ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Milano San Siro Jumping Cup 2020: l’ippodromo apre al jumping

Milano San Siro Jumping Cup 2020: l'ippodromo apre al jumping
bac 728x90

Condividi:

08 novembre 2019 #news

Home 24


Presentata oggi in Conferenza Stampa a Fieracavalli Verona la ‘Milano San Siro Jumping Cup 2020′ (CSI3*/1*): lo spettacolo della grande equitazione internazionale sarà al centro dell’estate milanese. Quattro giorni di emozioni con gare di Salto Ostacoli, programmate dal 2 al 5 luglio 2020, per una straordinaria avventura equestre in programma all’Ippodromo Snai La Maura.   

saferiding 728x90


Milano San Siro Jumping Cup 2020: l'ippodromo apre al jumping 1

La grande equitazione arriva a Milano con la «Milano San Siro Jumping Cup 2020», una straordinaria avventura equestre che, nel corso della prossima estate, offrirà uno spettacolo di livello internazionale (CSI3*/1*) in programma all’Ippodromo Snai La Maura dal 2 al 5 luglio 2020. Seguendo la via tracciata dall’investitura olimpica ‐ che porterà la metropoli lombarda ad impegnarsi in vista di Milano‐Cortina 2026 ‐ e nell’ottica di un rinnovato impegno con la città, Snaitech ha deciso di contribuire alla già ricca agenda sportiva milanese organizzando uno show di Salto Ostacoli di livello internazionale.

jumping 728x90


L’Ippodromo Snai San Siro ‐ ormai da diverso tempo ‐ si è offerto alla città, oltre che per le tradizionali corse ippiche, quale punto di intrattenimento e ritrovo per i cittadini. L’amministratore delegato  di Snaitech, Fabio  Schiavolin,  nel  corso  della  presentazione  odierna dell’evento nella cornice di Fieracavalli 2019, ha spiegato come è nata l’idea di concepire un progetto così ambizioso per la città di Milano: «In questo percorso, che da un lato ha visto San Siro aprirsi verso la città e dall’altro ne ha delineato la straordinaria duttilità dal punto di vista dell’hospitality, ‐ ha dichiarato l’ad ‐   l’idea di impegnarci in un progetto sportivo ambizioso ha rappresentato la naturale evoluzione delle cose, accompagnando la direzione intrapresa da Milano verso l’impegno olimpico. Questo  perché l’Ippodromo ha la responsabilità di esserne uno dei simboli, oltre che patrimonio storico-culturale. È nata così l’idea di dare vita ad una Grande Avventura Equestre ‐ ha sottolineato l’ad  di Snaitech ‐ un’autentica novità per la città di Milano. Il ‘titolo’ che abbiamo scelto per questa  avventura, «Milano San Siro Jumping Cup 2020» è un richiamo alla centralità della città nell’affresco sportivo internazionale, ma anche un omaggio ai cinque cerchi olimpici, in vista dei Giochi Invernali del 2026. Per ospitare l’evento – prosegue Schiavolin ‐ abbiamo scelto il  ‘fratellino’ di San Siro. E cioè il giovane Ippodromo di La Maura, che per struttura e particolarità tecniche, così mi hanno spiegato persone più esperte di me, sembra essere cucito su misura per  la dimensione dell’evento e le necessarie esigenze tecniche».

E  non  è  stata  casuale  la  scelta  di  intraprendere  questa  avventura  con  chi ha fatto dell’equitazione non un abito ma una vera e propria seconda pelle, Sara Riffeser Monti, punto di riferimento dell’equitazione internazionale,  protagonista in qualità di Sport  Director dell’ultima e più straordinaria edizione dello storico Concorso ippico CSIO Piazza di Siena. Sara Riffeser Monti è l’Event Director di “Milano San Siro Jumping Cup 2020” ed è con lei che Snaitech ha deciso di dare vita a questa Grande Avventura. «Soltanto sapere che Milano avrà il  suo Concorso ippico – ha dichiarato Sara Riffeser Monti – mi ha riempito di gioia. Figuratevi quando l’ad di Snaitech Fabio Schiavolin mi ha proposto di esserne protagonista al suo fianco, in qualità di Event Director. L’esperienza che ho maturato nell’organizzazione del Concorso di  Bagnaia, il fatto di aver respirato i grandi eventi di questo sport sin da quando ero bambina, mi hanno portato a vivere la fantastica avventura del CSIO Piazza di Siena nel ruolo di Sport  Director. Milano San Siro Jumping Cup 2020 – ha sottolineato Sara Riffeser Monti – è un sogno  che  si  avvera. Io che nella metropoli milanese ho scelto di  vivere e lavorare, sono nell’ingranaggio creativo che darà vita a quella che l’ad di Snaitech ha definito una Grande Avventura Equestre. E non ho dubbi sul fatto che lo sarà per me e per il mio team che porterà con sé un’esperienza trentennale nell’organizzare eventi d’élite, come ad esempio il Weg, i Mondiali del 1998 e non solo. E lo sarà ‐ conclude l’Event Director ‐ per ogni milanese che ha a  cuore lo sport e l’equitazione».

Il rapporto tra l’Ippodromo Snai San Siro e la città di Milano resta dunque al centro di questa  grande iniziativa. Snaitech, mettendo a disposizione il patrimonio storico e architettonico di cui dispone, è impegnata nella creazione di una cultura dell’inclusione che tratteggi un reciproco segno di appartenenza tra le strutture dell’Ippodromo e le singole persone. È in quest’ottica di condivisione e partecipazione al ritmo di vita della città, che Snaitech ha deciso – trovando  risposta entusiastica nella squadra che darà vita all’evento – di sposare la linea della totale gratuità per chiunque voglia assistere alla Grande Avventura Equestre che andrà in scena ad inizio luglio della prossima estate.

©Ufficio Stampa SNAITECH ;

Condividi:
Endurance



TAG

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!