ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Raffaele Valente per Gaudiano Sport Horses

Raffaele Valente per Gaudiano Sport Horses
bac 728x90

Condividi:

30 aprile 2019 #news

Home 24


Quando lo raggiungiamo al telefono palpiamo subito, sin dal saluto, l’eccitazione e la felicità: Raffaele Valente, nato a Gaeta il 21 novembre del 1994 è già da diverso tempo impegnato all’estero (aveva solo diciassette anni quando decise di lasciare la famiglia e l’Italia per provare ad avere una chance ulteriore nel mondo dei cavalli). I nostri  giovani atleti sono molto apprezzati fuori dai confini nazionali e, quando capita concretamente la possibilità di trasferirsi, per loro indubbiamente si tratta di una preziosa opportunità per ampliare la propria esperienza con mentalità e mezzi molto diversi da quelli del Belpaese. Diciamo pure che Valente, oggi 24enne, è stato tra i primi ad abbracciare questa strada (come De Luca, Zorzi e Previtali), certamente non facile. Il cambio totale di vita, l’allontanamento dagli affetti risale al 2013, quando Raffaele arrivò ad Amburgo, in Germania, da Reiner Schultz, senza nemmeno conoscere la lingua tedesca. Poi, l’anno successivo, entrò a lavorare per la scuderia di un cavaliere professionista, Jorg Kreutzman. Seguì il trasferimento da Christian Hess, per poi approdare, all’inizio del 2017, nella scuderia della famiglia Houston, a Dusseldorf, dove Raffaele ha lavorato finora.

saferiding 336x280


E così sei nuovamente ad una svolta importante per la tua professione, sei contento?

jumping 728x90


[R.V.]: Sono stra-contento! Questa è per me davvero una grandissima opportunità, non posso che ringraziare Emanuele e Nino. Poter lavorare per loro e con i cavalli della Gaudiano Sport Horses è una chance insperata, e sono convinto sarà determinante per il mio futuro. E poi, è come se un pezzo di cuore tornasse, visto che, anche se sempre dalla Germania, tornerò a gareggiare per l’Italia! Il mio sogno come cavaliere è poter rappresentare un giorno la mia nazione nelle più importanti competizioni mondiali. In tutto ciò che di bello e nuovo sta arrivando, non posso tuttavia dimenticare le persone che sono state al mio fianco finora, che mi hanno comunque permesso di crescere, agonisticamente parlando: in particolare la famiglia Houston e i miei trainer Karsten Huck (medaglia di bronzo individuale alle Olimpiadi di Seul 1988) e Pius Schwizer (2 volte alle Olimpiadi – bronzo a squadre nei Giochi di Pechino del 2008 – e 4 ai Campionati Europei – Team Gold nel 2009).

Questo 2019 sta diventando un anno davvero importante per te, tante cose sono accadute….

[R.V.]: Si è vero, quest’anno sono accadute e stanno accadendo tante cose, e anche molto in fretta; più o meno dall’inizio di marzo ho il sostegno di uno sponsor (Mascheroni Selleria), che colgo l’occasione per ringraziare. Sempre a marzo scorso ho avuto la possibilità di poter partecipare al CSIU25 del Saut Hermès di Parigi: a causa di un evento terribilmente sfortunato – è improvvisamente mancata la mia cavalla di punta, Kannella, quella che avrebbe dovuto sostenere questo concorso – ho portato con me Columbcille Gipsy, di soli 8 anni, davvero al debutto in questo tipo di gare; sono tornato comunque molto soddisfatto, perché mi ha dimostrato di poter essere veramente competitiva: mi ha dato tutta se stessa.

Quando arriverai da Gaudiano? Avete già programmato la tua attività?

[R.V.]: In questi giorni sto ultimando il trasloco, che non è complicato visto che le scuderie di Emanuele, site in Vettelschoß, sono vicine a quelle della famiglia Houston (Dusseldorf). Non dovrò nemmeno cambiare casa, e non è poco. Il prossimo weekend sarò sicuramente lì. Il lavoro che dovrò svolgere nei mesi a venire avrebbe come obiettivo quello di diventare il secondo cavaliere, dopo Emanuele, della Gaudiano Sport Horses. So che mi ripeto, ma sono felicissimo di fronte alla prospettiva di poter montare i cavalli di altissima qualità che sono presenti in questa scuderia! Non vedo l’ora!

Non ci resta dunque che augurare in bocca al lupo a Raffaele! Sicuramente egli trarrà grandissimi benefici da questa nuova avventura al fianco di Emanuele Gaudiano, tra le punte d’eccellenza azzurre del Salto Ostacoli mondiale. L’impegno, la voglia di fare e il talento ci sono, e di certo sono stati la premessa indiscutibile per questa chance… siamo certi che torneremo presto a parlare di Raffaele Valente!

© B.S.; – Riproduzione riservata; foto: R. Valente con Columbcille Gipsy al Saut Hermès 2019 – courtesy R. Valente

Condividi:
Endurance



TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!