ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

Top Jumping Horses

Top Jumping Horses: Ego van Orti

 1

Condividi:

21 maggio 2019 #topjumpinghorses

Ego Van Orti, castrone baio classe 2004, Studbook BWP, da Vigo D Arsouilles Stx x Darco, è il cavallo che abbiamo visto in svariate occasioni sotto la sella del Caporal Maggiore Alberto Zorzi ma che attualmente (ri)troviamo agli ordini di Edwina Tops-Alexander, amazzone australiana di grandissimo prestigio, che lo scorso weekend ha presentato il cavallo protagonista di questo articolo alla quinta tappa, quella di Madrid, del Longines Global Champions Tour 2019.


 1

Tops-Alexander& Van Orti – credits Stefano Grasso

Tuttavia, questo binomio non è nuovo: Ego van Orti risulta sotto la sella di Edwina già nel 2012, quindi dall’età di otto anni, e con l’amazzone partecipa a molteplici eventi di prestigio, appuntamenti internazionali da due a cinque stelle, a partire dalla tappa belga del LGCT di Anversa, passando per Wiesbaden, Fontainbleau e tutta una serie di location di grande impatto nel panorama del salto ostacoli internazionale. Il baio belga colleziona nel corso degli anni una serie di partecipazioni di grande appeal (216 tot.), registrando una serie di piazzamenti di tutto rispetto; e continua comunque a dimostrare il suo valore anche con il nostro Alberto Zorzi, collega di scuderia, che inizia a montarlo nel 2016 instaurando subito con lui un grande feeling.

saferiding 336x280

Alberto Zorzi su Ego van Orti credits Fotistica/EqIn

Ma vediamo qualche dettaglio in più: segnaliamo tra le numerosissime partecipazioni di Ego van Orti un buon sesto posto ottenuto con Edwina ad Oslo, in Norvegia, nel 2013 in occasione di una tappa di Longines FEI World Cup Jumping, così come un quinto posto nello stesso anno e stesso circuito a Mechelen. L’elenco dei suoi successi può infatti proseguire citando il quarto posto ottenuto nel GP del Global del 2014, oppure il settimo posto nella 150 di London Olimpia registrato nello stesso anno in occasione del circuito di World Cup. Non dimentichiamoci inoltre la presenza del binomio ai Word Equestrian Games di Caen (FRA) nel 2014, dove si posiziona settimo nella categoria su 1.50m, così come ad Aachen nel 2015.

Già nell’agosto 2015 Alberto Zorzi si avvaleva della collaborazione di Ego durante il CSI3* di Valencia, in Spagna, piazzandosi peraltro sesto e nono in due categorie su 1.50m; ma è poi dal giugno 2017 che la collaborazione tra i due diviene più costante e le gare assieme assidue: li troviamo infatti in quinta posizione nella 155 del CSI5* di Ascona, in Svizzera e poi di nuovo quinti nel GP del CSI pentastellato di Losanna. Sempre nel 2017 vediamo il florido binomio ai piedi nel podio nella 155 di London Olympia, andata in scena in occasione della tappa pre natalizia per eccellenza del circuito di World Cup. Da segnalare poi nel 2018 un buon quinto posto a s’Hertogenbosch nella 155, seguito da varie partecipazioni a Parigi (Saut Hermes), Opglabbeek, Liegi, Stoccarda e Basilea.

Da marzo 2019 Ego torna dunque sotto la sella di Edwina Tops Alexander, che lo ripresenta proprio in Italia in occasione del CSI3* di Gorla Minore. Nel primo weekend di maggio invece, i due erano impegnati “in casa”: si sono infatti destreggiati in varie categorie tra il metro e quaranta e il metro e quarantacinque durante il CSI di Valkenswaard, dove Edwina risiede con il marito Jan, patron del Longines Global Champions Tour. Lo scorso weekend l’amazzone australiana ha presentato Ego van Orti nelle due gare su 1,50-1,55 mt della Global Champions League, 5^ tappa – Madrid – del LGCT 2019. La Tops-Alexander, tramite il suo profilo instagram, si è detta “molto contenta della prestazione di Ego che da diverso tempo non saltava con me a questo livello”. Occhi puntati dunque su quel che riserverà il proseguimento della stagione 2019 a questo binomio già consolidato!

Top Jumping Horses: Ego van Orti

© Chiara Belliure; riproduzione riservata; in copertina Edwina Tops-Alexander & Ego van Orti © Stefano Grasso / GCL

Condividi:
hippofab_336 1




TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!