ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

I Miami Celtics vincono la GCL Super Cup Final da 4,5 milioni di euro

I Miami Celtics vincono la GCL Super Cup Final da 4,5 milioni di euro
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

20 novembre 2022 #news

Oggi nella finale della GCL Super Cup abbiamo visto coraggio unito a talento allo stato puro. È stata una battaglia fino all’ultima barriera fino a quando i Miami Celtics sono stati incoronati campioni della GCL Super Cup 2022.

Nell’ adrenalinica finale, il giovane team dei Miami Celtics composto da Bertram Allen, Michael G. Duffy e dal cavaliere svizzero Under 25 Edouard Schmitz ha battuto gli anni di esperienza dei Valkenswaard United di Marcus Ehning, John Whitaker e Andre Thieme risultando la squadra più veloce con 12 penalità complessive. 

La magnifica arena O2 di Praga ha fatto registrare il tutto esaurito nel pomeriggio di domenica 20 novembre, la finale a 6 squadre del circuito più prestigioso del mondo ha attratto appassionati da tutto il mondo. Le tribune gremite sono state la prova di un evento ben riuscito. Proprietari, cavalieri, addetti ai lavori, team manager e groom hanno tutti elogiato la GCL Super Cup per la settimana colma di azione senza precedenti.

Il fondatore e presidente del circuito Global Champions League Jan Tops ha così commentato: “È fantastico vedere che anche quando non si ha avuto una stagione così buona si può ancora recuperare in un fine settimana e renderlo un anno fantastico. Questo è davvero un aspetto speciale nel nostro sport”.

Nella lotta per la vetta del podio, i giovani componenti dei Miami Celtics hanno avuto tutto da giocare nella finale. Un giro perfetto messo a segno dal cavaliere inglese Bertram Allen con Pacino Amiro (2012, Irish Sport Horse, Pacino x NC Amiro) ha contribuito alla riuscita dello spettacolo. Due sono stati gli errori dell’irlandese Michael G. Duffy in sella a Clitschko 17 (2013, Hannover, Christian 25 x Check In 2), questo risultato ha significato che tutta la pressione era sulle spalle del 23enne elvetico Edouard Schmitz, che è entrato nell’arena con 1,5 milioni di euro da giocare in sella al 10 anni Gamin van’t Naastveldhof (SBS, Chacco Chacco x Toulon). Un giro netto per Schmitz e la folla è impazzita per i neo-incoronati campioni della GCL Super Cup 2022, nella segno della più grande rimonta della stagione. I Miami Celtics hanno chiuso la Finale con un totale di 12 penalità in 190”.98.  Tra gli altri premi i Miami Celtics hanno vinto la somma da capogiro di 1.500.000,00 €. Commentando la vittoria della sua squadra, Edouard Schmitz ha spiegato: “Vorresti molti giorni come questo… ogni cavaliere lo sogna”. Ha poi aggiunto: “È stato qualcosa che non avevo mai sperimentato prima nella mia carriera di salto ostacoli, la posta era alta, quando ho tagliato il traguardo la reazione del pubblico è stata incredibile”. Un sorridente Michael G. Duffy ha detto: “E’ stata un’emozione incredibile, abbiamo un grande spirito di squadra, andiamo tutti molto d’accordo. La settimana è volata ed è stato molto divertente… finire con una vittoria è qualcosa che nessuno di noi si aspettava. Abbiamo davvero lottato duramente per tutta la settimana, abbiamo tre fantastici cavalli e di certo non saremmo seduti qui senza di loro“.

La squadra dei Valkenswaard United composta per questa Super Cup dai fuoriclasse tedeschi Marcus Ehning in sella all’undici anni Priam du Roset (Plot Blue x Tonale du Serie), e Andrea Thieme con DSP Chakaria (2010, DSP, Chap 47 x Askari 173) oltre che dal cavaliere inglese John Whitaker che ha presentato Equine America Nick du Franc (castrone, 2008, Zandor x Helios de la Cour II), ha chiuso la Super Cup con un totale di 12 penalità nelle tre manche in 196”.69 che gli ha consentito di portare a casa la somma di 1.200.000,00 € e di salire sul secondo gradino del podio. Un’elettrizzata Edwina Tops Alexander ha così commentato il risultato della sua squadra quando John Whitaker è uscito dall’arena: “Abbiamo i migliori cavalieri che si impegnano così tanto – non ci posso credere!”

La pressione sul team degli Shangai Swans era forte, il percorso tecnico ha messo in luce le immense qualità dei suoi componenti. Il binomio composto dal noto Christian Ahlmann e dallo stallone morello dodici anni Dominator 2.000 Z (Zangersheide, Diamant de Semilly x San Patrignano Cassini) ha tenuto la folla con il fiato sospeso con un bellissimo netto. 12 sono state le penalità del cavaliere tedesco Max Kuhner e di Elektric Blue P (2011, DSP, Eldorado van’t Zeshoek x For Pleasure) e la delusione era palpabile nell’area del “kiss and cry”. Ultimo ad entrare in arena per gli Shanghai Swans, è stato il numero due al mondo, l’elvetico Martin Fuchs su Leone Jei (KWPN, Baltic VDL x Corland) ha prodotto un netto di classe per la squadra che ha concluso con 16 penalità totali in 190”.83 e si è piazzata direttamente sul terzo gradino del podio della Finale Super Cup, vincendo la somma di 800.000,00 €. Max Kuhner ha così reso con le parole lo spirito di squadra che contraddistingue il circuito: “Ci siamo seduti insieme a tavolino, abbiamo deciso tutti insieme di portare il nostro cavallo più forte perché è una competizione molto importante. Ci abbiamo messo l’anima ed non possiamo che essere più che felici per questo risultato”.

Una volta calato il sipario sull’intensa finale della GCL Super Cup presentata da Air Bank, il Longines Global Champions Tour si prepara ora per affrontare un nuovo anno e per portare il nostro sport nelle località più spettacolari del mondo.

 1

© L. Ruffino; riproduzione riservata; Foto: il podio della GCL Finale Super Cup 2022;  © GCL

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!