ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

La GCL del Global di Roma agli Shanghai Swans (Ahlmann + Baryard-Johnsson)

La GCL del
Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

11 agosto 2021 #news

Home 35

Al CSI5* di Roma targato Longines Global Champions Tour gli Shanghai Swans hanno ottenuto una vittoria importante nel Secondo Round della tappa odierna della Global Champions League che, insieme al secondo posto di ieri, li porta sempre più vicini alla vetta della classifica generale.

Home 42

La squadra ha visto oggi il ritorno in campo dell’amazzone svedese Malin Baryard-Johnsson con la baia H&M Indiana (BWP 2008, Kashmir Van Schuttershof x Animo’s Hallo) e del tedesco Christian Ahlmann, su una nuova monta rispetto a ieri: il fuoriclasse teutonico ha infatti scelto di presentare Solid Gold Z, stallone Oldenburg classe 2011 (Stakkato Gold x Calvin Z). Le otto penalità complessive nei due round con un crono complessivo pari a 144’’.79 è stato il risultato vincente.

jumping 728x90

Sono stati poi i terzi classificati di ieri a salire sul secondo gradino del podio odierno. I Paris Panthers di Eve Jobs con Venue d’Fees des Hazalles (SBS 2005, President x Alcatraz) e Harrie Smolders con Monaco (Holst 2009, Cassini II x Contender) hanno infatti messo a segno la seconda miglior prestazione: dodici le penalità complessive per un tempo di 146’’.91.

Terza piazza, infine, per i Madrid in Motion, rappresentati quest’oggi dalla coppia padre e figlio di Eric e Maikel Van Der Vleuten. Sotto la loro sella rispettivamente la femmina Wunschkind (Holst 2006, Casall x Caletto I) e il castrone Beauville Z (Zang 2010, Bustique x Jumpy des Fontaines), che hanno totalizzato dodici penalità complessive per un crono di 150’’.67.

Bozza automatica 236

Per ciò che riguarda la classifica generale di GCL, dopo questa prima dodicesima tappa, i Valkeensward United mantengono intatto il loro primato nonostante una prestazione non memorabile (247 punti), ma vedono avvicinarsi a grandi falcate gli Shanghai Swans, secondi, e adesso a sole cinque lunghezze di svantaggio (242); i Paris Panthers terzi, ma vicinissimi al duo di testa (240).

La GCL del Global di Roma agli Shanghai Swans (Ahlmann + Baryard-Johnsson)

Per ciò che ha riguardato i risultati individuali, si sono sfidati sulla stessa prova Longines Ranking e qualificante per il LGCT Grand Prix di domani 48 partenti. Gli chefs de piste Uliano Vezzani, Mario Breccia, Roberto Muré e Paolo Rossato li hanno messi alla prova con un percorso formato da tredici ostacoli per sedici sforzi complessivi su altezze da 1.55 / 1.60m, in una competizione against the clock da 95.000 euro di montepremi che ha prodotto dodici percorsi netti.

Migliore tra tutti, e vincitore, è stato il cavaliere d’oltralpe Kevin Staut, che presentato Iliade KDW Z (femmina ZANG 2010, Indoctro x Brahmann St Simeon): zero penalità in 68’’.92 la sua prova. Piazza d’Onore per l’irlandese Denis Lynch con lo stallone Cristello (KWPN 2007, Numero Uno x Voltaire) con un crono di 69’’.99. Chiude il podio la Terza Piazza di Harrie Smolders Monaco in 70’’.54.

Bozza automatica 236

La GCL del Global di Roma agli Shanghai Swans (Ahlmann + Baryard-Johnsson) 1

© S. Scatolini Modigliani; riproduzione riservata; foto © A.Benna/EqIn

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!