ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

EQUESTRIAN INSIGHTS Equestrian Life & People

Paola Giacomini, 9.000 km di viaggio a cavallo per riportare pace tra Mongolia e Polonia

9.000 km di viaggio a cavallo per portare pace tra Mongolia e Polonia
bac 728x90

Condividi:

18 novembre 2019 #focus

Home 24


Paola Giacomini ha 40 anni, è originaria di Caprie, in Val di Susa, un piccolo comune in provincia di Torino ed ha realizzato un’avventura equestre incredibile, lunga 9.000 chilometri (da Kharakhorin, l’antica capitale della Mongolia fino a Cracovia, in Polonia): un viaggio compiuto esclusivamente in sella, della durata di un anno e cinque mesi. Paola è partita il 10 giugno 2018 da Harahorin, un villaggio a 320 chilometri a ovest della capitale della Mongolia, avente per obiettivo simbolico – bellissimo scopo – di questo lunghissimo viaggio quello di consegnare una freccia di pace ricevuta da Enkhbath, sindaco di Kharakhorin, da portare come dono riparatore al sindaco e ai vigili del fuoco della città polacca.

saferiding 728x90


Infatti, nel lontano febbraio del 1241 i tartari, vicini alle porte di Cracovia, furono notati dal pompiere di sentinella appostato sul campanile della chiesa, il quale iniziò a suonare la tromba per avvertire la cittadinanza del pericolo incombente. Ma un arciere mongolo scoccò una freccia che colpì l’uomo alla gola, uccidendolo. Da allora a Cracovia, per commemorare l’evento, la stessa melodia dell’heinaul viene suonata ogni giorno, interrompendosi nello stesso punto in cui cessò alla morte del pompiere. La distruzione mongola di quel tempo sono state solo oggi lavate dalla tenacia di Paola che ha conservato nelle sacche da viaggio, per un anno e mezzo, la freccia, simbolo di ricongiunzione pacifica, tra il popolo mongolo e quello polacco.

jumping 728x90


Un viaggio che Paola ha fatto in compagnia di due cavalli mongoli, Custode e Tgegheré, attraversando Ulangom, poi la Siberia a Barnaul e Omsk; la Russia a Saratov, Rostov, Pskov; e poi ancora la Lettonia, Lituania e infine è arrivata in Polonia con l’entrata a Cracovia, dove la donna era attesa da una folla in festa. «Il 16 settembre 2019   ho consegnato al sindaco di Cracovia la freccia. Bello, molto bello. Mi hanno fatto una grande festa».

© Redaz.; riproduzione riservata; fonte: facebook; ilgiornale.it;

Condividi:
Endurance



Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!