ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Global Roma: note alla chiusura della 3^ edizione, guardando al 2018

Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

24 settembre 2017 #news

Home 35

È terminata oggi la terza edizione del Longines Global Champions Tour di Roma, la tappa italiana del circuito di eccellenza mondiale del salto ostacoli ideato da Jan Tops.
Quattro giorni di Salto Ostacoli e intrattenimento hanno animato lo Stadio dei Marmi Pietro Mennea che, in questa edizione 2017 del Tour, è stato terreno di grandi colpi di scena.
La prima grande sorpresa che ha scatenato l’entusiasmo del grande pubblico accorso per assistere al Grand Prix of Rome è stata la vittoria della giovane amazzone svedese Evelina Tovek (24 anni). Presente già diverse volte nella parte alta delle classifiche delle varie tappe del circuito, ieri l’amazzone ha lasciato tutti a bocca aperta con un jump off da brivido! Un tracciato veramente complesso quello del Gran Premio disegnato dallo Chef de Piste Uliano Vezzani che ha lasciato libero l’ingresso al barrage a soli tre percorsi netti dei 25 scesi in campo: Evelina Tovek, Harrie Smolders e Marcus Ehning. Nonostante non fosse lei la favorita nel jump off la Tovek ha dimostrato grande capacità lasciandosi alle spalle, in sella a Castello 194, sia Smolders sia Enhing, scatenando l’ovazione del pubblico, che ha condiviso con l’amazzone questa grandissima emozionante vittoria. Classifica: clicca qui

Home 42

E. Tovek – LGCT Roma / ©Stefano Grasso only for Press

Harrie Smolders & Don VHP Z – LGCT Roma / ©Stefano Grasso only for Press

Seconda grande sorpresa, la notizia della vittoria di Harrie Smolders, non di una semplice gara ma dell’intero Longines Global Champions Tour 2017. Gli appassionati non hanno dovuto attendere la finale di Doha per conoscere il nome del vincitore del circuito: matematicamente, con il secondo posto nel GP di Roma, l’olandese Smolders (nella capitale con il suo cavallo più in forma del momento, lo stallone Don VHP Z insieme al quale ha meritato, dopo una strepitosa rimonta, la medaglia d’argento individuale ai Campionati Europei di Goteborg a fine agosto) si è aggiudicato la vittoria nella classifica generale di tutto il circuito per il secondo anno consecutivo!
Oggi le ultime gare di chiusura. A dare l’arrivederci al meraviglioso campo installato nello Stadio dei Marmi il Gran Premio del due stelle, vinto da Giovanni Sapuppo in sella a Collinus, l’unico dei 27 partenti a chiudere con due netti nel base e nel barrage.
Per il concorso dei “grandi”, oggi la gara di chiusura del 5*, la 1.45/1.50m a barrage che è stata firmata dal grande Simon Delestre, per la Francia, in sella a Chesall Zimequest, senza errori in un tempo di 33.80 nel jump off. Piazza d’Onore per Denis Lynch e terzo posto per Daniel Deusser.
Un appuntamento, questa penultima Tappa del Circuito LGCT 2017, non troppo roseo per gli italiani. Certo, non sono mancati i piazzamenti: indubbiamente la settima posizione di Zorzi venerdì nella First GCL Competition e il sesto posto di De Luca nella Second GCL Competition, tenendo anche conto dell’indisposizione di Alberto Zorzi nella giornata di sabato, hanno fatto esultare il pubblico italiano. Così come sono stati motivo di esultanza il percorso di Luigi Polesello, che ha chiuso il suo primo Gran Premio del LGCT con 6 penalità, e il settimo posto nel GP firmato ancora da De Luca. Tuttavia, possiamo anche ammettere che i nostri azzurri hanno quest’anno abituato il loro pubblico a “qualcosa di meglio”. Siamo certi che i nostri binomi di punta sicuramente faranno di tutto per rifarsi a Barcellona, con la Finale della FEI Nations Cup Jumping, la prossima settimana.
La Tappa romana del LGCT è stata indubbiamente una manifestazione impeccabile dal punto di vista dell’organizzazione – non che vi fossero dubbi in proposito -, l’evento ha animato uno dei punti più belli del villaggio olimpico della capitale. Un grande tifo da parte del pubblico che, nonostante la disparità di numero, si è difeso bene dal boato proveniente dallo Stadio Olimpico durante il quale sabato, in concomitanza con il Gran Premio, si stava giocando Roma-Udine. La tappa romana del Longines Global Champions Tour rimane un appuntamento attesissimo ed assai importante nel calendario equestre italiano, un appuntamento che si spera diventi tradizione tanto quanto lo CSIO 5* di Roma Piazza di Siena… dunque, già freme l’attesa per l’evento del 2018!

jumping 728x90

© D.M. – Riproduzione riservata; foto di copertina il podio del LGCT Grand Prix of Rome: 1st Evelina Tovek, 2nd Harrie Smolders and 3rd Marcus Ehning – LGCT Roma  / ©Stefano Grasso only for Press.

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!