ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

Equestrian Books EQUESTRIAN INSIGHTS

Il cavallo nei proverbi – un libro che racconta il mondo equestre attraverso i detti popolari

bac 728x90

Condividi:

#Equestrian Insights

Home 24

Il cavallo nei proverbi, scritto quarant’anni fa da Tano Parmeggiani ed edito da Equitare, è una raccolta di detti popolari sui cavalli che conserva l’attualità di un’opera colta e senza tempo, arricchita da arguti commenti, spiegazioni, aneddoti e citazioni.

saferiding 728x90

L’importanza e la familiarità che abbiamo con il cavallo è qualcosa che per certi versi diamo per scontato: utilizzato come efficace strumento di guerra e come indispensabile ausilio nel lavoro almeno fino alla rivoluzione industriale, come unico mezzo di trasporto prima dell’era dell’automobile, oggi impiegato principalmente (ma non solo) in manifestazioni religiose, eventi ludici e agonistico-sportivi, da sempre apprezzato per il suo alto e riconosciuto valore economico, considerato come status symbol, segno esibito di prestigio sociale e distintivo inequivocabile di potere politico e militare, il cavallo ha accompagnato tutta la storia dell’umanità da autentico protagonista: la sua esistenza è così fortemente legata all’evoluzione umana che, in sua assenza, la nostra storia sarebbe probabilmente del tutto diversa. La quotidianità della sua presenza al nostro fianco è persino rimasta impressa nel linguaggio, in quelle espressioni usate ancora oggi quasi istintivamente non solo dagli appassionati e dagli addetti al settore equestre (come ad esempio “essere a cavallo”, “perdere le staffe”, “tornare in sella”, “mantenere un contegno da cavaliere”, “avere un cavallo da battaglia”, ecc.).

goldspan_728x90

jumping 728x90

Un’immagine di ippoproverbi circolante ancora oggi nei social network, in questo caso riguardante le balzane dei cavalli:

FB_IMG_1464894157056

Ogni attività umana ha dato origine a proverbi, ossia a brevi sentenze che, avvalendosi della rima o dell’assonanza per venire facilmente ricordate, condensano i risultati di innumerevoli osservazioni tratte direttamente dall’esperienza: intendiamoci, l’insegnamento che si può estrarre da proverbio è modesto (i detti popolari esprimono anzitutto la tendenza umana a fare tutta l’erba un fascio) e non sempre la massima è veritiera. Tuttavia la raccolta di T. Parmeggiani edita da Equitare conserva il fascino ed il valore dell’importante e molteplice testimonianza di avventure ed esperienze scaturenti dalla relazione uomo-cavallo, capace di strappare un sorriso per alcune assurdità, al contempo di permettere in certi casi di riconoscervi la propria diretta esperienza e/o un invito alla prudenza. Raccogliendo e collezionando ippoproverbi, l’autore ha rivolto la sua attenzione ai detti, alle massime, alle sentenze che codificano un’esperienza specifica, quelli che a loro modo potrebbero giovare al cavaliere, tanto al cavaliere provetto che conosce nel dettaglio la sostanza dell’esperienza che ha dato origine al proverbio, quanto al neofita, che si affaccia ed è incuriosito dal meraviglioso mondo equestre.

Indice ed elenco delle massime presenti in Il cavallo nei proverbi:

Indice p1

Indice pp2-3

Indice p4

“Faccia il lettore ciò che vuole del testo che si trova fra le mani: legga con attenzione il commento, chiosandolo a margine, o sugga soltanto l’essenziale, ossia i proverbi, voltando stizzosamente le pagine. Importante, per noi e per lui, è che riesca a esorcizzare gli spettri che opuscoli simili a questo evocano spontaneamente: Tetraggine e Noia” (T. Parmeggiani).

© Riproduzione riservata

Condividi:
Endurance 1


TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Tutto il sito è protetto da copyright!