ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Barcellona, Finale Nations Cup: l’Italia ottiene il sorteggio dei sogni per la 1^ prova

Barcellona, Finale Nations Cup: l'Italia ottiene il sorteggio dei sogni per la prima prova
bac 728x90

Condividi:

02 ottobre 2019 #news

Home 24


Ultima ad entrare, la squadra italiana capitanata da Duccio Bartalucci “sembra minacciosa”: così recita il comunicato stampa FEI di oggi, al termine del sorteggio svoltosi questa sera al Real Club de Polo a Barcellona, ​​in Spagna, per la prima prova della Finale della Longines FEI Jumping Nations Cup™ 2019, dove il Team azzurro ha ottenuto la posizione favorita per la gara di apertura di domani (inizio ore 14.00).

saferiding 336x280


Salto ostacoli: ultima chance azzurra per Tokyo 2020, Barcellona 1

Salto ostacoli, ultima chance azzurra per Tokyo 2020: Barcellona

Un totale di 18 nazioni combatteranno per i soli otto posti nella Finalissima di domenica: l’esito del sorteggio offre agli italiani un vantaggio psicologico nella competizione per la singola qualificazione per i Giochi Olimpici del 2020 in palio a Barcellona, e che sarà ottenuta solo da uno tra i sette Paesi che la inseguono questo fine settimana.
Lo chef d’Equipe, Duccio Bartalucci, è ovviamente felice dell’esito dell’estrazione delle squadre in partenza. “L’anno scorso abbiamo perso la gara con l’ultimo ostacolo in Finale, quindi spero quest’anno di fare meglio!”, ha dichiarato il team manager che ha selezionato Paolo Paini, Luca Marziani, Massimo Grossato e Lorenzo de Luca (5°: Emilio Bicocchi) per questo atto finale della Coppa delle Nazioni 2019.

jumping 728x90


Ecco l’ordine di partenza dei team nella prima gara di domani: 1, Brasile; 2, Francia; 3, Messico; 4, Svezia; 5, Gran Bretagna; 6, Giappone; 7, Spagna; 8, Irlanda; 9, Portogallo; 10, USA; 11, Colombia; 12, Norvegia; 13, Paesi Bassi; 14, Egitto; 15, Svizzera; 16, Belgio; 17, Germania; 18, Italia.

Per ciò che riguarda le aspettative delle altre squadre, oltre l’Italia, a confronto per la qualifica olimpica (Colombia, Egitto, Irlanda, Norvegia, Portogallo e Spagna), il team manager irlandese Rodrigo Pessoa ha dichiarato: “Abbiamo già perso due qualificazioni olimpiche, quindi questa è la nostra terza possibilità e speriamo che sia buona!”. In campo Peter Moloney, Paul O’Shea, Darragh Kenny e Cian O’Connor. Tuttavia, anche Abdel Said per l’Egitto non ha scherzato quando ha detto che la sua squadra si sente fiduciosa: sarà affiancato a Barcellona da Sameh El Dahan, Karim Ezoghby, Alaa Mayssara e Nayel Nassar.
Herve Roland Godignon, per la Colombia, ha affermato che il suo problema più grande è stato quello di mettere insieme una squadra, mentre sembra che il CT spagnolo Marco Fuste abbia avuto l’imbarazzo della scelta. Tuttavia, i padroni di casa non sono mai saliti sul podio in questo appuntamento negli ultimi sette anni. Sperano pertanto di rimediare questa volta, annunciando che Eduardo Alvarez Aznar, Sergio Moya, Alberto Marquez Galobardes e Santiago Nunez Riva sono i quattro cavalieri scelti.
Peter Weinberg (BEL) ha anche dichiarato di essere molto fiducioso della propria squadra, e non è una sorpresa dopo la loro prestazione vincente della medaglia d’oro ai Campionati Europei FEI di Rotterdam (NED) ad agosto. Oltre ai team concentrati soprattutto sul pass per Tokyo 2020, anche Brasile, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Messico, Paesi Bassi e Svezia sono in gara, insieme a Svizzera, Germania e Stati Uniti.
Lo svizzero Andy Kistler ha i cavalieri n. 1 e 2 al mondo, Steve Guerdat e Martin Fuchs: “Quando hai il n. 1 e il n. 2 dalla tua parte non può andar male; anche gli altri due sono molto forti, Beat Mandli e Niklaus Rutschi. Ma la competizione qui è molto dura, soprattutto da domani per arrivare sino a domenica, è una grande sfida. Speriamo di farlo e speriamo che qualcosa possa accadere domenica!” ha detto.
Il CT tedesco Otto Becker ha spiegato che la sua squadra è stata leggermente cambiata rispetto a quella che ha conquistato l’argento della squadra all’Europeo di Rotterdam “perché Simone Blum (campione del mondo in carica) è incinta. Ma il resto del nostro team europeo è qui, con Christian Ahlmann, Daniel Deusser, Marcus Ehning e Maurice Tebbel e sono molto soddisfatto del fatto che partiremo domani in 17a posizione!”.

Ricordiamo che sarà possibile seguire in diretta la finale di Barcellona su FEI TV e domenica, a partire dalle 14.50, anche su Horse TV (canale 221- Satellite) ed EuroSport 2 (canale 211 Satellite).

per tutti i componenti dei team impegnati a Barcellona: clicca qui

per i risultati live: clicca qui

© Redaz.; riproduzione riservata; fonte principale: comunicato stampa FEI/Louise Parkes; foto in copertina: il CT italiano Duccio Bartalucci (nella foto davanti a sinistra con tutti gli altri Chef d’Equipe) al termine dell’estrazione èer l’ordine di partenza di domani alla Longines FEI Jumping Nations Cup ™ 2019 del Real Club de Polo di Barcellona (©FEI / Dirk Caremans)

Condividi:
Endurance



TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!