ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Finale di Coppa delle Nazioni, vince l’Irlanda, l’Italia non andrà alle Olimpiadi

Finale di Coppa delle Nazioni: l'Italia non andrà alle Olimpiadi
bac 728x90

Condividi:

06 ottobre 2019 #news

Home 24


E’ terminato il Circuito 2019 di Coppa delle Nazioni con la disputa odierna del 2° round finale allo CSIO di Barcellona (ES). Per l’Italia, giunta in questa Finalissima insieme a quelle che sono risultate le migliori 8 squadre (su 18) al termine della 1^ prova di giovedì 3 ottobre, la gara di oggi è stata amara, dato che ha determinato la fine del nostro sogno olimpico: non abbiamo infatti avuto il tanto agognato pass per i Giochi di Tokyo 2020 e nemmeno abbiamo più possibilità di ottenerlo: uno dei nostri competitor per la qualifica, il team irlandese, non solo ha fatto meglio della squadra italiana, ma con un grande colpo di scena nella fase conclusiva di questa Finale ha anche meritato la vittoria della Longines FEI Nations Cup Jumping 2019.

saferiding 336x280


L’Italia non è partita con il piede giusto, con le 12 penalità accumulate subito dal nostro 1° binomio in campo, Lorenzo de Luca con Dinky Toy V. Kranenburg. Si erano riaccese però le speranze, in seguito al meraviglioso netto realizzato da Massimo Grossato con Lazzaro delle Schiave (miglior binomio italiano oggi): a metà gara, dopo i percorsi dei due binomi di tutte le squadre, eravamo a zero penalità penalità totali (scartando il risultato di De Luca), ex aequo con sole altre due squadre, Irlanda e Belgio: insomma, al fine di ottenere il pass olimpico, la sfida era ancora aperta, soprattutto nei confronti dell’Irlanda. Tuttavia, le 8 penalità di Paolo Paini con Ottava Meraviglia di Ca’ S.Giorgio (un errore all’ostacolo n. 4 e uno nella doppia gabbia) e le 4, sfortunatissime, di Luca Marziani con Tokyo du Soleil (sul verticale n.12 in uscita dalla combinazione con la doppia) hanno portato il conteggio totale a 12, punteggio che ha collocato la nostra squadra al 4° posto della classifica odierna.

jumping 728x90


“Oggi – ha detto il Selezionatore e capo equipe della nazionale Duccio Bartalucci – l’Irlanda ha vinto con merito, non solo la qualifica, ma anche la finale di FEI Nations Cup, lasciando dietro di sé 17 nazioni. Lo sport è così… in Coppa delle nazioni, tante altre volte, durante l’anno, siamo stati noi a fare meglio di loro, oggi purtroppo no. È un risultato da accettare perché giusto. Devo dire, che preferisco perdere così, in modo netto, piuttosto che per una piccola differenza sul tempo o per una barriera caduta. Ad ogni modo – ha aggiunto Bartalucci – abbiamo fatto una gara di buon livello. Come l’anno scorso siamo quarti, ma terzi ex aequo per penalità. Il tempo impiegato ci privilegia rispetto alla Francia, ma non rispetto alla Svezia. Ringrazio gli atleti, i proprietari e gli sponsor che ci hanno consentito di sognare fino alla fine e con onore” (fonte: FISE).

Un’eccezionale Irlanda in campo infatti ha vinto tutto oggi, concludendo la gara realizzata dai componenti del proprio team con 1 sola penalità – tre percorsi senza errori agli ostacoli (0 per Paul O’Shea con Skara Glen’s Machu Picchu, 0 per Cian O’Connor con PSG Final e 1 sola penalità per aver superato il tempo stanziato – su 77″- per Darragh Kenny’s con Balou du Reventon; Peter Moloney con Chianti’s Champion han terminato con 4 penalità, risultato scartato nel conteggio finale). Un’Irlanda baciata anche dalla fortuna, data la débâcle dell’ultimo binomio belga, Gregory Whatelet in sella a MJT Nevados S (rifiuto in uscita dalla doppia gabbia, più 4 penalità sull’ultimo oxer Longines e 3 per il tempo – 11 totali) che di fatto ha tolto il titolo al Belgio, fino a quel momento in testa alla classifica: il team ha terminato al secondo posto la Finale di Coppa, con 4 penalità. Terza la squadra svedese, con 12 penalità, come l’Italia (4^) e la Francia (5^), dove a fare la differenza è stata solo la somma dei tempi.

Ranking WBFSH 2019, Explosion W è in vetta nel salto ostacoli, Weihegold nel dressage

Ricordiamo i più recenti team iscritti nell’Albo d’Oro del Circuito Longines FEI Jumping Nations Cup:

2019 Irlanda
2018 Belgio
2017 Olanda
2016 Germania
2015 Belgio
2014 Olanda
2013 Francia

© Redaz.; riproduzione riservata; in copertina, il team irlandese vincitore oggi allo CSIO di Barcellona © CSIO Barcellona

Condividi:
Endurance



TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!