ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Coppa delle Nazioni Barcellona, l’Italia va in Finalissima

Coppa delle Nazioni Barcellona, l'Italia va in Finale
bac 728x90

Condividi:

03 ottobre 2019 #news

Home 24


Salto ostacoli: oggi la squadra italiana, impegnata nel 1° round della Finale Longines FEI Nations Cup ha realizzato una buona prova: con 12 penalità complessive, il nostro team ha staccato il biglietto d’accesso per il 2° round di domenica 6 ottobre, riservato alle migliori 8 squadre (su 18) della classifica della 1^ prova odierna. Per i rimanenti 10 team la Nations Cup continuerà nella prova di consolazione, la Challenge Cup, in programma sabato 5 ottobre.

saferiding 336x280


Per l’Italia, l’obiettivo primario al Real Club de Polo a Barcellona è quello di realizzare un risultato migliore rispetto alle altre sei Nazioni (Colombia, Egitto, Irlanda, Norvegia, Portogallo e Spagna) che parimenti cercano di guadagnare la qualifica per Tokyo 2020. Dopo la gara di oggi, la sfida è ancora aperta: al momento, la squadra della Colombia, con 9 penalità complessive, è a pari merito con la Svezia al 3° posto della classifica provvisoria e, come la squadra italiana, dovrà quindi misurarsi nella gara conclusiva di domenica. Idem il team irlandese, attualmente 5° con 10 penalità totali.

jumping 728x90


Con inizio alle ore 14.00, la prima prova a tempo di questa Finale è stata davvero impegnativa, col tracciato by Santiago Varela & Team costruito su 13 salti ad altezza massima 1,60 mt (16 sforzi): pensate, al termine del giro eseguito da tutti i primi binomi rappresentanti le diverse Nazioni in campo (18), si sono registrati solo tre percorsi netti, tra i quali quello del nostro Luca Marziani (Aeronautica Militare) in sella a Tokyo du Soleil, migliore in campo, che ha sia rotto il ghiaccio per gli azzurri, sia realizzato l’unico round clear della nostra prova: bravissimo Luca a restare nel tempo stanziato di 79 sec., impeccabile in 76″.40. A seguire, Massimo Grossato (Arma dei Carabinieri) con Lazzaro delle Schiave (SI, 2009) realizza 8 penalità e Paolo Paini con la 13enne italiana Ottava Meraviglia di Ca’ S. Giorgio chiude con un errore agli ostacoli. In attesa dell’ultimo binomio a partire, la tensione per tutti i tifosi e gli appassionati è stata molto alta: quest’ultimo giro per i binomi risultava infatti decisivo per ottenere l’accesso alla Finale di domenica (solo 8 squadre su 18). Al suo inizio, con 4 penalità complessive, il team Italy si trovava infatti al 1° posto ex aequo con altre 4 squadre, tra le quali la Colombia, che al pari nostro ambisce alla qualifica olimpica, ossia al tanto agognato pass per Tokyo 2020: ricordiamo che questa Finale di Coppa delle Nazioni di Barcellona è l’ultima chance per ben 7 Paesi per accedere ai Giochi.

Quindi il 4° binomio colombiano al via, composto da Juan Manuel Galleco su Fee Des Sequoias Z, ha terminato la gara con 5 penalità portando così la sua squadra ad un totale di 9 complessive. Il risultato individuale dell’irlandese Cian O’Connor (9 pen) verrà scartato, dunque la squadra si è portata a 10 penalità complessive e al 5° posto, grazie al netto di Kenny Darragh. Il nostro Lorenzo de Luca (Aeronautica Militare) su Dinky Toy V. Kranenburg (SBS, 10yo, Ugano Sitte x Kimball) ha chiuso con 9 penalità – risultato che verrà scartato – portando il totale del nostro team a 12 penalità; le stesse di Germania (6^), Svizzera (7^) e soprattutto Spagna (9^), verso la quale ha fatto la differenza la somma dei tempi (Italia 233.12, Spagna 233.57) che ci ha consegnato l’8° posto. Siamo quindi in Finale: appuntamento per domenica, con inizio alle ore 15.00.

In vetta alla classifica oggi dopo il 1° round odierno, con sole 4 penalità complessive, il team belga, detentore del titolo 2018 a Barcellona (come già nel 2015), composto da Pieter Devos (4), Jerome Guery (4), Olivier Philippaerts (0), Gregory Wathelet (0). In seconda posizione la Francia, con 5 penalità totali (Penelope Leprevost – 0 – Simon Delestre – 4 – Nicolas Delmotte – 9 – Mathieu Billot – 1) ed ex aequo al 3° posto la già citata squadra colombiana insieme a quella svedese, con 9 penalità complessive. Tutti i contatori azzerrati per la Finalissima di domenica: si riparte da capo.

Ranking WBFSH 2019, Explosion W è in vetta nel salto ostacoli, Weihegold nel dressage

© Redaz.; riproduzione riservata; foto Luca Marziani & Tokyo du Soleil archivo © S.Grasso

Condividi:
Endurance



TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!