ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Dressage, 2^ tappa di Coppa del mondo (Lyon): Werth e Dujardin al top!

Dressage, 2^ tappa di Coppa del mondo (Lyon): Werth batte Dujardin nell'eccitante seconda tappa a Lione
bac 728x90

Condividi:

02 novembre 2019 #news

Home 24


Dressage: la tedesca Isabell Werth ha mostrato esattamente il motivo per cui è nota come la regina del dressage internazionale quando, al suo debutto nel Circuito 2019/2020 di Coppa del Mondo (Lega dell’Europa occidentale) durante la seconda tappa in corso questo weekend al Longines Equita Lyon, in Francia, ha realizzato ancora un’altra delle sue vittorie trionfali. Insieme al tredicenne Emilio (Westfalen, Ehrenpreis x Cacir AA) era stata bloccata al secondo posto nel Longines Grand Prix di giovedì scorso, vinto dalla britannica Charlotte Dujardin con la sua ultima stella splendente, l’hannoveriana di 10 anni Mount St John Freestyle, da Fidermark x Donnerhall 11 (clicca qui per la classifica). Ma ieri la leggenda tedesca ha fatto quello che sa fare meglio: ha reagito, ed ha vinto il Longines Grand Prix Freestyle e la tappa di Lione per il terzo anno consecutivo, aggiudicandosi a tabellone un grandioso 87.090%.

saferiding 728x90


Ranking WBFSH 2019, Explosion W è in vetta nel salto ostacoli, Weihegold nel dressage

Results Grand Prix Freestyle

C’è stata grande attesa dello scontro tra Werth, che ha vinto il titolo del Circuito per cinque volte – tra cui le ultime tre in successione – e la Dujardin, incoronata due volte campionessa con il grande Valegro. È stato proprio alla Finale del 2014 a Lione che l’amazzone britannica aveva sollevato per la prima volta l’ambito trofeo FEI Dressage World Cup™, e i fan oggi erano entusiasti nel vederla nuovamente combattere per la supremazia come negli anni inebrianti che precedettero il ritiro di Valegro, avvenuto nel dicembre 2016. L’amazzone britannica sta puntando ad un posto per la Finale 2020 di Las Vegas il prossimo aprile. La campionessa Werth, che difende il titolo, non ha invece bisogno di raccogliere punti, è piuttosto costretta a competere per ben due volte con il suo cavallo preferito per qualificarsi. Isabell, che è la miglior concorrente, si compiace del ritorno della sua potenzialmente più grande rivale della prossima stagione e oltre. Del resto l’amazzone tedesca ha sempre detto che competere contro i migliori alza la posta per tutti. “Bentornata Charlotte! È bello incontrare i migliori sul campo; è anche quello che il pubblico ama vedere! È bello avere Charlotte lontano dalla sua isola – ora sì che la stagione dei Mondiali sarà davvero eccitante!” ha dichiarato la Werth, leggenda di lunga data, con più medaglie nella sua vetrina dei trofei di qualsiasi altro atleta nella storia dello sport equestre.

jumping 728x90


Quando è entrata nel rettangolo, per quinta ed ultima, stava inseguendo il punteggio principale di 80.015% stabilito dal suo connazionale, Frederic Wandres, in sella a Duke of Britain; la folla l’ha applaudita ancor prima che iniziasse. “Una folla meravigliosa, gli spalti erano pieni e l’atmosfera fantastica. Questa è la seconda volta che faccio il Freestyle con questa musica e mi piace molto. Sono davvero contenta e orgogliosa di Emilio. Quando sei sulla linea di centro per il finale e il pubblico inizia a battere le mani, sai già che hai ottenuto una buona posizione!” ha detto la Werth dopo aver stabilito l’87.090%, nonostante durante la prova abbia segnalato in ben tre occasioni di alzare il volume della musica, perdendo quindi del tempo.

Dall’altro lato, la Dujardin sta già guardando avanti, all’esperienza che la sua cavalla potrà accumulare lungo il cammino. “Andrò a Olympia (Londra) e questo sarà di nuovo un grande spettacolo con un grande pubblico e un’atmosfera fantastica. Poi ho intenzione di andare ad Amsterdam e, si spera, a Las Vegas!”, ha sottolineato l’amazzone britannica.

Il cavaliere tedesco Frederic Wandres, che ha meritato il terzo posto nel GP Freestyle, conquistato con l’ 80.015%, si è felicitato per il risultato: “Quando ho visto la lista dei concorrenti ho pensato che sarebbe stato difficile fare bene, ma ora sapere di essere terzo, dietro le due Dressage Queens, è fantastico! Con Duke è davvero speciale quello che abbiamo imparato insieme. Siamo nella nostra seconda stagione di Grand Prix e continuiamo a progredire”.
Per la Werth la vittoria nel Freestyle di ieri è stata solo leggermente al di sotto del record personale come binomio con Emilio, e la signora che si trova anche nella posizione privilegiata di avere più cavalli a disposizione (tra cui le sue due super cavalle Weihegold e Bella Rose) è contenta che la Western European League 2019/2020 inizi in questa maniera impressionante. “Herning (la prima tappa di Coppa del Mondo 2019-20 in Danimarca, alla quale la Werth non ha partecipato, ndc) ha già avuto luogo e il livello era già molto alto. Non solo Charlotte, ma molti altri bravi atleti vi hanno preso parte, quindi sarà interessante vedere cosa accadrà a Las Vegas”, ha dichiarato l’amazzone nel cui terreno di casa, a Stoccarda (GER), parteciperà alla terza tappa del Circuito, tra due settimane.

© a cura di A.B..; riproduzione riservata; fonte: Comunicato stampa FEI / L- Parkes; foto: Isabell Werth con Emilio, al debutto a Lione nella FEI Dressage World Cup™ Western European League (©FEI/Eric Knoll)

 

Condividi:
Endurance



TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!