ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Grand Prix Internazionali: ecco i podi (week #2)

Grand Prix Internazionali: ecco i podi (week #2)
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

15 gennaio 2023 #news

La seconda settimana del 2023 ha visto la programmazione di ben 9 concorsi internazionali su scala mondiale. Molti di questi sono stati organizzati nel Vecchio Continente, mentre gli Emirati Arabi hanno ospitato per la seconda settima un CSI4*; questa volta la location è stata Abu Dhabi dove il “nostro” Emanuele Gaudiano come di consueto non si è fatto mancare alcune vittorie. La west coast statunitense, più precisamente la Florida e la California, hanno visto l’inizio di tour internazionali della durata di alcune settimane; questi concorsi sono una meta molto gettonata dai cavalieri europei.

Basel, Svizzera: CSI5*-W Grand Prix of Basel con jump-off, H. 1.60 mt, LR, 45 concorrenti, Montepremi 200,000.00 CHF (circa 199.000,00 €)

A vincere il Gran Premio andato in scena nella serata di venerdì 13 gennaio nella splendida St. Jakobshalle di Basilea, è stato il numero sedici della FEI Ranking: Max Kuhner. Il cavaliere austriaco in sella ad Eic Cooley Jump the Q (2012, castrone, ISH, Pacino x Obos Quality) è stato autore del barrage  netto più veloce chiuso in 31”.81. Gerrit Nieberg, ha portato la Germania sul secondo gradino del podio, accompagnato dal castrone di 12 anni Ben (Westf, Sylvain x Quincy Jones) con un tempo di 32”.15 senza errori. In terza posizione abbiamo visto ancora la Germania rappresentata da Christian Ahlmann e dallo stallone morello Dominator 2000 Z (2010, Zangersheide, Diamant de Semilly x San Patrignano Cassini I), autori di un barrage senza penalità in 32”.27.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Abu Dhabi, Emirati Arabi: CSI4*-W, Grand Prix con jump-off, H. 1.55 mt, LR, 57 concorrenti Montepremi 152.600,00 €

Inghilterra protagonista ad Abu Dhabi, nel CSI4*-W. Sul percorso da 1.55 mt, con jump-off, ha vinto il portacolori britannico Joe Whitaker in sella allo stallone Hulahupe Jr (KWPN, 2012, VDL Bubalu x Indoctro) che ha chiuso il jump-off in 42”.01 senza penalità. Secondo posto per il cavaliere irlandese Billy Twomey che sullo stallone Zangersheide del 2008 Chat Botte E.D. (Casall x Darco) ha terminato con il tempo di 43”.60 ed un percorso netto. Terza piazza per il Portogallo rappresentato da Duarte Seabra e dal castrone Westfalien nato nel 2012 Dourados (Diarado x Cornet Obolenski) che ha chiuso in 44’’.61.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Wellington, USA: CSI3* Southern Arches Grand Prix con jump-off, H. 1.50 mt, LR, 45 concorrenti, Montepremi 140,000,00 CHF (circa 139.000,00 €)

Il cavaliere irlandese Darrag Kenny si è imposto sugli altri 44 concorrenti del Gran Premio che si è tenuto sabato 14 gennaio a Wellington, in Florida. Kenny accompagnato da Volnay du Boisdville (2009, stallone, Selle Français, Winningmood x Jalisco B) è salito sul primo gradino del podio grazie all’unico barrage chiuso senza errori nel tempo di 37”.58. Gli Stati Uniti d’America di Carly Anthony e Jet Blue (2011, castrone, KWPN, Zirocco Blue x Indoctro) si sono aggiudicati la Piazza d’Onore con 4 penalità nel tempo di 38”.22. Laura Kraut e Dorado 212 (2013, castrone, OS, Diarado’s Boy x Chacco – Blue), ancora per gli Stati Uniti hanno chiuso il podio con un errore in 39”.63.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Thermal, USA: CSI3* Grand Prix con jump-off presentato da Whittier Trust, H. 1.50 mt, LR, 26 concorrenti, Montepremi 145,100.00 $ (circa 139.000,00 €)

Il cavaliere irlandese Conor Swail ha vinto il Gran Premio di Thermal in sella a Theo 160 (2012, castrone, Holsteiner, Christian x Calando IV). Swail, attualmente in quinta posizione della FEI Ranking, è stato autore dell’unico netto del barrage ed ha fatto fermare le lancette del cronometro sui 41″.32. Il Brasile è salito sul secondo gradino del podio grazie alla performance messa a segno da Cassio Rivetti e da Nadale van Dorperheide (2013, stallone, BWP, Zilvestar T x Winningmood), 4 penalità in 35″.52. Mentre il belga Gregory Whatelet con Clarity (2009, stallone, Holsteiner, Clarimo x Ephebe For Ever) ha seguito in terza posizione con un errore nel barrage nel tempo di 36″.61.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Abu Dhabi, Emirati Arabi: CSI2*, Grand Prix con jump-off, H. 1.45 mt, LR, 41 concorrenti Montepremi 26.200,00 €

