ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Bronzo per il Team Italia ai Giochi del Mediterraneo di Barcellona!

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

27 giugno 2018 #news

La XVIII edizione dei Giochi del Mediterraneo, per ciò che riguarda gli sport equestri, ha avuto inizio oggi, alle ore 15 nell’Arena del Real Polo Club di Barcellona (Spagna) con la gara a squadre impegnata nella disciplina del salto ostacoli. L’Italia ha meritato la medaglia di bronzo! Oro per la squadra portoghese, subito seguita in Piazza d’Onore con la medaglia d’argento da quella francese, entrambi i team con zero penalità.

Classifica: clicca qui

Team Italy: Bologni, Leonardi, Arioldi, Garofalo

Dodici in totale le squadre (Algeria, Spagna, Egitto, Francia, Grecia, Italia, Marocco, Portogallo, Slovenia, Siria, Tunisia, Turchia) scese ad affrontare i 2 rounds di un percorso molto tecnico con ostacoli ad h 1,45 mt di altezza nel tempo (molto stretto) di 76″:00. La giovane Italia presente (tutti i binomi partecipanti ai Giochi selezionati dal commissario tecnico Duccio Bartalucci sono under 25) ha chiuso la competizione al 3° posto con sole 4 penalità totali, e lasciato alle sue spalle, fuori dal podio, l’agguerritissimo team “di casa” spagnolo: dopo un primo round terminato con 0 penalità totali, Giampiero Garofalo su Scara Mouche (0; 66″:63/4; 69″:76), Francesca Arioldi su Loro Piana Celtic (0; 73″:54/8; 69″:32), Filippo Bologni con Quidich de la Chavee (0; 71″:47/0; 71″:56), Matteo Leonardi su Marko Polo (4; 73″:16/0; 73″:22) hanno meritato la terza posizione. Al 2° giro, dopo i percorsi di Garofalo e Arioldi, ci ha pensato Bologni – in sella a Quidich de La Chavee, miglior binomio del nostro team con due percorsi senza errori – a riaccendere la scintilla della speranza di raggiungere il podio: l’arduo compito di chiudere e determinare il risultato della gara è stato di Matteo Leonardi con Marko Polo che, dopo l’ininfluente errore al 1° round, partendo per ultimo ha certamente mostrato nervi d’acciaio, ed ha chiuso senza penalità il suo 2° giro, garantendo così la medaglia di bronzo per il nostro team. Grande la soddisfazione per questo risultato per il Presidente della Federazione Marco Di Paola, presente in loco, insieme al Capo Equipe Bartalucci e al Team Manager Marco Bergomi.

Come da comunicato FISE, il Selezionatore della nazionale Bartalucci ha dichiarato: “Siamo molto contenti perché i nostri ragazzi hanno montato tecnicamente molto bene e hanno dimostrato un’ottima presenza ‘mentale’ in campo. Sia quando sembrava andasse tutto bene (gli azzurri avevano chiuso la prima manche a 0 penalità insieme a Francia e Portogallo ndr.), sia quando la gara è diventata difficile e serviva recuperare posizioni con gli ultimi due cavalieri, i nostri sono riusciti a mantenere la freddezza necessaria per affrontare la pressione”. Avevo indicato cinque binomi che meritavano tutti di entrare in campo. Tanti altri avrebbero meritato di essere a Barcellona, vista la grande quantità di giovani binomi qualitativi, frutto di un lavoro che la Federazione sta effettuando da tempo con il settore giovanile. Avevo avuto l’intuizione che questa gara sarebbe stata disegnata con un tempo molto stretto e quindi ho scelto i cavalli più veloci. Se a Luigi (Polesello ndr.) è rimasto l’amaro in bocca per non aver fatto parte del quartetto in campo qui a Barcellona – ha commentato Bartalucci – a lui senz’altro la soddisfazione di far parte della squadra azzurra prossimamente impegnata ad Aachen. La Federazione ha indicato Luigi – ha concluso Bartalucci – come componente della squadra presente ad Aquisgrana insieme a De Luca, Paini, Bucci e Gaudiano. Una scelta che avevamo già preso per continuare sulla strada che la Federazione sta percorrendo nella sempre maggiore valorizzazione dei giovani”.

Le parole del Presidente della FISE Marco Di Paola sono state: “La più grande soddisfazione – ha detto il numero uno della FISE – è avere visto sul terzo gradino del podio un Team di Under 25. I nostri ragazzi hanno ripagato in pieno la fiducia che la Federazione – convinta di mettere a segno con questa squadra un risultato positivo – aveva riposto nei loro confronti. Questa strategia si è dimostrata assolutamente vincente. Bravi ragazzi! ha concluso Di Paola”.

Ricordiamo che l’ultima edizione che aveva visto la partecipazione dell’Italia ai Giochi, per ciò che riguarda gli Sport Equestri, risale al 2009 (Pescara-Chieti): nella prova a squadre il team azzurro aveva chiuso in quinta posizione con Natale Chiaudani su Gratina, Giovanni Magaton su Fair Play, Paolo Zuvadelli su Iouri du Moulin e Gianni Govoni su Porn Star.

Ricordiamo che i Giochi del Mediterraneo 2018 proseguiranno con la gara individuale per i nostri quattro cavalieri portacolori, prevista per venerdì 29 giugno (15.00-18.30) > Start List / Results Individuala questo link

© Redaz.; riproduzione riservata; in copertina: team Italia ai Giochi del Mediterraneo 2018; foto © FISE

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!