ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Art riuscirà a diventare il “cavallo della gente”? L’unione fa la forza

Home 36

Condividi:

03 agosto 2017 #news

Home 35

Jonty & “Art”: It’s more than sport

Home 42

Vi raccontiamo oggi una storia dal sapore amaro; una vicenda che tuttavia potrebbe cambiare decisamente rotta, se, come altre volte è insperabilmente accaduto, la macchina della solidarietà s’innescasse. I protagonisti sono Jonty Evans e Cooley Rorkes Drift alias “Art“. Cavaliere di completo irlandese da più di vent’anni il primo, magnifico castrone ISH di 11 anni il secondo, selezionato per rappresentare l’Irlanda ai Giochi Olimpici di Rio 2016 dove conquista la nona posizione, membro del team di Nations Cup vincente a Boekelo e terzo a Fontainbleu nel 2016, Cooley Rorkes e Jonty sono i protagonisti di una storia oggi comune a molti, ed è per questo che la vogliamo condividere.

jumping 728x90

Cooley è attualmente di proprietà di Fiona Elliott e come ogni buon cavallo che ottiene grandi risultati sotto i riflettori inevitabilmente può suscitare l’interesse di un acquirente. Interesse che può comportare l’inevitabile conseguenza per il cavaliere di doversi separare dal suo compagno, «il mio compagno migliore» afferma Jonty.

A seguito di diverse proposte, provenienti in larga misura dagli Stati Uniti e all’esigenza –purtroppo – della proprietaria, Fiona Elliot, con due bambini piccoli in famiglia, di realizzare la vendita monetizzando il cavallo, è stata comunque data la possibilità al suo cavaliere, che mai avrebbe immaginato di doversene separare, di acquistare Cooley Rorkes ad un prezzo preferenziale e di disporre di un breve lasso di tempo (circa due settimane – sic est!) per raccogliere i fondi necessari all’ingente acquisto.

Si, perché alcuni finanziatori impegnati in realtà già esistono, ma la disponibilità in denaro è al di sotto dell’obiettivo. L’unica soluzione per tenere uniti Jonty e Cooley e permettere loro di partecipare a tutte le tappe di una vita sportiva progettata perché continuassero insieme il loro percorso era dunque quella di lanciare una campagna di finanziamento (crowd-funding campaign), cui la rivista Horse & Hound ha dato supporto e spazio (clicca qui).

Una campagna a cui chiunque può aderire donando qualunque cifra, in tal modo supportando la causa di Art e Jonty Evans per la quale sono state anche realizzate magliette e gadget per lasciare ad ogni sostenitore un segno concreto dell’esser stato parte attiva di un grande gesto. Non solo, anche diverse forme di partnership con aziende eventualmente interessate e aste online con ambiziosi premi, tra cui un training con il vincitore in carica di Badminton, Andrew Nicholson.

La corsa verso il traguardo è iniziata con la speranza che “Art”, questo il soprannome di Cooley Rorkes Drift, possa diventare “il cavallo della gente” è stata realizzata una piattaforma online dedicata, attraverso la quale è possibile partecipare alla raccolta fondi: www.jontyandart.com

Ad oggi sono state raccolte 287.934 sterline, poco meno della stessa cifra è necessaria ancora per trasformare una storia dal sapore amaro in una bellissima favola. I campionati europei in Polonia (dal 17 al 20 agosto), Badminton, i Mondiali di Tryon e naturalmente i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sono gli obiettivi potenziali, possibili solo se il binomio potrà continuare il suo viaggio insieme. Perché il primo tra questi appuntamenti possa essere rispettato c’è tempo solo fino all’11 agosto. Se questo sogno potrà diventare realtà dipenderà a questo punto inevitabilmente dal cuore di centinaia di persone.

«The horse that I feel at one with, my partner, my best friend. He wouldn’t let me down, and I will try everything I can to not let him down. I need people’s helpJonty Evans.

Come non ricordarlo: l’unione fa la forza.

© M.C. Bongiovanni.; – riproduzione riservata; fonte principale: Horse&Hounds; foto ©Horse&Hound

Condividi:
equitare-galoppo 336x280 3

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Il sito è protetto da copyright!