ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Grimaud/Saint Tropez si riparte, ed è subito vittoria grazie a Filippo Bologni

St Tropez: si riparte ed è subito vittoria grazie a Filippo Bologni
bac 728x90

Condividi:

18 giugno 2020 #news

goldspan_728x90

mascheroniselleria 728x90

Suscitando un’attesa in altri tempi impensabile, è iniziato oggi il Concorso Internazionale (CSI 4*+ CSI 2*+CSI 1*) a Grimaud (Golfo di St. Tropez) in Francia.

saferiding 728x90

L’evento, sponsorizzato da Hubside Jumping e creato dall’imprenditore e rider di successo Sadri Fegaier, offre assieme ad altri pochi appuntamenti europei la possibilità ai cavalieri di ritornare all’agonismo e “cacciare” punti validi per la Longines Ranking, praticamente congelata dal marzo scorso. La competizione ora non può che essere elevatissima e la necessità di riportare cavalli e cavalieri a pieno regime agonistico non gioca certamente dalla parte dei nostri binomi.

HorseAngel 728x90

jumping 728x90

Malgrado queste difficili premesse, la partenza nelle gare alte l’ha segnata con una vittoria per l’Italia il carabiniere scelto Filippo Marco Bologni in sella al suon fidato stallone francese Quidich de La Chavee (2004, President x Apache d’Adriers). La competizione, disputatasi su ostacoli di altezza 1,45m, si è svolta su un unico round (Faults & Time) e ha visto 41 binomi varcare i cancelli del campo gara, tra i quali una nutrita rappresentanza italiana e una forte presenza dei cugini d’oltralpe sul percorso disegnato dall’italiano Andrea Colombo.

Filippo Bologni ha ben presto spiazzato la concorrenza; ha completato il percorso senza commettere penalità e ha segnato sul tabellone un 61”.64, il tempo vincente e il migliore in assoluto. In piazza d’onore è salito il cavaliere di casa Nicolas Delmotte, che in sella a Ilex VP (castrone 2008, Diamant de Semilly x Darco) ha fermato il cronometro su 61”.85 con zero penalità. Mentre sull’ultimo gradino del podio per l’Irlanda è salito Mark Mcauley su Miebello (castrone 2004, Flyinge Quite Easy 958 x Cardento 933) con un percorso netto ed il tempo di 62”.57.

Raggiunto dalla nostra redazione il carabiniere ha espresso tutta la sua gioia e soddisfazione sottolineando “l’importanza e l’onore di avere portato il tricolore sul gradino più alto del podio nella prima gara più importante al mondo dopo il lockdown, vittoria che certamente è di buon auspicio per il futuro“.

In buona sostanza non potevamo sperare in una ripartenza migliore; nel pomeriggio infatti si è registrato un altro successo italiano relativamente alla gara da 1.30 m. (CSI 2*) in due fasi, sul percorso sempre disegnato dall’italiano Andrea Colombo, che ha visto oggi come vincitore il carabiniere scelto Emanuele Gaudiano in sella a Badolan, castrone baio di 9 anni (OS, Balou du Rouet x Widolan). 

Emanuele ha primeggiato su ben 100 binomi al via ed ha concluso la seconda fase senza penalità nel formidabile tempo di 29″.70; piazza d’onore per il cavaliere d’oltralpe Julien Anquetin in sella ad Angie de Prissey, femmina di 10 anni (Nabab de Reve x Apache d’Adriers) che ha concluso la prova senza penalità nel tempo di 30″.11, terzo posto infine per il cavaliere francese Simon Delestre in sella a Csio Bel, castrone di 8 anni (Tinka’s Boy x Gonfaron) che ha terminato la seconda fase senza errori nel tempo di in 30″.23. 

 

Ma non è finita: Filippo Bologni conquista il gradino più alto del podio la seconda volta nello stesso pomeriggio, si aggiudica infatti la vittoria nella 1.40m speciale a 2 fasi, davanti a ben 88 riders fra i quali nomi illustri dell’Equitazione internazionale, in sella a Diplomat , stallone sauro classe 2009 (Kasmir Van Schuttershof x Darco); il carabiniere ha concluso la sua seconda fase in un tempo record di 32″.97. Ai piedi del podio anche l’altro nostro carabiniere scelto Emanuele Gaudiano che sul castrone Chaccago (Chacco-Blue x Carthago Z) anch’esso del 2009 ha concluso la sua prova in 35″.34. E’ un allegro vento quello che fa garrire il nostro tricolore in terra di Francia in questa prima giornata di gare post lock-down.

© Antonio Sforacchi e Olivia Belloli; riproduzione riservata; foto copertina Bologni e Quidich de la Chavee © Hubside Jumping

Condividi:

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!