ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Due vincitori nella “Potenza” di Londra superata a 2,15 mt

 1
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

16 dicembre 2022 #news

La serata di ieri, giovedì 15 dicembre, è stata cornice della Potenza di Londra, una prova che vede ogni concorrente affrontare una serie di salti preparatori fino a quello conclusivo: “il grande muro rosso”, che diventa sempre più alto ad ogni tentativo riuscito.

The London International Horse Show è tra i concorsi ippici internazionali più famosi della Gran Bretagna che, tenutosi per la prima volta nel 1907, propone una serie di eventi dai più classici salto ostacoli e dressage, allo Shetland Pony Grand National.

L’attuale record per il salto più alto è stato stabilito nel 1991 dal cavaliere teutonico Franke Sloothaak, che ha portato il suo cavallo Optiebeurs Golo (stallone classe 1983, Gepard x Granit) a superare un salto di 2,40 mt a Charleroi, in Belgio. In questa edizione 2022, i padroni di casa non hanno lasciato spazio ai rivali occupando le prime cinque posizioni.

Due grigi volanti hanno condiviso gli onori della vittoria nella Potenza de LeMieux London Horse Show (Montepremi 30.000,00 euro), superando entrambi i 2,15 m.

I cavalli erano agli estremi opposti della scala dell’esperienza: il binomio specialista della Puissance, composto dal britannico Guy Williams e Mr Blue Sky UK (castrone, WESTF, 2009, Chacco-Blue x Cento), contro il connazionale Joseph Trunkfield in sella a Cruze (castrone, AES, Crusador x Kannan GFE), che era solo alla sua seconda apparizione in questa prova. Il tredicenne Mr Blue Sky UK di Caroline Phillips ha vinto tutte le principali Classi di Potenza in Gran Bretagna e questo è stato il suo secondo anno consecutivo al London Horse Show dopo la vittoria dell’anno scorso ( + informazioni clicca qui).

“Salta molto bene il muro e in realtà i suoi round più difficili sono i primi due perché è un po’ inquieto, ma penso che sia ciò che lo fa saltare così bene, il motivo per cui è così attento. Ad essere onesti, abbiamo più problemi con una triplice che sul muro”, ha detto Guy. Il figlio di Chacco-Blue, che si mantiene fresco per le apparizioni in Potenza saltando nelle classi Young Rider con la figlia sedicenne di Guy, Maisy, ama avere il permesso di correre liberamente verso il ‘grande muro’. La folla aveva il cuore in gola mentre il cavallo sembrava avvicinarsi molto, troppo, ma lui sa chiaramente cosa sta facendo.

Quattro dei dodici binomi che hanno solcato l’arena, sono riusciti a superare il quarto round che ha portato il muro a misurare 2,13 m. Sebastian Hughes è sembrato avere un problema di comunicazione con Colorado Volo (stallone, OS, 2012, genealogia non pervenuta) durante l’avvicinamento al muro: lo ha infatti ritirato davanti all’ostacolo per finire quarto.

Il giro del figlio d’arte William Whitaker in sella a Flamboyant III (castrone, KWPN, 2010, Cardento x Niveau), che aveva condiviso il terzo posto con Guy e Mr Blue Sky UK all’Horse of the Year Show, ha toccato la parte superiore del muro con le gambe posteriori durante la ricezione concludendo così in Terza Piazza.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

© S. Scatolini Modigliani – riproduzione riservata; foto: i due vincitori della Potenza da sx Guy Williams & Mr Blue Sky UK; Joe Trunkfield (GBR) & Cruze – © facebook The London International Horse Show

Scrivi un commento

Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!