ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Note a margine della prima tappa FEI Nations Cup (CSIO5* – Lummen – Belgio)

Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

29 aprile 2017

Home 35

“Germania, Germania, al di sopra di tutto”: questa la frase di apertura di “Das Lied der Deutschen“, l’inno nazionale tedesco, che ha fatto da colonna sonora alla premiazione della prima tappa di Coppa delle Nazioni valida per la prima divisione europea che si è conclusa ieri a Lummen in Belgio. Con 8 penalità nelle due Manches e un velocissimo netto nel barrage, 39.75 secondi, firmato da Andre Thieme in sella a Conthendrix, la Germania si è aggiudicata la vittoria. Piazza d’onore per la Francia, senza errori anche il barrage di Penelope Leprevost e Ratina d’La Rousserie che per soli 72 centesimi di secondo si sono ritrovate alle spalle del cavaliere tedesco. Nel Jump Off anche il Belgio che ha affidato l’ultimo percorso al cavaliere Pieter Devos che chiude però con un errore portando la nazione ospitante in terza posizione. Ad un soffio dal podio, quarto nella classifica finale, il team azzurro che ha chiuso le due manches con 14 penalità.

Home 42

Un buon inizio per la squadra italiana, composta in questa tappa da Juan Carlos Garcia (elim./4), Paolo Paini (0/4), Emilio Bicocchi (4/4) e Bruno Chimirri (1/1) che, con questa prima prova, hanno portato il tricolore nella terza posizione della classifica generale del circuito con 70 punti, preceduti dai 90 della Francia e i 100 della Germania.

jumping 728x90

In questa edizione 2017 della FEI Nations Cup ogni nazione dovrà partecipare, ai fini della classifica generale, a sei delle otto tappe del circuito. L’italia, diretta dal Capo Equipe Roberto Arioldi, sarà presente agli CSIO di Lummen, Roma, San Gallo, Rotterdam, Falsterbo e Dublino escludendo il concorso di La Baule, in Francia, e di Hickstead, in Gran Bretagna. Un calendario pieno che gli italiani si trovano a affrontare con ottimismo dato il buon risultato della prima tappa.

Un circuito importante che ha visto la sua inaugurazione nel lontano 1909, dal 1930 sotto la supervisione della FEI. È proprio il prestigio di questa gara, che vede i più grandi del mondo del Salto Ostacoli uniti in una squadra per rendere onore alla propria nazione, ad aver attirato i numerosi main sponsor che si sono susseguiti in questa storia lunga più di un secolo: il primo fu Gucci, nel 1987, seguito da The Dutch technological brand HCS, nel 1990. Nel 1997, a sponsorizzare la Coppa delle Nazioni arriva Samsung fino al 2008 e nei due anni successivi Meydan Group. Dopo un biennio senza sponsor commerciali nel 2013 il nome del circuito cambia nuovamente in Furusiyya Nations Cup, tornando FEI Nations Cup in questa edizione del 2017.

Sono 46 le nazioni che si sfideranno nelle qualificazioni divise in quattro aree: L’Europe Division 1 e 2, Middle East, e North e Central America & Caribbean, solo 18 di queste prenderanno parte alla finale di Barcellona, più la squadra ospitante anche se non qualificata. Per quanto riguarda l’Europe Division 1, il girone in cui partecipa l’Italia, le nazioni che si contenderanno questa stagione sono otto: Germania, Francia, Italia, Svezia, Spagna, Paesi Bassi, Irlanda e Svizzera.

calendario FEI Nations Cup 2017: clicca qui

La voglia di arrivare a Barcellona è tanta per gli Italiani e, quest’anno, sembra proprio che le basi per raggiungere la finale ci siano tutte. Sicuramente il supporto agli azzurri non mancherà, l’attenzione e il coinvolgimento degli appassionati saranno al massimo in tutte e cinque le tappe mancanti.

© D.M. – Riproduzione riservata; foto di copertina: via instagram ©World of Showjumping

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!