ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Coppa delle Nazioni – Rotterdam: Italia 3^ posto, insieme alla Spagna

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

23 giugno 2017 #news – posted h 20.06 – ultimo aggiornamento ore 22.00

Si è conclusa da poche ore la 5^ tappa del circuito Europe Division 1 della FEI Nations Cup™ Jumping, ospitata a Rotterdam, in Olanda. Tappa che avevamo già annunciato (clicca qui) e che ha visto scendere in campo, per la prima volta, tutte le otto nazioni della prima divisione europea senza nessuna esclusione. A trionfare con un punteggio totale di sole 4 penalità alla fine delle due manches la Svezia, seguita da Svizzera(8), e a pari merito Italia(12) e Spagna(12). Nella seconda metà della classifica Germania (16), Irlanda (16) e Olanda (16), a chiudere il Belgio con un complessivo di 20 penalità.

Classifica 5^ Tappa – Rotterdam FEI Nations Cup™ Jumping: clicca qui

La prima manche è stata caratterizzata da molti percorsi puliti e senza errori, nonostante le difficoltà del tracciato disegnato dallo Chef de Piste Louis Konickx, che hanno portato ben quattro nazioni a chiudere il primo round con un rassicurante 0. Nel caso di Svezia e Svizzera non è stato necessario nemmeno il percorso del quarto cavaliere in squadra che i Capi Equipe, Henrik Ankarcrona e Kistler Andy, hanno saggiamente scelto di risparmiare per la seconda manche.

Per l’Italia, in questa quinta tappa dopo le vittorie di Roma e San Gallo, il team manager Roberto Arioldi ha scelto ieri dopo il sorteggio di presentare Piergiorgio Bucci in sella a Casallo Z, Luca Marziani e Tokyo Du Soleil, Emanuele Gaudiano e Caspar 232 e infine, ultimo a partire, Lorenzo De Luca in sella a Armitages Boy. Dopo questo risultato, non esaltante come i precedenti ma comunque importante, l’Italia è infatti al comando nella classifica generale della Prima Divisione Europea, con 345 punti, seguita dalla Svezia (307.5 punti) e dalla Francia (302.50 punti). 

Classifica generale FEI Nations Cup™ Jumping aggiornata al 23/06/2017: clicca qui

Tuttavia una prestazione, quella odierna, fatta di alti e bassi. Un inizio strepitoso in apertura con il netto di Bucci, seguito dal 4 di Marziani. Per nulla esplosivo il primo percorso di Gaudiano che, commettendo ben 16 penalità ha portato sulle spalle dell’Aviere scelto De Luca la responsabilità della chiusura del primo Round. De Luca, insieme perfetto di determinazione e equilibrio, ha portato a termine eccellentemente la prima missione della giornata, portando l’Italia, grazie al suo netto, a chiudere con 4 penalità.

Altra manche, altra storia. Nella seconda parte di gara si sono moltiplicati gli errori delle 8 nazioni, faccenda chiaramente visibile dai numeri riportati nella classifica finale. Ad essere scartato nel secondo round il percorso, macchiato di due errori, di Luca Marziani e Tokyo du Soleil, un errore per Bucci e Gaudiano e un altro formidabile netto di Lorenzo De Luca e Armitages Boy. Ormai, bisogna ammetterlo, nonostante in questo sport l’errore sia sempre dietro l’angolo, leggere il nome di De Luca come ultimo partente della squadra lascia tirare agli appassionati un grande sospiro di sollievo. Impossibile negarlo, con tutte le variabili del caso, nel nostro sport Lorenzo è una garanzia come ha egregiamente dimostrato nella Coppa di oggi.

Prossimo appuntamento dal 13 al 16 luglio per la sesta tappa di Coppa delle Nazioni a Falsterbo, in Svezia. Dopo gli 80 punti guadagnati oggi gli azzurri dovranno tirar fuori tutta la grinta, la determinazione e l’impegno possibile per rimanere alti nella classifica generale del girone, perché vedere l’Italia nella finale di Barcellona è un sogno di tutti gli appassionati e tifosi del Salto Ostacoli.

© D.M.; riproduzione riservata foto copertina © EqIn

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!