ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Daniel Deusser: grande attesa per i Longines Beijing Masters, dove intendo anche vincere

Daniel Deusser: grande attesa per Longines Beijing Masters, dove intendo anche vincere
bac 728x90

Condividi:

10 ottobre 2019 #news

Home 24


Quasi 300 binomi prenderanno parte alla nona edizione dei Longines Equestrian Beijing Masters (CSI3*), in programma dall’11 ottobre fino a domenica 13. Saranno i migliori showjumpers internazionali a gareggiare nel leggendario “Bird’s Nest”, ossia allo Stadio Olimpico di Pechino.

saferiding 336x280


Daniel Deusser, grande attesa per Longines Beijing Masters, dove intendo anche vincere

Gareggerà in Cina il prossimo weekend l’attuale numero due nella classifica mondiale by Longines, l’elvetico Martin Fuchs, al debutto in qualità di campione europeo post Rotterdam 2019. Con lui, il giovane fuoriclasse belga Jos Verlooy (n. 19 nella classifica Longines e capolista della ranking under 25) che parteciperà per la prima volta. E inoltre, già presenti ai Longines Equestrian Beijing Masters nelle precedenti edizioni, i fuoriclasse europei Henrik von Eckermann dalla Svezia (vincitore della scorsa edizione – 2018), Ludger Beerbaum (Germania, 46 anni), Gregory Whatelet (Belgio, 24), Penelope Leprevost (Francia, 36), Malin Baryard-Johnson (Svezia, 58), Jane Richard Philips (Svizzera, 33). Last but not least, il tedesco Daniel Deusser, n. 3 nella computer list mondiale, il quale pare davvero adorare questa speciale atmosfera orientale: ha dichiarato che tutti, ma proprio tutti, stanno aspettando con impazienza questo evento.
Hai presenziato per la prima volta ai Longines Beijing Equestrian Masters nel 2018. Ti è piaciuto?
Daniel Deusser: Eccellente. È uno spettacolo davvero straordinario, durante il quale ho realizzato diverse nuove
esperienze. Non sapevo cosa aspettarmi e sono rimasto molto sorpreso. Tutto era al top sia a livello sportivo, sia come ospitalità ed organizzazione. Attendo davvero con impazienza il nuovo evento in questa fantastica location.
Cosa rende la location così eccezionale?
Deusser: Semplicemente lo stadio olimpico, lo sanno tutti. L’arena non colpisce solo per le sue dimensioni e l’architettura straordinaria, è l’intera area ad essere fantastica. I Giochi Olimpici sono ancora onnipresenti lì.
Non è solo la location ad essere ottima, ma anche il format: nove riders internazionali in gara
con i migliori showjumpers cinesi.
Deusser: E’ l’aspetto eccitante: io e i miei colleghi partecipiamo con cavalli affittati. A causa delle norme sulla quarantena, non ci è permesso portare i nostri cavalli. Quindi gareggiamo con cavalli che di fatto non conosciamo. Questo rende la cosa davvero eccitante, perché invece i cinesi ovviamente competono con i loro cavalli.
I padroni di casa hanno realizzato buoni progressi in termini di capacità, giusto?
Deusser: non posso dirlo con certezza, perché non conosco in maniera approfondita lo sport equestre cinese
del passato. Ma quello che so è che l’anno scorso è stata una battaglia davvero dura contro gli orientali
e lo sarà senza dubbio anche quest’anno. Montano già abbastanza bene e non vedono l’ora di affrontare questa sfida.
Il fine settimana a Pechino non è solo eccezionale per quanto riguarda le attività sportive …
Deusser: Esatto. Non abbiamo con noi i cavalli, compresi i giovani, come in altri occasioni. Ciò significa che abbiamo più tempo per sperimentare un po’ di più rispetto ad arene, scuderie e hotel. Ho già visitato alcune delle attrazioni di Pechino lo scorso anno e certamente aggiungerò alcune nuove emozioni all’elenco nel 2019. E poi: l’atmosfera è molto rilassata, per cui sia chiara una cosa: quando gareggerò lì, intendo anche vincere.

jumping 728x90


© a cura di A.B.; riproduzione riservata; fonte: comunicato stampa Longines Beijing Equestrian Masters ; in copertina foto D.Deusser © S.Grasso

Condividi:
Endurance



TAG

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!