ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Grand Prix Varsavia (CSIO4*): bella prova per gli azzurri De Luca e Camilli

Grand Prix Varsavia (CSIO4*): bravi gli azzurri De Luca e Camilli
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

09 settembre 2022 #news

Nella città di Varsavia, è in corso di svolgimento lo CSIO4*, evento attesissimo soprattutto perché sarà cornice, nella giornata di domenica 11 settembre, della decisiva finale 2022 del circuito di Coppa delle Nazioni Longines European Equestrian Federation, vinta lo scorso anno dagli azzurri (in squadra: Piergiorgio Bucci, l’Agente Francesca Ciriesi, il 1° Aviere Capo Scelto Giulia Martinengo Marquet e Antonio Alfonso). Per questa edizione saranno l’Aviere Capo Lorenzo De Luca, Piergiorgio Bucci, Emanuele Camilli e il 1° Caporal Maggiore Guido Franchi a difendere il tricolore.

Nella capitale polacca é oggi andato in scena il non meno avvincente Grand Prix “The prize of PKN Orlen under the patronage of Polska Press Group – the publisher of sportowy24″ (Montepremi 399.750,00 PLN, 85.000,00 euro ca.) che ha visto mettersi in luce ben due dei binomi azzurri che difenderanno i colori di casa nella Coppa:parliamo dell’Aviere Capo Lorenzo De Luca in sella al dodicenne Holsteiner Curcuma il Palazzetto (Casall x Lord), ricordiamo che lo stallone si era già messo in evidenza sotto la sella del Caporal Maggiore Scelto Alberto Zorzi nell’anno in corso, e del 1° Caporal Maggiore Guido Franchi nel 2021. Nella categoria odierna montato da De Luca ha messo a segno due percorsi impeccabili nel tempo di 39”.13; mentre Emanuele Camilli anche lui autore di un doppio netto ha chiuso in 45”.92, sul fidato Chadellano PS, castrone tedesco del 2011 (Chacco- Blue x Centadel). I nostri cavalieri hanno occupato rispettivamente la 5^ e la 9^ posizione in classifica.

Sul percorso disegnato dal team di Course Deigner: Andrea Colombo, Eduard Petrović, Arkadiusz Weckwert, Magdalena Motyl e Piotr Staniszewski, misurato su altezze di 1.55mt, e districatosi su tredici ostacoli per sedici sforzi, si sono dati battaglia cinquanta binomi, di cui quindici hanno avuto accesso al jump-off (sette salti più una combinazione).

L’amazzone teutonica Jörne Sprehe ha siglato la vittoria di questa prova valevole per la Longines Ranking, suo e della femmina olandese di dieci anni, Hot Easy (Andiamo x Tangelo Van De Zuuthoeve)  è stato il percorso più veloce, 37”.98 il loro tempo a tabellone.

Secondo e terzo gradino del podio sono stati appannaggio dei cavalieri belgi: Wilm Vermeir su Joyride S, stallone belga classe 2009 (Toulon x Pachat II) ha fermato le lancette del cronometro sui 38”.41 meritando la Piazza d’Onore; mentre Thierry Goffinet e la femmina tedesca del 2012 Carequicka (Caressini L x Quick Star) hanno superato le fotocellule a 38”.39, risultato che è valso la chiusura del podio.

Una entry List di grandi talenti ai Mondiali di Completo (Pratoni 2022)

© S. Scatolini Modigliani – riproduzione riservata; foto di copertina: Lorenzo De Luca – archivio © A. Benna/EqIn

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!