ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Piazza di Siena 2019, ecco le prime notizie ed informazioni

 1
Bozza automatica 9

Home 36

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

21 marzo 2019 #news

Home 35

Piazza di Siena e Galoppatoio: un’intera settimana di grande equitazione

Fine maggio nel calendario dell’elite mondiale dei cavalieri e in quello dei grandi eventi dello sport a Roma ha un unico, inequivocabile, significato: l’appuntamento con ‘Piazza di Siena‘.

Home 42

Quella che andrà in scena quest’anno a Villa Borghese, tra la storica ellisse tornata verde e il riqualificato spazio del Galoppatoio, sarà un’edizione novità perché il palinsesto, normalmente previsto su quattro giornate, si amplia sino alla copertura completa della settimana.

jumping 728x90

Da lunedì 20 maggio – data in cui in serata si parte con il torneo Italia Polo Challenge – a mercoledì 22 maggio, attività e attenzione saranno concentrate esclusivamente al Galoppatoio con polo e gare nazionali e internazionali di salto ostacoli.

L’ inedito prologo si prospetta come ideale introduzione e avvicinamento al lungo week end di ‘top sport’. I due poli di attività saranno attivi in contemporanea, e Piazza di Siena con il suo Concorso Ippico Internazionale Ufficiale (CSIO) tornerà ineguagliabile palcoscenico per i grandi protagonisti del circuito internazionale dal giovedì 23 alla domenica 26 maggio.

Ritmo serrato di lavori per il Comitato Organizzatore CONI/FISE che sta definendo in questi giorni tutti i dettagli delle partecipazioni che si annunciano sin d’ora e come sempre ‘stellari’.

Nell’area Galoppatoio la cittadella delle scuderie si prepara ad ospitare oltre cinquecento cavalli mentre il villaggio commerciale e le strutture di servizio e accoglienza si svilupperanno nelle immediate vicinanze, sull’asse di collegamento tra Piazza di Siena e il Pincio.

Le grandi novità del 2018 – con l’ellisse tornata in erba, gli allestimenti minimali e studiati in funzione della valorizzazione e della tutela dell’ambiente di Villa Borghese, il debutto delle nuove attività nell’area riqualificata del Galoppatoio di Villa Borghese e l’apertura gratuita al pubblico – si sono rivelate vincenti. L’emozione di uno spettacolo sportivo senza pari che ha portato al successo degli azzurri nella Coppa delle Nazioni e nel Gran Premio Roma Rolexha completato in bellezza l’opera consegnando alla storia un’edizione veramente da incorniciare. Un ideale punto di partenza per i lavori 2019.

Nove squadre per la Coppa delle Nazioni

Saranno nove le squadre che prenderanno parte alla Coppa delle Nazioni del Concorso Ippico Internazionale Ufficiale di Roma – Master d’Inzeo edizione 2019. Alle formazioni ufficiali si aggiungeranno altre nazioni rappresentate da binomi ai vertici del ranking mondiale.

Lo ha reso noto oggi il Presidente della FISE Marco Di Paola nel corso di un sopralluogo effettuato a Piazza di Siena.

“Siamo felici di annunciare che quello di quest’anno sarà un concorso di grandissimo spessore tecnico – ha dichiarato – e che per la Coppa delle Nazioni che avrà un montepremi di 250 mila euro, saranno in gara Francia, Germania, Irlanda, Israele, Olanda, Spagna, Svezia, Svizzera e, ovviamente, Italia. Lo CSIO, in calendario da giovedì 23 a domenica 26 maggio, articolato in 11 categorie con un montepremi complessivo di 900 mila euro, sarà il momento conclusivo di un programma di gare ed eventi che inizierà a Villa Borghese già lunedì 20 maggio”.

Clicca qui per il programma delle gare

Aperta la biglietteria

Come lo scorso anno il concorso ippico avrà a Villa Borghese due diverse sedi di gara: l’ovale di Piazza di Siena, più che mai affascinante con il suo terreno erboso, e il Galoppatoio dove saranno disputate alcune delle gare che fanno parte del programma internazionale e la maggior parte delle gare del programma nazionale.

