Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Dopo 8 anni l’Italia torna ad Aachen


Condividi:

06 luglio 2017 #news

Dopo 8 lunghi anni di assenza da quello che è stato e continua ad essere uno dei concorsi internazionali più importanti del mondo, l’Italia torna in campo ad Aachen (World Equestrian Festival – sito web: clicca qui – official hashtag: #CHIOAachen). Show ufficiale per gli sport equestri della Repubblica Federale tedesca, riguarda ben cinque discipline (oltre al salto ostacoli, il dressage, il completo, gli attacchi, il volteggio) che attraggono ogni anno circa 350.000 spettatori provenienti da tutto il mondo.


The Main Stadium in Aachen. © CHIO Aachen/Michael Strauch

Dal 18 al 23 luglio sono cinque i binomi azzurri che entreranno nel meraviglioso campo di Aquisgrana per lo storico evento firmato Rolex. Dopo appena un giorno dall’assai gradito invito giunto all’Italia per partecipare allo CSIO, arrivano i nomi dei binomi in partenza per l’importante prova tedesca: in campo ad Aachen ci saranno Piergiorgio Bucci su Casallo Z, l’aviere scelto Lorenzo De Luca su Ensor de Litrange, Juan Carlos Garcia su Gitano V Berkenbroeck, il I aviere Luca Marziani su Tokyo du Soleil e Paolo Paini con Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio. Sono nomi importanti quelli scelti dal capo equipe Roberto Arioldi che sicuramente, visti gli ottimi risultati ottenuti finora, rappresenteranno al meglio l’Italia in un concorso che incarna eccellenza, storia e tradizione.

Foto aerea dell’arena del 1960 (credits: CHIO Aachen archive).

Rolex Grand Prix winner of CHIO Aachen 2016, Philipp Weishaupt. © Andreas Steindl/CHIO Aachen

Va anche detto che la Coppa delle Nazioni di salto ostacoli che si svolgerà ad Aquisgrana non è importante ai fini del circuito Europe Division 1 perché, paradossalmente, lo CSIO di Aachen non è incluso nel circuito FEI. Alla base di questa assurda esclusione una banale e scontata incompatibilità di sponsor: è Longines il main sponsor FEI, è Rolex lo storico sponsor di Aachen. Tuttavia, nonostante non sia valida ai fini del circuito FEI Nations Cup Jumping, la Coppa e il Gran Premio di Aachen hanno un grande valore per gli italiani, soprattutto per quelli che ricordano un po’ di storia: i fratelli D’Inzeo hanno vinto moltissimo in questo concorso. Nell’Albo d’oro è Piero D’Inzeo a detenere insieme a Nick Skelton il maggior numero di vittorie nel GP.  Numerose anche le vittorie azzurre in Coppa e le medaglie dei Campionati Europei consegnate al tricolore.

© D.M.; riproduzione riservata – fonte: FISE; foto di copertina: © A. Benna archivio/Luca Marziani & Tokyo du Soleil

Condividi:
hippofab_336 1

sedik_728




TAG

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *