ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

EQUESTRIAN INSIGHTS Salute e benessere del cavallo

Ipersensibilità alle punture d’insetto nei cavalli: una lotta da combattere strenuamente

Bozza automatica 61
Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

#focus

Home 35

Nonostante vi sia ovviamente del grande entusiasmo connesso all’arrivo della bella stagione, che permette di trascorrere più tempo, specie all’aperto, con i nostri compagni equini, non possiamo dimenticare che il sole e il caldo vanno di pari passo con l’avvento degli insetti, in gran numero e tipo.

Home 42

Una grande percentuale di cavalli affetti da dermatite pruriginosa stagionale può diventare ipersensibile (allergica) alle punture degli insetti. Moscerini, mosche nere, mosche cavalline sono gli insetti più comunemente implicati nella dermatite estiva recidivante, sebbene qualsiasi insetto “mordace” possa contribuire all’ipersensibilità indotta da punture di insetti (chiamata IBH: insect bite-induced hypersensitivity).

jumping 728x90

Bozza automatica 63

L’ipersensibilità alla puntura d’insetto è caratterizzata da prurito intenso che spesso porta a ferite ed escoriazioni, perdita estesa di crini, infezioni secondarie e cronicamente a ipercheratosi e lichenificazione (pelle ispessita). Molti cavalli sviluppano l’IBH a partire dalla mezza età o più tardi, sebbene i cavalli con atopia (una tendenza ad essere iperallergici) potrebbero mostrare segni clinici già da puledri. I segni clinici spesso progrediscono di anno in anno (da qui la caratterizzazione come malattia “recidivante”). La diagnosi viene effettuata in base alla segnalazione, all’anamnesi, ai segni clinici e all’esclusione di altre possibili cause.

La distribuzione delle ferite sui cavalli colpiti dipende dalle caratteristiche mordenti dell’insetto e talvolta permette di individuare gli insetti responsabili. Poiché tuttavia c’è ancora molto da imparare sull’identificazione e le abitudini “alimentari” di molti insetti implicati nelle dermatiti allergiche, può non essere sempre possibile identificare con precisione gli agenti eziologici. L’ipersensibilità alle punture di insetti tipicamente migliora stagionalmente, mentre l’espressione clinica di allergie nei cavalli con predisposizione genetica a sviluppare alcune reazioni anafilattiche può verificarsi in qualsiasi momento dell’anno. L’orticaria, comunemente riscontrata alla predisposizione, non è una diagnosi ma un pattern di reazione cutanea che potrebbe essere indotto da un’ampia varietà di cause, sia immunologiche che non, come per esempio le reazioni ai farmaci e ai vaccini, insetti pungenti e mordaci (come vespe) e aracnidi, infezioni, irritazione da contatto, stress o lesioni indotte dall’esercizio fisico.

Altre malattie che mostrano prurito sono l’infestazione da Oxyuris (un particolare tipo di verme), l’oncocercosi (o cecità fluviale, è la seconda causa di cecità naturale) e le infestazioni da acari (coriopti) e zecche. Le malattie che occasionalmente sono associate al prurito includono tigna e pemfigo, una malattia autoimmune.

In tutti i casi di dermatite pruriginosa, sono garantite procedure per diminuire l’esposizione ad agenti eccitanti e una terapia sintomatica per ridurre il prurito. Quando si ha a che fare con un cavallo IBH, le procedure per ridurre l’esposizione dei cavalli agli insetti dovrebbero essere grandemente implementate. Tra queste, i servizi igienico-sanitari delle scuderie per compostare correttamente il letame, eliminare le aree umide con vegetazione in decomposizione e l’uso di predatori naturali di mosche (alcuni specifici uccelli, ma anche i pipistrelli) o l’alimentazione – attraverso specifici inibitori di ciò che attrae le mosche, ad esempio l’aglio – possono ridurre notevolmente le popolazioni di quest’ultime. Il calore, l’umidità e i raggi solari aggravano il prurito, quindi mettere a disposizione zone d’ombra e correnti/circolazioni d’aria grazie all’utilizzo di ventilatori forniscono sollievo. Si deve inoltre considerare la permanenza in box per evitare gli insetti più significativi in soggetti particolarmente predisposti all’allergia, oltre che, ovviamente, l’uso di coperte retate e di specifiche maschere per il viso.

Bozza automatica 62

Poiché alcuni cavalli sviluppano allergie da contatto ai prodotti topici, è raccomandabile anche un uso prudente dei repellenti. Inoltre, la somministrazione di mangimi semplici e cereali integrali è più proficua di quella di mangimi dolciastri misti a più cereali. I risciacqui e gli shampoo con acqua fredda possono reidratare e lenire la pelle secca e ridurre la quantità di allergeni sulla pelle. Esistono inoltre in commercio numerosi shampoo utili per diminuire il prurito e ridurre al minimo la quantità di farmaci antipruriginosi sistemici necessari. I farmaci sistemici (steroidi e antistaminici) possono aiutare a interrompere il ciclo prurito-lesioni involontarie, tuttavia dovrebbe essere evitato l’uso a lungo termine, in particolare quello degli steroidi.

Un’indagine completa e dettagliata sull’eziologia della malattia dovrebbe avvenire contemporaneamente alla cura sintomatica generale. Può essere utile un test cutaneo intradermico per determinare gli antigeni per l’immunoterapia specifica per allergeni, in particolare per i soggetti più giovani con evidente predisposizione all’allergia.

I proprietari dei cavalli colpiti da queste irritazioni dovrebbero capire che l’ipersensibilità e l’atopia durano tutta la vita. I cavalli affetti necessitano di una gestione e / o di una terapia continua durante il periodo estivo. Spesso un paziente può essere privo di segni clinici con una bassa esposizione agli antigeni stimolanti e sintomatico all’aumentare del carico di antigeni. L’esposizione all’antigene è additiva, quindi è necessaria una gestione completa per controllare al meglio la malattia clinica.

Salute dei cavalli: fronteggiare la dermatite estiva recidivante (D.E.R.)

© S.Scatolini Modigliani – riproduzione riservata; fonte principale: thehorse.com; foto: © A.Benna / EqIn

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!