La Germania di David Will e Cento du Rouet (castrone, OS, Chintan x Balou du Rouet) si è aggiudicata il Gran Premio del CSI2* di Abu Dhabi. Questo binomio ha chiuso senza errori nel tempo più veloce di 36”.13. In seconda posizione, il rappresentante dell’Uzbekistan, Abdurakhmon Abdullaev in sella a Caballone (castrone, 2012, Westf, Catoki x Contendro I) un castrone di 10 anni che ha chiuso i due percorsi senza penalità nel tempo di 36”.98. A chiusura del podio abbiamo visto per gli Emirati Arabi Uniti, Salim Ahmed Al Suwaidi con Staphael III (castrone, 2015, AWO, Stakkato Gold x Raphael), autori di due netti in 39”.03.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Oliva Nova, Spagna: CSI2*, Grand Prix con jump-off presentato da Dammann Reitplatz- u. Sportplatzbau GmbH, H. 1.45 mt, LR, 66 concorrenti, Montepremi 30.000,00 €

Il belga Constant van Paesschen ha messo la sua firma nel Gran Premio in terra spagnola, in sella alla femmina francese Diaz du Thot (2013, Ready Boy des Forets “NH” x Diams du Grasset), chiudendo il jump-off in 41’’.69 senza penalità. Alle sue spalle Abdelkebir Ouaddar dal Marocco, sullo stallone di 15 anni Istanbull V.H Ooievaarshof (Casall x Calido I) in 42’’.45. Terza piazza per lo spagnolo Mariano Martinez Bastida su Quark de Preuilly Z (Zangersheide, 2013, Quaprice Boimargot Quincy x Cento) in 42’’66. Nona posizione in classifica per il Primo Aviere Scelto Lorenzo De Luca su Carlson 86 (2008, Colorit x Auftritt) in 44’’.31 con 4 penalità al barrage.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Exloo, Paesi Bassi: CSI2*, Grand Prix con jump-off della Provincia di Drenthe offerto da Stal Brouwer Holland, H. 1.45 mt, LR, 51 concorrenti, Montepremi 26.300,00 €

Karin Martinsen si aggiudica il Gran Prix in terra olandese, lasciandosi alle spalle i numerosi atleti di casa al via. L’amazzone svedese, in sella a Pb Portofino (castrone, Hannover, 2010, Lord Pezi x Athletico) ha chiuso davanti a tutti in 37’’.78. Secondo posto per il britannico Alex David Gill che in sella a Jourdain VDL (KWPN 2014, Zapatero x Darco) ha terminato in 38’’26. Terzo gradino del podio per l’esperto cavaliere olandese Jeroen Dubbeldam che su Investment (KWPN, 2013, Kannan x Gelha’S VDL Emilion) ha fermato le lancette del barrage sui 38’’33.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Neustadt Dosse, Germania: CSI2*, Grand Prix con jump-off, H. 1.45 mt, LR, 54 concorrenti, Montepremi 26.460,00 €

Doppietta tedesca davanti al pubblico di casa nel Grand Prix che ha monopolizzato l’attenzione nella domenica di gare a Neustadt Dosse. A vincere è stato Mynou Diederichsmeier sul dodicenne Quick and Fly (Quaid I x Balou du Rouet) in 33’’.88, davanti alla connazionale Christin Wascher su Quincy 200 (2011, Quintero x Cellestial) in 34’’.10. Terza piazza per il cavaliere danese Christian Jansen in sella a Aagaardens Calina (femmina, DWB-Danish Warmblood, 2011, Careful x Cajus) in 35”.67.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Opglabbeek, Belgio: CSI2*, Grand Prix con jump-off, H. 1.45 mt, LR, 49 concorrenti, Montepremi 26.200,00 €

Un sabato intenso ha chiuso le gare del weekend di Opglabbeek. Nel Gran Premio con jump off, su un percorso da 1.45 mt, a vincere è stato il cavaliere di casa Tristan Guisson in sella a Naturelle vh Legitahof Z (2012, Nabab de Reve x For Pleasure), chiudendo senza penalità in 35”.77. Alle sue spalle l’olandese Eric van der Vleuten su Dreamland (2011, Sunday de Riverland x For Pleasure) che ha terminato la sua gara in 36”29. Terza piazza per il cavaliere francese Gregory Cottard con Bibici (2011, Norman Pre Noir x Nelfo du Mesnil) in 36”.44. 

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

© S. Arpaia – riproduzione riservata; Foto: Grand Prix di Basilea; Max Kuhner con Eic Cooley Jump the Q © Stuppia Facebook Longines CHI Classics Basel

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!