Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

Equestrian Books EQUESTRIAN INSIGHTS

Un libro per scoprire e amare i cavalli di razza Shire

Condividi:

07 maggio 2017 #focus



Originario della Gran Bretagna (Stud Book della razza risalente al 1878) lo Shire è il cavallo a “sangue freddo” più alto, resistente e massiccio al mondo: raggiunge di media almeno 1,75 mt circa al garrese, ma può arrivare anche ai 2 mt, con un peso di partenza di una tonnellata. Diversi gli appellativi che nel corso dei tempi l’uomo ha conferito a questo enorme e massiccio animale (“grande cavallo”, “cavallo da guerra”, “cavallo del carro” o “vecchio cavallo nero inglese”), incredibilmente dolce e mansueto, utilizzato e selezionato soprattutto per il tiro medio-pensante, capace di trainare carrozze e macchine agricole grazie alla sua incredibile forza e resistenza. Va anche detto che alcuni shire possono anche diventare ottimi cavalli da sella: la loro natura calma e andatura sicura li rende adatti al trekking. Tra le curiosità relative a questa razza: quanto mangia uno shire? Dipende ovviamente da soggetto a soggetto ma in genere il cavallo da tiro mangia, in proporzione, meno di un cavallo normale, dato che ha un metabolismo più lento e un’indole molto più tranquilla rispetto a molte altre razze di cavalli.

La razza Shire è indicata anche quale “razza della vanità” tra i cavalli da tiro: questo nome è dovuto alla loro rarità. Infatti, rispetto ad altre razze di cavalli da tiro, ha prezzi molto più elevati: a seguito dell’eccezionale lavoro svolto dalla Shire Horse Society nel rilanciare questa razza si sta assistendo negli ultimi anni ad un lievitare dei prezzi ed ad una maggior selezione dei soggetti destinati all’uscita dall’Inghilterra.

Un titano per Emily“, è il  romanzo vincitore sezione inediti di VOCI PER I CAVALLI 2015 che racconta proprio il meraviglioso mondo degli shire: grazie ad Horse Angels oggi il testo è oggi disponibile in formato digitale E-BOOK, al costo di 10,00 euro (clicca qui: donazione alla Onlus Horse Angels).

Trama: Emily ha un sogno che nel cassetto proprio non ci sta, perché il cavallo che s’immagina di vedersi venirle incontro, dal pascolo del maneggio, appartiene a una delle razze più imponenti del mondo: gli Shire. Un gigante buono che sembra non potere proprio entrare a far parte della sua vita, non molto presto almeno.

Chi è l’autrice: Emanuela Scotti è una grande appassionata di cavalli da tiro pesante, divide la sua vita fra i suoi animali (un cane e sei topini), il lavoro di educatrice e la passione per la scrittura. Suo malgrado non è mai riuscita a praticare con regolarità l’equitazione e dopo l’ennesimo stop, dovuto a una brutta caduta, nel 2015 ritrova il coraggio di rimontare in sella grazie a uno Shire. Realizza anche il sito www.titanopassione.it, dedicato alle sue razze di cavalli preferite. Sul fronte della scrittura, dopo la pubblicazione del libro ”Figlio della luce” (2013 Etica Edizioni), l’autrice partecipa al concorso Horse Angels “VOCI PER I CAVALLI”, con il romanzo inedito “Un titano per Emily”, un concentrato di tutti i temi a lei più cari: dal rispetto e amore per i cavalli a quello per le persone disabili, ottenendo la pubblicazione. Presto uscirà, sempre con Horse Angels, il seguito dell’avventura di Emily al maneggio dell’Ibiscus.

→ scopri Voci per i cavalli 2017 by Horse Angels: c’è ancora tempo per partecipare inviando il proprio libro (edito o inedito!): clicca qui



© Redaz.; riproduzione riservata



 

Condividi:




TAGS:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *