se un cavallo viene ferito dall’uso di una frusta, questo è considerato un eccesso. Inoltre la frusta non può mai essere usata più di tre volte per un evento specifico, e mai sulla testa dell’animale.

© a cura di B.S.; riproduzione riservata; fonte principale: en24.news/; in copertina foto archivio Estermann & Anaba Haize © A. Benna / EqIn

Condividi:
Endurance 1


Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!