ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Il LGCT Grand Prix di Roma a Malin Baryard-Johnsson

LGCT Grand Prix,
Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

12 settembre 2021 #news

Home 35

Continua a regalarci emozioni mozzafiato l’evento targato Longines Global Champions Tour che si sta svolgendo nella storica cornice del Circo Massimo a Roma.

Home 42

Dopo l’entusiasmante secondo round della Global Champions League che ha visto sul gradino più alto del podio gli Shanghai Swans, la time table di ieri, sabato 11 settembre, ha previsto un’altra delle competizioni più attese, il Longines Global Champions Tour Grand Prix of Roma, il cui tracciato ideato dal “The Maestro” l’italianissimo Uliano Vezzani e il suo team si è sviluppato su tredici ostacoli per sedici sforzi su altezze di 1.60m e ha richiesto prestazioni perfette e precise; formula a Jump-Off come di consueto.

jumping 728x90

Trentuno i binomi al via che si sono contesi i 300.000 euro di montepremi di questa categoria del CSI5* valida per la Longines Ranking, solo undici sono stati i percorsi netti che hanno avuto accesso al barrage; in sette hanno concluso impeccabilmente le due prove.

Il podio vede ancora protagonisti i riders che hanno occupato i primi gradini del podio nella League, trionfa infatti l’amazzone svedese Malin Baryard-Johnsson, medaglia d’oro a squadre a Tokyo 2020, in sella alla baia belga del 2008 H&M Indiana, (Kashmir Van Schuttershof x Animo’s Hallo) con un doppio zero nel tempo più veloce 36”.74. Con il trionfo della dodicesima tappa di Roma del LGCL, la Malin è la prima amazzone a qualificarsi direttamente ai Playoff di Praga, ultima tappa della stagione, in programma all’O2 Arena dal 18 al 21 novembre. Sorridente ha dichiarato: “Sono così orgogliosa, sono così felice di montare probabilmente il miglior cavallo del mondo. Che giornata è stata. Significa molto aver assicurato il biglietto per Praga ma l’essere vincitrice qui è già di per sé davvero molto bello. Mi ha fatto battere forte il cuore di nuovo questa settimana e oggi ho davvero ottenuto il salto di qualità perfetto.”

La segue in Piazza d’Onore a poco più di un secondo di distacco, 37”.82 il tempo al tabellone, il suo compagno di squadra il teutonico Christian Ahlmann in sella a Mandato van de Neerheide, castrone belga del 2012 (Emerald Van’T Ruytershof x Pommeau du Heup). A chiudere il podio l’olandese Harrie Smolders (in Piazza d’Onore con i Paris Panthers nella gara a squadre, e vincitore del GCTGP di Amburgo) con Monaco, castrone Holsteiner del 2009 (Cassini II x Contender), che hanno terminato la loro performance in 37”.89.

I migliori tra gli azzurri sono stati l’Appuntato dei Carabinieri Emanuele Gaudiano in sella a Nikolaj de Music che ha chiuso la sua prova in 14^ posizione (4, 76”.17), e subito dietro il 1° Caporal Maggiore dell’Esercito Italiano Alberto Zorzi su Clarina (4, 77”.04).

Per ciò che riguarda la classifica provvisoria generale Edwina Tops-Alexander (AUS) è ancora in testa a tre manche dalla fine. Si trova a soli 6 punti di vantaggio su Olivier Robert (FRA) con 208 punti. Ben Maher (GBR), il campione della stagione 2018 e 2019 del Longines Global Champions Tour, a attuale sesto cavaliere della FEI Ranking Jumping, è salito al terzo posto con 201 punti, ma Max Kühner (GER) e Peder Fredricson (SWE) sono alle calcagna rispettivamente con 194 punti e 189 punti.

La ‘Formula 1” dell’equitazione darà mostra di sé sempre nell’arena del Circo Massimo il prossimo week end 16-18 ottobre, e noi saremo ancora qui a raccontarvelo!

Bozza automatica 236

© S. Scatolini Modigliani; riproduzione riservata; foto © A.Benna/EqIn

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!