ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS Top Jumping Horses

Caracole de la Roque, Andiamo e Spacecake cambieranno nazione e cavaliere

Caracole de la Roque, Andiamo e Spacecake cambieranno nazione e cavaliere
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

6 gennaio 2023 #news

Per parecchio tempo è stato oggetto di molte conversazioni, ma ora è ufficiale: Caracole de la Roque lascia la scuderia di Julien Epaillard e vola negli Stati Uniti, dove d’ora in poi sarà affidata all’ex allievo di Eric Navet, il cavaliere statunitense Karl Cook. Alla potente baia di 10 anni figlia di Zandor Z con mamma da Kannan GFE la redazione di Equestrian Insights aveva recentemente dedicato un approfondimento. (+ informazioni, clicca qui)

La famiglia Cook ha recentemente acquistato anche un’altra giovane esponente dello studbook Selle Français, si tratta di Giulia Hoy (2016, Litchy Hoy x Dollar de la Pierre) che continuerà la sua formazione sotto la sella di Charlotte Bettendorf (LUX).

Dopo aver già commercializzato Billabong du Roumois (2011, castrone, Selle Français, Mylord Carthago x Papillon Rouge) e Gracieux du Pachis (2012, stallone, SBS, Tinka’s Boy x Caretino) che si sono esibiti entrambi sotto la sella di Julien Epaillard prima di affiancarsi rispettivamente a Harry Charles (GBR) ed Alessandra Volpi (USA), il dealer belga François Mathy ha nuovamente messo a segno una top vendita.

L’Arabia Saudita invece ha acquistato in questi giorni due soggetti importanti che la rappresenteranno quest’anno. La femmina di 11 anni Spacecake (2012, OS, Stakkatol x Kannan GFE), precedentemente montata dalla britannica Ellen Whitaker, con cui ha portato a termine una prima stagione molto promettente ai massimi livelli, segnata in particolare da un quarto posto al Longines Global Champions Tour di Londra; è stata affidata a Khaled Al-Mobty.

Il secondo soggetto acquisito dall’Arabia Saudita è il quindici anni KWPN Alamo (Ukato x Equador), che, prima sotto la sella di Steve Guerdat, ha lasciato anche il cavaliere spagnolo Sergio Álvarez Moya per unirsi ad Abdullah Al-Sharbatly. Nel 2019 a Göteborg il bel baio scuro aveva vinto la finale della Longines World Cup sotto la sella del fuoriclasse elvetico succitato. Più recentemente, lo scorso luglio ha vinto il Gran Premio del CSI4* di La Coruña (ESP), tra le redini di Moya.

© L. Ruffino – riproduzione riservata; foto: Julien Epaillard (FRA) & Caracole de la Roque – winner of the Longines FEI Jumping World Cup 2022/23 – Lyon (FRA) © FEI/Leanjo de Koster

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!