ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

Equestrian Books EQUESTRIAN INSIGHTS

Osoppo-Gutierrez e le molte sfide dell’esistenza: “L’ostacolo dei sogni” torna disponibile

Osoppo-Gutierrez e le molte sfide dell'esistenza: "L'ostacolo dei sogni" torna disponibile
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

#focus

Oggi per voi un romanzo, scritto quasi 30 anni fa (1992), tornato quest’anno disponibile per le edizioni More than a Horse: parliamo de L’Ostacolo dei sogni di Patrizia Carrano, che si basa su di un fatto di cronaca sportiva realmente accaduto, quando il 27 ottobre del 1938 a Piazza di Siena, con un salto di 2 metri e 44 cm, il baio Osoppo e il Generale (allora Capitano) Gutierrez conquistarono il record mondiale di elevazione. Il cavallo aveva ben diciannove anni e con il suo cavaliere, incontrato a Pinerolo, aveva partecipato solo ad un paio di concorsi in località sperdute, in Germania e Polonia. Su questa impresa vi è ancora di che “sognare” ma anche di che riflettere, lungo le pagine del libro che racconta…

Osoppo-Gutierrez e le molte sfide dell'esistenza: "L'ostacolo dei sogni" torna disponibile 1

Nel 2021, a 83 anni di distanza, sono ancora campioni europei: trattasi di Osoppo (originariamente Froth Blower, m 1.79 al garrese), splendido baio irlandese, e dell’allora Capitano Antonio Gutierrez. Insieme conquistarono a Piazza di Siena il record mondiale di elevazione, saltando al primo tentativo due metri e quarantaquattro centimetri, cinquant’anni prima che la stessa misura fosse eguagliata dall’uomo. Il record precedente di elevazione, stabilito a Parigi il 10 aprile del 1933, era stato pari a m 2,38 e ad opera di Vol-au-Vent, montato dal Tenente francese Christian de Castries. C’è molto su cui riflettere a partire da questo importantissimo risultato, in particolare contestualizzandolo storicamente, dato il difficile periodo che l’Italia tutta intera stava attraversando (solo poco più di un mese prima, a settembre, nel nostro Paese vi era stata la promulgazione delle Leggi Razziali). Ciononostante non mancò l’attenzione del pubblico per questa impresa sportiva, comunque non vennero meno gli onori… Poi, durante l’Occupazione, Osoppo fu conquistato dai tedeschi e portato in Germania come preda di guerra: nessuno ne conosce la fine.

Osoppo e Gutierrez con la loro impresa di certo permisero a molti di sognare: l’insuperabile ostacolo poteva essere oltrepassato. La loro insuperata performance può farlo anche oggi? Come osservato dall’autrice nella Nota Introduttiva alla nuova edizione del libro, sognare è un’attività che può talvolta essere di ostacolo alla vita reale; tuttavia, al contempo, impegnarsi per raggiungere un risultato veramente difficile può farsi sogno-motore, “traguardo di un’intera esistenza”.

Partendo dal succitato fatto di cronaca sportiva, Patrizia Carrano ci racconta l’impresa di Osoppo/Gutierrez attraverso gli occhi e l’avventura del piccolo Salvatore, giovane stalliere che si ribella alla sua sorte, corre grossi rischi, affronta la fame e la solitudine, compiendo infine con il cavallo che tanto ama un’impresa eccezionale. Non sploilereremo altro, di questo bellissimo libro, che a nostro parere non conosce l’usura del tempo. Vi invitiamo solo a (ri)leggerlo, per tornare a sognare e lottare per i vostri obiettivi con più verve di ieri…

Sull’autrice:

Patrizia Carrano: Giornalista, critico cinematografico, autrice radiofonica e teatrale, sceneggiatrice di molte fiction per il prime time di Raiuno (dove ha sempre cercato di infilare una o più scene a cavallo) ha debuttato nell’editoria nel 1977 con un saggio intitolato “Malafemmina”. Nel 1992 dà alle stampe il primo dei suoi romanzi equestri, “L’ostacolo dei sogni”. Altri due titoli dedicati ai cavalli sono “Notturno con Galoppo” e “Campo di prova”. Per le edizioni del Museo storico del Trotto, ha poi rievocato due mitici campioni del trotto ottocentesco, Vandalo e Arlecchino, ha curato un volume sugli ex voto dedicati ai cavalli, intitolato “Il cavallo dei miracoli” e un piccolo racconto “Il destriero d’argento”. Ha anche raccolto in volume gli scritti di Adriano Capuzzo, cavaliere olimpico e straordinario istruttore che ha portato ai giochi olimpici tre allievi: Stefano Brecciaroli, Marco Cappai, e Francesco Girardi.
Patrizia Carrano in tutta la sua attività di autrice ha scritto più di venti titoli.

(19 ottobre 2021) © Redaz.; riproduzione riservata; in copertina il salto di Antonio Gutierrez e Osoppo al campionato di elevazione del 1938 a Piazza di Siena, immortalato in una vecchia quanto suggestiva foto d’epoca.

 

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!