ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Completo, Mondiali Pratoni: Jung supera se stesso; l’Italia è decima in classifica

Completo, Mondiali Pratoni: Jung supera se stesso; l'Italia è decima in classifica 1
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

16 settembre 2022 #news

Michael Jung ha dovuto superarsi oggi, ai FEI World Championships di concorso completo ai Pratoni del Vivaro. Tre ori alle Olimpiadi (individuale e a squadre 2012, individuale 2016), due ai Mondiali (individuale 2010, a squadre 2014), sei agli Europei (individuale e a squadre 2011, 2013 e 2015), il tedesco ha chiuso al comando della classifica dopo la prova di dressage ‘soltanto’ grazie al secondo miglior punteggio di sempre mai registrato in una gara iridata: 18,8 punti negativi, in sella a fischerChipmunk FRH (meglio di lui in passato ha fatto solo la connazionale Bettina Hoy con lo stratosferico 13,9 nel 2002 a Jerez).

«Devo dire che sono davvero fiero di Chipmunk. È super essere qui a competere a questi livelli con un altro cavallo eccezionale. Oggi in rettangolo stato rilassatissimo, ma concentrato e con molta energia. In merito al cross ha dei bei salti ma un po’ tortuoso e sarà difficile impostare un buon ritmo. Però questo cavallo è top in tutte e tre le specialità…»

Dietro l’applauditissimo Jung, seconda posizione per la britannica Laura Collett (London 52) che con 19,3 era leader provvisoria dopo la prima giornata. Terza l’altra britannica Yasmin Ingham (Banzai du Loir) con 22,0. Quarto posto per il sorprendente cinese Alex Hua Tian (Don Geniro), al debutto ai Pratoni ma attento spettatore del Test Event disputatosi nel maggio scorso allo storico impianto dei Castelli Romani.

La Gran Bretagna, con i migliori tre punteggi, è al comando della classifica a squadre con 69,2 punti negativi (nuovo record assoluto per una squadra ai Mondiali). Seguono la Germania con 76,1 e gli Stati Uniti con 76,6. Le migliori sette otterranno la qualificazione olimpica per Parigi 2024.

L’Italia è attualmente decima con 90,3: il migliore azzurro nella classifica individuale è Giovanni Ugolotti (Duke of Champions), ventiquattresimo con 27,7.
Evelina Bertoli (Fidjy des Melezes) è 30ª con 29,8, Susanna Bordone (Imperial van de Holtakkers) 32ª con 30,1, Marco Cappai (Uter) 50º con 32,5, Arianna Schivo (Quefira de l’Ormeau) 58ª con 33,3.

Domani terza e importantissima giornata di gare con la prova di cross country: inizio alle ore 10.30, il percorso di 5.600 metri disegnato da Giuseppe Della Chiesa prevede 42 salti su 30 ostacoli e i concorrenti dovranno percorrerlo a una media di 570 metri al minuto in un ‘optimum time’ di 9 minuti e 50 secondi.

STARTING LIST E RISULTATI

LE PAROLE DI GIOVANNI UGOLOTTI E SUSANNA BORDONE

Giovanni Ugolotti«Sono il meglio piazzato in classifica tra gli italiani e quindi sono molto soddisfatto della mia prestazione, specie considerando che ho Duke of Champions solo da un anno. Ho buttato via qualche punto in alcuni movimenti, ma è un cavallo che sta progredendo molto. A squadre siamo a tiro delle posizioni che valgono la qualificazione olimpica, con il cross country di domani la classifica verrà stravolta completamente. È un percorso molto tecnico, bisogna essere pronti a reagire alle situazioni di disagio che verranno a crearsi, specie sui dislivelli».

Susanna Bordone«Se penso che la caduta di Avenches risale ad appena 68 giorni fa… e invece eccomi qui, grazie al prezioso lavoro del mio team, che ha tenuto Imperial in piena efficienza, e grazie alla mia tenacia. Il dressage non è la specialità più adatta al mio cavallo, ma Laura Conz l’ha preparato al meglio e il feeling con Imperial ha fatto il resto. Sono quindi soddisfattissima per questo punteggio di 30,1».

Il commento Rai dei rettangoli del FEI World Eventing Championship ai Pratoni 2022 è stato affidato per quanto concerne la quota tecnica all’espertissima Laura Conz, che da una posizione di privilegio, ha potuto osservare nel dettaglio i test dei nostri atleti.
«Complessivamente tutti i nostri binomi hanno espresso la volontà di rimanere in partita. Di solito quella in rettangolo è la prova che ci costa poi enormi sacrifici nel risalire le posizioni di classifica. Invece questa volta l’Italia è davvero molto vicina alle nazioni che la precedono. Seppur in decima posizione nella classifica provvisoria, siano a sei punti dalla qualifica, che significa un paio di punti a binomio. Tutti i binomi si sono impegnati, hanno lavorato bene per preparare la gara e alla fine la performance è arrivata. Attenzione, precisione e determinazione sono stati i nostri punti di forza».

