ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Un’altra splendida gara (con trionfo!) per Bucci e Carpe Diem: è loro il GP di Gorla (CSIO3*)

Un'altra splendida gara (con trionfo!) per Bucci e Carpe Diem: è loro il GP di Gorla (CSIO3*)
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

19 giugno 2022 #news

Si è disputata oggi la seconda delle gare internazionali più attese di questo fine settimana che hanno avuto come palcoscenico le strutture dell’Equieffe Equestrian Centre di Gorla Minore (VA). Dopo aver ospitato l’unica tappa italiana del Circuito Longines EEF Series 2022 (CSIO3*) andata in scena venerdì scorso (17/06) dove l’Italia ha chiuso al quarto posto, è stata la volta oggi dello Stephex Horsetrucks Grand Prix (Montepremi 55.000,00 euro) gara che ha visto trionfare il nostro Piergiorgio Bucci, in splendida forma in sella allo stallone Holsteiner di dieci anni Carpe Diem J&f Champblanc (Casall x Concerto II), lo stesso cavallo con cui ha gareggiato nella Coppa delle Nazioni, mettendo a segno altri due giri impeccabili nel tempo al barrage più veloce: 40”:61.

Da rilevare che Bucci è prevalso non solo in questo Gran Premio gorlese ma anche in quello del concomitante CSI2*, targato Happy Horse (Montepremi 26.000,00 euro) dove, in sella a Emeralds Dream (castrone, BAVAR, 2013, Emerald van’t Ruytershof x Nabab de Reve), ha condiviso il primo gradino del podio con il britannico William Fletcher e Persimmon: entrambi infatti hanno concluso il jump off con zero penalità nello stesso tempo (32”:30). classifica: clicca qui

Quarantotto sono stati i binomi al via, dei dieci che hanno avuto accesso al jump off solo quattro sono state le performance concluse con il doppio netto.

Reduce dalla formidabile esibizione nel Gran Premio Roma dello scorso 29 maggio in occasione della 89^ edizione dello CSIO della Capitale, dove ha guadagnato la Terza Piazza, Bucci ha confermato ancora una volta la sua consolidata preparazione e maestria.

Il Gran Premio del circuito EEF Series, valido per la Longines Ranking, disegnato dallo chef de piste Andrea Colombo si è svolto su tredici salti (sedici sforzi), misurati su altezze di 1.50mt, a cui sono seguiti i sette ostacoli (più una combinazione) del barrage, affrontato dai soli concorrenti qualificati.

Alle spalle del cavaliere azzurro ha meritato la Piazza d’Onore il rider greco Angelos Touloupis che ha montato per l’occasione Lord Mexx, anch’esso uno stallone Holsteiner classe 2013 (Larimar x Coriano) con cui ha fermato le lancette del cronometro sui 40”:96.

A chiudere il podio l’amazzone d’oltralpe Margaux Rocuet che, su Djibouti de Kerizac, stallone francese di nove anni (Quaprice Bois Margot x Le Tot de Semilly), ha terminato il barrage in 41”:53.

Da annoverare nella top ten della classifica un altro piazzamento azzurro, l’8^ posizione è stata infatti dell’Appuntato Scelto QS Massimo Grossato su D Mark (stallone, HANN, 2009, Dollar du Murier x Cordobes II) con un risultato di 0/4 in 42”:97; l’atleta azzurro era stato protagonista lo scorso week end nel Gran Premio di Saremo (CSI2*) mettendo la sua firma sulla categoria.

Christian Ahlmann e Dominator 2000 Z trionfano nel LGCT Grand Prix di Stoccolma 1

© S.Scatolini Modigliani; riproduzione riservata; foto: Bucci & Carpe Diem J&f Champblanc in azione a Gorla © A.Benna / EqIn

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!