ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

GCL: i Berlin Eagles dominano la tappa di Londra

 1
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

21 agosto 2022 #news

La seconda manche della Global Champions League di Londra con un Montepremi di 95.200,00 Euro ha avuto luogo ieri, sabato 20 agosto, al Royal Hospital Chelsea. Sul percorso del CSI5* disegnato dal team tutto italiano con a capo lo Chef de Piste Uliano Vezzani, assistito da Francesco Bazzocchi e da Mario Breccia, misurato su un altezza di 1.55 mt si sono sfidati ben 46 binomi.

La gara individuale

Il neo eletto Campione Mondiale Henrik Von Heckerman ha posto il sigillo anche in questa occasione, portandosi in vetta alla classifica questa volta in sella al castrone Hollywood V. Il bel baio KWPN di 10 anni è un figlio di Mylord Carthago con mamma da Casall ed ha mandato il pubblico in visibilio nel momento in cui ha messo a segno un netto in 67”:71 oggi pomeriggio al Royal Hospital Chelsea, vincendo la somma di 23.800,00 Euro. Questo è un periodo di forma strepitosa per il cavaliere svedese che si trova anche al primo posto della FEI Ranking.

In piazza d’onore il cavaliere portacolori della nazione ospitante, Scott Brash con Hello Mr President, un castrone nato nel 2009 figlio di Comme D Api vd Hacienda Z con mamma Pirouette, una pony la cui genealogia non è nota. Tra le mani esperte dell’elegante cavaliere inglese, undicesimo a partire in questa categoria, il bel baio è uscito dal campo facendo segnare sul tabellone 0 penalità in 69”:11. La tappa inglese del GCT sembra calzare a pennello a questo binomio, tant’è che già nel 2018 Brash e Hello Mr President erano stati i protagonisti indiscussi del Gran Premio. + informazioni

Sul terzo gradino del podio si è portato il cavaliere belga Olivier Philippaerts accompagnato da H&M Miro, un castrone BWP figlio di Diamant de Semilly con mamma da Kannan. Il bel sauro di 10 anni ha provveduto a mettere a segno un percorso senza penalità in 69”:53.

Una entry List di grandi talenti ai Mondiali di Completo (Pratoni 2022)

GCL: risultati gara individuale

 

La seconda manche della competizione a squadre

 A pochi passi dal fiume Tamigi e sotto un cielo azzurro brillante, i fan si sono accalcati sulle tribune coperte, sventolando patriotticamente le bandiere britanniche e gli emblemi dei London Knights facendo il tifo per la squadra di casa.

Ma la classifica della Global Champions League oggi pomeriggio si è letteralmente capovolta, è stata infatti la squadra dei Berlin Eagles powered by Fundis ad aggiudicarsi la vittoria della tappa londinese 2022. Entrambi gli esponenti Christian Kukuk in sella a Mumbai (2012, BWP,  Diamant de Semilly x Nabab de Reve) e Philipp Weishaupt con Coby (2010, Hannover, Contagio x Escudo) non hanno commesso errori nelle due manches, e hanno riportato un totale di 150”:21 grazie al quale sono riusciti a sbaragliare le altre 15 squadre accorse a Londra per l’importante kermesse. I Berlin Eagles hanno portato a casa 30 preziosi punti che gli consentono di portarsi al secondo posto della classifica generale dopo l’undicesima tappa. Christian Kukuk ha così commentato dopo la premiazione: “Siamo molto felici, quando siamo arrivati a Londra eravamo molto positivi e ci aspettavamo un buon risultato, abbiamo entrambi avuto la fortuna di avere i nostri migliori cavalli, ma alla fine non si sa mai cosa può succedere.” Mentre Weishaupt ha detto sorridendo: “È qualcosa di molto speciale qui, amo Londra e saltare in questo luogo davvero unico nel suo genere lo rende davvero speciale, vincere? E’ un giorno speciale per noi“.

GCL: i Berlin Eagles dominano la tappa di Londra

Standing GCL 2022

Gli Shangai Swans, vincitori della tappa di Londra della GCL lo scorso anno, si sono dovuti accontentare del secondo gradino del podio grazie ad un tempo molto veloce (146”:35) ma con 4 sfortunate penalità ottenute nella seconda manche da Max Kuhner in sella a EIC Coriolis des Isles (2012, Selle Français, Zandor x Tialoc M). L’altro esponente degli Shangai Swans, Christian Ahalmann ha provveduto invece a siglare due percorsi netti con entrambe le sue monte, nella seconda manche ha presentato lo stallone undicenne Solid Gold Z: valido rirpoduttore dello Studbook Zangersheide figlio di Stakkato Gold con mamma da Calvin Z; mentre per il primo round aveva scelto Mandato van de Neerheide (2012, BWP, Emerald van’t Ruytershof x Pommeau du Heup). I 25 punti guadagnati durante la Global Champions League di Londra gli consentono di portarsi in terza posizione generale.

In terza piazza con la sommatoria delle penalità a 4 e dei tempi delle due manche (147”:99) si sono portati i New York Empire powered by Lugano Diamonds. La squadra in questa occasione è stata composta da due talenti emergenti: dal giovane Harry Charles che ha presentato la femmina di 12 anni Stardust (Chacco-Blue x Con Air 7) e da Jodie Hall Mcateer accompagnata da Salt’N Peppa (2009, Hannover, Stolzenberg x Escudo 19) e da Mademoiselle-A (2010, BWP, Corland x Cardento 933). 21 sono stati i punti totalizzati dai New York Empire in questa occasione, che consentono alla squadra di portarsi all’undicesimo posto della classifica generale. I Paris Panthers, vincitori della prima manche di ieri, ottengono oggi la sesta piazza con un totale di 8 penalità in 146”:52.

Una entry List di grandi talenti ai Mondiali di Completo (Pratoni 2022)

GCL: risultati della gara a squadre

© L. Ruffino; riproduzione riservata; fonte dichiarazioni e foto di copertina; il podio di ieri a Londra © GCL

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!