E a proposito di determinazione, impossibile non rivolgere un pensiero a Susanna Bordone, di cui Laura Conz è anche trainer.
«Sono orgogliosissima di Susanna. È un’atleta che ha davvero una determinazione inossidabile e oggi ha montato davvero molto bene. Ha portato in rettangolo, con grande lucidità, la strategia che avevamo messo a punto. Ovvero raggiungere il 68% e qundi 30,1 punti negativi. C’è arrivata e ben oltre! Con il 69,94 ha messo a segno il suo ‘personal best’. Lo ripeto: orgogliosissima»!

MARK PHILLIPS: «LA SCOMPARSA DELLE REGINA ELISABETTA II UN GRANDE DOLORE PER IL MONDO INTERO»

«La scomparsa della regina è un dolore per tutti»Mark Phillips, ex marito della Principessa Anna, figlia della regina Elisabetta II, è un’icona dell’equitazione britannica e tecnico di grande fama, oltre che  medaglia d’oro nel concorso completo a squadre a Monaco nel ’72.

Per gli atleti e i tecnici inglesi, in qualsiasi parte del mondo e a prescindere dalla disciplina, è un momento di emozione profonda e dolorosa, a maggior ragione in quello degli sport equestri, rappresentati dalla famiglia Windsor nel Polo da re Carlo III, atleta di livello mondiale, o dalla stessa ex moglie di Mark, Anna, atleta olimpica a Montreal nel ’76.

«La scomparsa della regina è un dolore per tutti» , ripete Phillips,  passato alle cronache per aver rubato il cuore della principessa Anna, unica figlia femmina della regina Elisabetta e del principe Filippo. Galeotta fu proprio la passione comune per i cavalli, i due si conobbero alle Olimpiadi di Monaco e poco più di un anno dopo convolarono a nozze nell’abbazia di Westminster.

Anna e Mark hanno avuto due figli, Peter e Zara, quest’ultima medaglia d’argento a Londra 2012 nel completo a squadre e, proprio ai Pratoni del Vivaro, medaglia d’oro a squadre ai Campiopnati Europei del 2007.

La scomparsa della regina Elisabetta è un fardello pesante per tutto il team britannico e per lui in particolare: «Questo è un momento difficile per la famiglia – per i sudditi della Gran Bretagna ma è sentito anche da molte persone in tutto il mondo – le sue parole durante lo svolgimento dei FEI World Campionships in scena ai Pratoni del Vivaro dal 14 al 25 settembre – Per quanto riguarda però i nostri atleti, loro devono saper estraniarsi da tutto, concentrarsi sulla gara, rimanere focalizzati su quello e pensare solo a fare il meglio possibile nella competizione». Anche perché i Mondiali ai Pratoni sono qualificanti per i Giochi di Parigi. E, forse, la spinta emotiva della scomparsa di Elisabetta ha contribuito a far sventolare l’Union Jack più alto di tutti dopo la due giorni di dressage. «È bello essere qui ai Pratoni. Ho avuto la possibilità di guardare il percorso del cross country, non mi sembra così difficile, Giuseppe (Della Chiesa, direttore sportivo dell’evento nonché disegnatore del percorso del cross country, ndr) è stato piuttosto gentile, nella costruzione ha dato spazio a cavallo e cavaliere per avere il tempo di ragionare – ha proseguito – Nonostante questo bisogna tenere in considerazione che i Pratoni sono un terreno abbastanza collinare che richiede uno sforzo notevole da parte del cavallo. Quindi la differenza tra i cavalieri la farà la capacità di gestire il cavallo durante tutto il percorso» sperando, dal punto di vista inglese, di poter dedicare più di un’impresa all’amata regina.

I MONDIALI DI COMPLETO IN TV

Ampia la copertura TV e in streaming dei FEI World Championships 2022 di concorso completo grazie alla RAI e a FEI.TV / ClipMyHorse.

RAI Sport HD effettuerà dirette con la telecronaca di Gianluigi Zamponi.

Oltre 100 nazioni verranno invece raggiunte in diretta streaming da FEI.TV / ClipMyHorse che trasmetterà integralmente in diretta streaming tutte le gare.

Questa la programmazione di RAI Sport dei prossimi giorni:

Sabato 17: ore 13.30-16.35 cross country

Domenica 18: ore 14.30-15.45 salto ostacoli

© Redaz.; riproduzione riservata; fonti: comunicato stampa Copyright © PRATONI2022 / Press Office Equi-Equipe; foto di copertina: Giovanni Ugolotti (Duke of Champions), il migliore azzurro nella classifica individuale © M. Argenziano

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!