ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Un Fuchs a mille brilla con The Sinner in Coppa del Mondo a Londra

Un Fuchs a mille brilla con The Sinner in Coppa del Mondo a Londra
bac 728x90

Condividi:

22 dicembre 2019 #news

Home 24

Il 27enne elvetico Martin Fuchs certamente sta seguendo le orme del connazionale Guerdat, da un anno n.1 al mondo: è ora qualificato per la finale di Coppa del Mondo di Las Vegas, in calendario ad aprile 2020.
Dopo lo scorso weekend, in cui in sella al fantastico grigio Clooney 51 ha brillato nel Rolex Grand Prix del CHI de Genève (CH), Fuchs continua a mietere grandi successi: ieri si è aggiudicato la sua seconda vittoria nella Longines FEI Jumping World Cup™ 2019/2020 (Western European League) all’Olympia London International Horse Show (GBR); l’austriaco Max Kuhner si è piazzato secondo, davanti al belga Niels Bruynseels, che ha chiuso al terzo posto.

saferiding 728x90

 1
Con il velocissimo grigio Clooney, Fuchs aveva preso d’assalto la terza tappa a Lione (FRA) il mese scorso e nell’ottava tappa su 14 del Circuito di Coppa del Mondo; ieri ha galoppato verso la vittoria con una straordinaria prestazione in sella all’undicenne The Sinner (OS, Sanvaro x Landgold 3). Fuchs, campione europeo in carica, sembrerebbe destinato a conquistare il primo posto nella classifica mondiale nel 2020, dopo un’incredibile serie di successi.

goldspan_728x90

jumping 728x90

Ieri Fuchs è infatti anche diventato il primo vincitore elvetico della tappa Olympia International Horse Show – 29 sono gli anni di questo prestigiosissimo appuntamento britannico del Circuito FEI World Cup™. Il rider ventisettenne non era nemmeno nato quando suo zio, Markus Fuchs, è salito sul gradino più alto del podio proprio a Londra, nel 1990. Solo sei dei 37 binomi al via ieri hanno superato il percorso base e Fuchs ha lodato il course designer irlandese Alan Wade: “Il primo round non è stato pazzescamente “grosso”, ma Alan ha realizzato un ottimo percorso come sempre – è stato un altro dei suoi capolavori!”
Fuchs, che è stato il secondo a partire in jump off segnando a tabellone il time to beat pari a 31:99 secondi, si è poi seduto a guardare i restanti quattro binomi mentre cercavano di dare il loro massimo.
“Partendo tra i primi ho dovuto correre tutti i rischi per fare pressione sugli altri e tutto ha funzionato perfettamente oggi!” ha dichiarato a fine gara Martin.
Fuchs, in merito a The Sinner che ieri ha certamente smentito il significato del suo nome (“Il Peccatore”), ha spiegato che “fu Denis Lynch (IRL) a dargli il nome ed era già un buon cavallo per Denis”. Fuchs monta questo castrone di 11 anni dall’inizio dell’anno e la loro prima grande apparizione insieme è stata allo CSIO Roma – Piazza di Siena 2019 dello scorso maggio.
“All’inizio l’ho trovato difficile da montare, ma ora abbiamo sicuramente un feeling migliore, ci conosciamo molto meglio”, ha sottolineato Fuchs.

Il cavaliere elvetico è ora qualificato per la finale di Longines 2020 a Las Vegas, negli Stati Uniti, che si svolgerà il prossimo aprile: il suo più grande dilemma sarà decidere quale cavallo portare con sé – il suo cavallo delle meraviglie Clooney, o questa sua ultima stella, The Sinner?. Suo zio, Markus Fuchs, è arrivato secondo nella Finale di Las Vegas del 2000 ed è stato incoronato campione con il grande Tinka’s Boy l’anno seguente a Göteborg, in Svezia. Martin è arrivato secondo rispetto al connazionale Steve Guerdat alla Finale del 2019, anch’essa in scena a Göteborg. Che la storia torni a ripetersi?
I primi cinque riders sul tabellone del Circuito di Coppa del Mondo della Lega Europea sono attualmente l’elvetico Steve Guerdat con 55 (forte comunque della qualifica automatica), a pari merito con il belga Pieter Devos; quinto Scott Brash con 47, Fuchs con 44 e il nostro Emanuele Gaudiano con 43.

Ehning firma la Coppa del Mondo di Madrid. Bicocchi ai piedi del podio
La prossima occasione per raccogliere punti preziosi per la Ranking sarà la nona tappa del Circuito, in scena a Mechelen, in Belgio, che avrà inizio lunedì 30 dicembre.

© A.B.; riproduzione riservata; fonte: comunicato stampa FEI/ Louise Parkes; foto giro d’onore M. Fuchs – Olympia International Horse Show – London 2019 © FEI/Liz Gregg

 

Condividi:
Endurance 1


TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!