Entrambe le aree avranno accesso libero, consentendo agli appassionati di poter seguire gratuitamente le gare: al Galoppatoio dalle tribune predisposte a bordo campo e a Piazza di Siena dai gradoni dell’ovale e dal prato della Casina Raffaello.
In linea con il precedente progetto, anche per l’edizione 2019 di Piazza di Siena avrà un impatto minimo delle strutture costruite attorno al campo con due basse Tribune coperte posizionate sui lati lunghi dell’ellisse sotto alle omonime Casine, la Partner Lounge Tribuna Orologio riservata ai Partner, e la Corporate Lounge Tribuna Raffaello che, oltre all’area dedicata ai cavalieri e ai proprietari, include un’ampia area con tavoli in vendita. – info e prenotazioni: corporate@piazzadisiena.it
Una terza tribuna, la Tribuna Fratelli d’Inzeo, scoperta e con posti in vendita, è invece posizionata nel lato corto dell’ellisse opposta all’ingresso del campo di gara. Per accedere a questa tribuna i biglietti possono essere fin da ora acquistati on line sul sito di TicketOneclicca qui per accedere alla biglietteria online

Clicca qui per maggiori info

Dal concorso ippico un nuovo cipresso per Piazza di Siena

L’anello di cipressi che circondano Piazza di Siena è nuovamente completo. Un albero di trent’anni alto dodici metri è arrivato questa mattina all’alba ed è stato impiantato al posto di quello centenario che recentemente era purtroppo caduto sotto il flagello delle forti raffiche di vento che hanno fatto strage di alberi a Villa Borghese.

L’intervento è messo in atto dal CONI che con la Federazione Italiana Sport Equestri – quest’ultima designata da Roma Capitale come ‘assegnataria in adozione’  della storica ellisse romana – dal 2017 organizza in partnership l’evento che con l’edizione 2019 festeggia il novantesimo anno di vita a Piazza di Siena (1929-2019).

Il cipresso proviene dallo stesso vivaio che ha fornito i quattro che sono stati piantati otto anni orsono nella parte dell’ellisse limitrofa a Via Canonica ed ha le stesse caratteristiche.

Il Presidente della FISE Marco Di Paola e l’Event Director Diego Nepi hanno assistito alle fasi conclusive del lavoro curato da una squadra di specialisti impegnata per oltre cinque ore di lavoro.

La cura del verde e dell’ambiente e la riqualificazione dell’area che ospita il concorso ippico è uno dei motivi di maggiore impegno del Comitato Organizzatore che lo scorso anno ha restituito alla storica ellisse l’originario e meraviglioso colpo d’occhio con il ripristino del manto erboso.

La manutenzione, non certamente facile, è curata scrupolosamente anche attraverso l’utilizzo dell’impianto di irrigazione istallato lo scorso anno, e l’ingresso all’interno della piazza aperto a tutti i frequentatori della Villa.

Lavori di manutenzione del terreno in vista delle gare programmate l’ultima settimana di maggio inizieranno domani ma la piazza sarà aperta per le festività di Pasqua con l’organizzazione di programmi di intrattenimento studiati per bambini e famiglie.

1919-2019: una storia iniziata novant’anni orsono

E’ una data che ha un suo bel ‘perché’ quella di quest’anno per Piazza di Siena. Si festeggiano infatti i novant’anni da quando il concorso ippico ha trovato la sua stabile sede in quella ellisse che, gioiello di architettura del paesaggio, attraverso la storia dello CSIO è diventata una delle cartoline più note di Villa Borghese nel mondo.

Non tutti infatti sanno che, nonostante i cavalli e cavalieri avessero già saltato in Piazza di Siena con esordio nel 1922, quando il concorso nel 1926 è stato inserito dalla Federazione Equestre Internazionale nell’agenda internazionale ed è iniziata la sua numerazione ufficiale, l’organizzazione dell’evento a Villa Borghese era stata vietata dall’allora Governatore Senatore Cremonesi: “Per quattro anni – si legge nelle cronache dell’epoca – il concorso di Roma fu costretto a ramigare da un luogo ad un altro, accrescendo le difficoltà dell’organizzazione e le incognite della riuscita…”

Dopo due edizioni ospitate nell’Ippodromo di Villa Glori e una terza in quello dei Parioli, con il 1929 il concorso ippico tornò quindi a Piazza di Siena.

L’attuale Governatore, principe Francesco Boncompagni Ludovisi, ancor con meditata risoluzione accordava quest’anno nuovamente l’uso della piazza affidandola a persone che della concessione ricevuta hanno mostrato di comprendere la responsabilità come ben ne potevano valutare gli inestimabili vantaggi…”

L’epopea di uno dei concorsi ippici più belli e importanti al mondo era ufficialmente iniziata con il sigillo della vittoria dell’Italia nella Coppa delle Nazioni (con la squadra composta dal Ten. Col. Forquet su Capinera, dal Magg. Borsarelli su Crispa e dal Cap. Bettoni su Aladino) del trionfo del Capitano Sandro Bettoni vincitore anche di ben tre categorie.

© Comunicato Stampa Equi-Equipe / Press Office Piazza di Siena; – riproduzione riservata; in copertina foto © Simone Ferraro/CONI

equitare-galoppo 336x280 3

HorseAngel 728x90 2

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!