ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

LGCT Doha, ad Epaillard la vittoria del GP; Alberto Zorzi è 5°!

 1

Condividi:

02 marzo 2019 #news

Archiviato il primo capitolo del circuito pentastellato del salto ostacoli internazionale targato Longines (LGCT): la prima tappa di Doha ha dato il via alla quattordicesima edizione della saga ideata da Jan Tops che raccoglie i top player della disciplina.


Julien Epaillard in sella a Usual Suspect d’Auge © Stefano Grasso / LGCT

Ad aprire dunque le danze inaugurando la prestigiosa serie con una bella vittoria nel Grand Prix odierno è stato il cavaliere d’oltralpe Julien Epaillard in sella a Usual Suspect d’Auge (castrone Selle Francaise di 11 anni da Jarnac x Papillon Rouge) che si è imposto in un barrage a cinque fermando il cronometro a 40.11’’ nella categoria su 1,60m; medaglia d’argento al collo di Ben Maher su Explosion (KWPN di 10 anni da Chacco-Blue x Baloubet Du Rouet)  per la Gran Bretagna che chiudono il percorso in 40.55’’ e terza piazza per il Belgio di Nicola Philippaerts con H&M Chilli Willi, stallone Holsteiner di 11 anni da Casall x Lord (43.43’’).

saferiding 336x280

 1

Podio del GP LGCT Doha 2019 © Stefano Grasso / LGCT

Gaudiano Again! Bene anche nella 155 di Coppa del Mondo

Parlando dei nostri azzurri invece, vediamo un Alberto Zorzi che riconferma il suo stato di forma posizionandosi al 5° posto con Contanga: il cavaliere nato a Monselice (PD) nonostante le 4 penalità accumulate nel percorso base ha avuto comunque accesso al jump off grazie all’ottimo tempo realizzato e ha quindi chiuso il barrage in 43.51’’. Emanuele Gaudiano e Chalou, meno performanti, scivolano nelle retrovie della classifica, occupando il 21° posto con 8 penalità agli ostacoli nel tempo di 84.51’’. Il prossimo appuntamento del Circuito Longines Global Champions Tour sarà a Mexico City dall’11 al 13 aprile… allacciate le cinture, si parte!

© Chiara Belliure – riproduzione riservata; foto Doha 2019 / © Stefano Grasso / LGCT

Condividi:
hippofab_336 1




TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!