ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Finals Youth Nations Cup di Opglabbeek, ecco il bilancio conclusivo per gli azzurrini

CSIO Youth di Opglabbeek, ecco il bilancio conclusivo
bac 728x90

Condividi:

29 settembre 2019 #news

Home 24


Salto ostacoli: avevamo già parlato venerdì scorso, 27 settembre, dell’esito non propriamente felice delle performance azzurrine allo CSIO di Opglabbeek, in Belgio, dove i nostri atleti più giovani sono stati impegnati questo weekend nella FEI Jumping Nations Cup Youth Final 2019. Dopo i risultati delle prime gare di Coppa delle Nazioni riservate alle categorie Young Rider, Juniores, Childrens e Pony solo quest’ultima squadra azzurra, capitanata da Giuseppe Forte, ha avuto accesso oggi alla seconda manche (la Finalissima): purtroppo la classifica definitiva vede l’Italia dei Pony all’ultimo posto (8^ su 8 squadre) con 25 penalità complessive maturate solo nella giornata di oggi (+ 13 dalla prima manche). Così in campo oggi: Nathalie Fichtner e Tamar (9 penalità), Chiara Saleri e Saphir de Cormeilles (14), Agata Orlandi con Lackagh More Golden Boy (8) e Giulia Porta in sella a Miskaun Harvey (8).

saferiding 336x280


Ranking WBFSH 2019, Explosion W è in vetta nel salto ostacoli, Weihegold nel dressage

FINAL NATIONS CUP PONY

FINAL NATIONS CUP PONYPer gli altri giovani team azzurri la trasferta in Belgio è terminata già nella giornata di ieri: infatti, non avendo avuto accesso alla Finalissima odierna, i team azzurri Young Rider, Juniores e Children hanno disputato sabato 28 settembre le gare di consolazione, ossia le rispettive ‘Challenge Cup’. In queste gare è arrivata qualche gratificazione, con le vittorie del nostro team Young Riders (composto da: Caporale Guido Franchi su Freiherr (1), Angelica Impronta su Estee VB (1), Martina Giordano su Indigo van’t Prinsenveld (8) e dal Carabiniere Francesco Correddu su Necofix (1), che è risultato primo nel confronto con altre tre squadre, e da quello Children, a sua volta vincente su altre 4 squadre, con la bella chiusura a zero penalità grazie ai tre netti di Valerio Ielapi su Wessel (0), Greta Lepratti con Candida 34 (0), Gian Bautista Cano su Lancer VI (0) e Giorgia D’Angelo su Excuse Me (4). La nostra squadra Junior – Martina Simoni su Winn Winn (12), Sofia Manzetti su Julius Twinkeling (4), Alessandra Franchi con Vulcan de Reutad (1), Giacomo Casadei su Eusebio Ricci (0) – non è invece riuscita ad imporsi nella rispettiva gara finale a squadre di consolazione, chiudendo terza a pari merito con la Svezia (5 penalità complessive) sui 6 team al via.

jumping 728x90


Ranking WBFSH 2019, Explosion W è in vetta nel salto ostacoli, Weihegold nel dressage

CHALLENGE CUP YR

Ranking WBFSH 2019, Explosion W è in vetta nel salto ostacoli, Weihegold nel dressage

CHALLENGE CUP CHILDREN

Ranking WBFSH 2019, Explosion W è in vetta nel salto ostacoli, Weihegold nel dressage

CHALLENGE CUP JUNIORES

Su di un piano individuale, i migliori tra i giovani azzurri impegnati a Opglabbeek venerdì 27 settembre nei Gran Premi Children e Pony dello CSIO belga sono stati: Greta Lepratti con Candida 34 che si è piazzata in nona posizione con un bel doppio percorso netto (0/0; 38.53) nel GP Children. In barrage nella stessa gara c’era anche Valerio Ielapi (0/4; 36.38), quattordicesimo in classifica in sella a Wessel. Chiara Saleri nel GP Pony ha invece chiuso in decima posizione in sella al suo Saphir de Cormeilles con una penalità in barrage (0/4; 41.84 secondi). Quindicesima con un errore al percorso base si è invece piazzata Agata Orlandi su Lackagh More Golden Boy (4; 76.57).

© Redaz.; riproduzione riservata; foto in copertina © FISE: il team YR vincente nella Challenge Cup

Condividi:
Endurance



TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!