ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

EQUESTRIAN INSIGHTS Horse Therapy

Digby, il 1° cavallo-guida in metropolitana!

Digby, il 1° mini horse-guida in metropolitana!

Condividi:

27 aprile 2019 #news

I pendolari di una frenetica città inglese hanno di recente visto qualcosa di strano mentre salivano in metropolitana: è frequente incontrare persone, magari anche stipate in piedi, mentre è piuttosto anomalo vedere un passeggero in piedi su… quattro gambe! Tra i passeggeri in carrozza vi era infatti un meraviglioso mini horse americano di nome Digby, che si ritiene essere il primo cavallo-guida del Regno Unito. Il viaggio di Digby nella Tyne and Wear Metro è stato l’ultimo step della sua formazione con l’allevatrice Katy Smith, che gestisce la KL Pony Therapy nel North Yorkshire, e sta cercando di preparare questo giovane cavallo molto speciale e molto amato per assistere le persone con problemi di vista: un equide ad assolvere l’importante ruolo di assistenza che di solito è riservato ai cani.


Digby, il 1° mini horse-guida in metropolitana! 1

Digby in metropolitana

Il viaggio in metropolitana è stato progettato per far familiarizzare Digby con le immagini e i suoni che si incontrano in un mezzo di trasporto. Essere comodi viaggiando sarà importante dato che Digby sarà affiancato a Helena Hird – che è ipovedente, vive e lavora a Londra – verso la fine del prossimo anno. Il viaggio in treno gli ha dato la possibilità di sperimentare navette, stazioni, cancelli e ascensori.

Ma che cosa ha ispirato Katy Smith ad addestrare i cavalli guida?
La Smith gestisce da molti anni un centro di ippoterapia ed ha scoperto che le miniature americane sono l’animale perfetto da portare nelle scuole, nelle case di cura e in altre strutture, principalmente grazie alle loro dimensioni ridotte. Circa otto anni fa si rese conto che questi minuscoli cavalli venivano usati come alternativa ai cani-guida per ciechi ed ipovedenti negli Stati Uniti. Si è recata a New York per far visita all’istruttrice Alexandra Kirkland ed è stata ispirata dal mini horse Panda di 17 anni, che veniva istruito come guida e che aveva persino viaggiato in macchina! “Penso di aver letto per la prima volta dei cavalli-guida su internet”, ha detto Katy a FEI.org. “L’ho vista subito come una grande idea. Sono ideali per le persone che non possono avere un cane, quella minoranza che soffre di allergie o adduce motivi religiosi. Inoltre, questi cavalli possono vivere fino a 45-50 anni. Quindi, una volta addestrati, sono un partner a lungo termine. Sento che stiamo offrendo qualcosa di diverso e significa che possiamo trarre molto da questi cavalli. In molti modi assomigliano ad un cane con la loro lealtà ed attitudine”.

Per Katy il suo primo cavallo guida doveva essere uno da lei stesso allevato. Voleva sapere tutto sull’animale, essere consapevole di tutte le sue esperienze e di tutto ciò che poteva spaventarlo prima di iniziare una carriera come guida. Digby è nato a giugno 2017 e Katy ha immediatamente identificato un soggetto forte e calmo che lo avrebbe reso una guida ideale. “Sembrava essere molto diverso dagli altri puledri che avevo allevato”, dice. “Sembrava in grado di adattarsi molto rapidamente. È molto intelligente ed è sempre stato il cavallo della gente. Gli piacciono i suoi amici, ma lui preferibilmente sceglie le persone”. Katy ha sempre messo il benessere di Digby davanti a tutto, e il cavallo finora è cresciuto serenamente secondo il programma di allenamento. Oltre a viaggiare sui mezzi pubblici, Digby è in grado di ricordare percorsi, attraversare in sicurezza le strade, trovare cassette postali e pulsanti. “Abbiamo fiducia l’uno nell’altro”, dice. “Vuole fare le cose bene e mostrare alla gente che può fare le cose. Il suo benessere è fondamentale per me. Se ci fosse qualche segno di sofferenza, non avremmo continuato. Lui prende le decisioni”.

Il viaggio in treno di Digby è stato forse il test più importante finora svolto. In quel gran giorno, Digby è stato supervisionato dallo staff della metropolitana e durante la visita ha indossato un’imbracatura, i suoi speciali “thunderpants” e un paio di stivaletti ad hoc per proteggere i suoi piedi. “Il tunnel era tutto ciò che speravo e altro”, dice Katy. “Lo ha preso nel modo giusto. Sapevo che non avrebbe avuto paura, ma non avevo immaginato quanto sarebbe stato responsabile e calmo. Abbiamo attraversato 10 tunnel e passare dall’oscurità alla luce non lo ha spaventato. Gli piaceva guardare fuori dalla finestra per vedere dove stava andando”.

I compagni di viaggio di Digby sono stati felici di condividere il viaggio con questo meraviglioso cavallo. “Siamo stati entusiasti di aiutare Digby, il cavallo guida, durante il suo allenamento. Ci è piaciuto essere coinvolti in una storia così meravigliosa e appassionante, e anche i nostri clienti lo hanno amato “, ha dichiarato Chris Carson di Tyne & Wear Metro. “Facciamo un sacco di addestramento per cani guida in metropolitana, ma un cavallo guida è uno spettacolo mai visto. Ha migliorato la giornata a tutti. Digby ha assunto tutte le immagini e i suoni del sistema Metro nel suo viaggio. Spero che la formazione sia stata di grande beneficio per Digby e la sua futura proprietaria, in vista del suo grande trasferimento a Londra”.

Ma non è finita: Digby si sta dimostrando sia studente, sia insegnante, dato che è in grado di mostrare ad uno degli altri cavalli di Katy, una femmina che sta a sua volta iniziando l’addestramento come cavallo-guida, come salire e scendere le scale. “Finora sta dimostrando che i cavalli possono esser addestrati a guidare”, dice la Smith. “Ricorda il percorso che è destinato a fare. Se cambio direzione, si ferma, ed è lo stessa cosa che fa un cane-guida”.“Penso che il tipo di persona che potrebbe scegliere un cavallo-guida debba essere una horsey-person. Dovrebbe essere un amante degli animali con una buona conoscenza dei cavalli. Non sarebbe appropriato se non avesse alcuna conoscenza equestre”.

© Trad. it. a cura di Redaz.; riproduzione riservata; fonte principale testo e foto: fei.org – clicca qui

 

 

 

 

 

Condividi:
hippofab_336 1




TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!