ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

FEI Longines World Cup di Basilea: Henrik Von Eckermann e King Edward protagonisti indiscussi

FEI Longines World Cup di Basilea: i protagonisti indiscussi Henrik Von Eckermann e King Edward
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

15 gennaio 2022 #news

I protagonisti della decima tappa della Longines FEI World Cup che si è tenuta nella grande arena St Jacokshalle di Basilea (SUI), sono stati il numero uno al mondo Henrik Von Eckermann ed il fidato King Edward. Sul percorso disegnato dai Course Designer Gérard Lachat (SUI) e Gregory Bodo (FRA) si sono sfidati 40 concorrenti, che sono scesi in campo determinati a vincere una fetta del lauto Montepremi di 330,000.00 CHF (circa 329.000,00 €).

Il binomio Campione del Mondo in carica è stato il netto più veloce dei 7 ammessi al difficile barrage che si è sviluppato su 7 salti per un totale di 8 sforzi, caratterizzato dalla possibilità di compiere traiettorie interne. Il cavaliere svedese Von Eckermann ed il fenomenale castrone sauro di 13 anni, insieme avevano già vinto la tappa di Coppa del Mondo di Verona, (+ informazioni, clicca qui) hanno interpretato alla perfezione il barrage facendo fermare le lancette del cronometro Longines sui 33”.43. Risultato che gli ha consentito di vincere, tra gli altri premi, la somma di 108,900.00 CHF (circa 108.000,00 €). King Edward è un BWP figlio di Edward con mamma da Feo ed appartiene all’elvetico Georg Kaehny che è stato recentemente eletto come proprietario dell’anno. (+ informazioni, clicca qui)

Gli Chef de Piste hanno fatto un ottimo lavoro: il tempo massimo concesso è stato un fattore importante, non potevi prenderti il tuo tempo, eri sempre sotto pressione, dovevi andare avanti e ovviamente con questa pressione arrivavano gli errori. Se avessimo avuto anche solo due secondi in più non solo non avremmo avuto le penalità sul tempo ma avremmo avuto più percorsi netti. Il tracciato si adattava abbastanza bene al mio cavallo, ma nella mia mente ho sempre saputo che dovevo andare avanti e non potevo prendermi il mio tempo da nessuna parte“, ha detto von Eckermann dopo la premiazione.

Il fuoriclasse svedese ha continuato parlando dei suoi piani: “Ho un programma in mente, ora King Edward farà Bordeaux tra tre settimane e poi ancora tre settimane dopo parteciperemo a Göteborg. E poi avrà cinque settimane di riposo e prima della finale della Coppa del Mondo. La finale è davvero il mio grande obiettivo quest’anno”.

Il tre volte campione della FEI World Cup™, Marcus Ehning in sella allo stallone di 12 anni Stargold, senza penalità e con un tempo di 0,6 secondi più lento di Von Eckermann, si è inserito al secondo posto a Basilea. Stargold, che appartiene allo studbook Oldenburg, è un figlio di Stakkato Gold con mamma da Lord Weingard che ha iniziato la sua carriera nei concorsi internazionali dei giovani cavalli sotto la sella di Tobias Meyer (GER), dal 2019 le redini del bel baio sono poi passate ad Ehning. Ehning si è detto felice di essere arrivato secondo nel Gran Premio di Basilea: “È stata una grande gara con solo sette percorsi netti, è stato davvero emozionante. La Coppa del Mondo è una grande serie e quest’anno sarebbe la mia ventesima qualificazione, quindi la finale è sicuramente un obiettivo di questa stagione per me!” Ha affermato il tre volte vincitore che per primo ha tenuto in alto l’ambito trofeo a Las Vegas, negli Stati Uniti, nel 2003, poi a Kuala Lumpur, in Malesia, nel 2006 e di nuovo a Ginevra, in Svizzera, nel 2010.

Il terzo posto è andato a Pius Schwizer e Vancouver de Lanlore (2009, stallone, Selle Français, Toulon x Le Tot de Semilly), portacolori della nazione ospitante questo binomio ha chiuso senza errori nel tempo di 34”.03 tra gli applausi del numero pubblico sulle tribune gremite. “È importante per me avere un cavallo così bravo nella mia scuderia e sono molto grato ai suoi proprietari. Andrò a Lipsia la prossima settimana e poi a Vancouver dopo mi prenderò una pausa”, ha detto Schwizer che ha aggiunto che competere ai Giochi Olimpici “è sicuramente il mio obiettivo per i prossimi anni”.

Una volta calato il sipario sulla decima delle 14 tappe della Western European League, i conteggi vedono Henrik Von Eckermann in testa alla classifica con ben 88 punti di vantaggio sui cavalieri francesi Kevin Staut e Julien Epaillard, rispettivamente secondo e terzo.

L’azione continuerà domenica prossima a Lipsia, in Germania, con un’altra emozionante tappa del prestigioso circuito Longines verso la finale 2023 che avrà luogo ad Omaha, negli Stati Uniti, dal 4 all’8 aprile.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

© L. Ruffino – riproduzione riservata; foto: Henrik von Eckermann e King Edward vincitori della decima tappa della Longines FEI Jumping World Cup™ 2022/2023 Western European League di Basel (SUI). © FEI/Stefan Lafrentz

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!