ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

Equestrian Books EQUESTRIAN INSIGHTS

Libri equestri in rete: il progetto della Bibliothèque Mondiale du Cheval

Letteratura equestre in rete: il progetto della Bibliothèque Mondiale du Cheval
bac 728x90

Condividi:

11 luglio 2020 #focus

goldspan_728x90

mascheroniselleria 728x90

Non poteva che arrivare dalla patria del sapere enciclopedico un progetto ambizioso come una biblioteca digitale che raccolga tutto lo scibile sul mondo equestre. L’iniziativa nasce da una collaborazione tra l’Università di Caen, centro d’eccellenza di studi umanistici e specializzata nella digitalizzazione di documenti, e gli esperti di letteratura equestre Marie-Laure Peretti e Xavier Libbrecht.

saferiding 728x90

Questa sfida, iniziata tra il 2016 e il 2017, vede inoltre il pieno coinvolgimento del mondo equestre francese grazie al sostegno dell’Institut Français du Cheval et de l’Équitation (IFCE), e del Ministère de la Culture. Non è poi un caso che ci si trovi in Normandia, una regione storicamente legata all’allevamento, preparazione e vendita di puledri di razza.

HorseAngel 728x90

jumping 728x90

Ad ora la collezione conta più di novemila libri registrati e 2239 digitalizzati. Si tratta infatti di una “biblioteca di biblioteche”, nella quale confluiscono sia scansioni di testi di pubblico dominio sia di volumi messi a disposizione da privati, in modo da creare uno strumento di consultazione e una piattaforma di ricerca per studiosi e appassionati di equitazione. Il progetto affonda le radici nella Bibliographie hippique (1915-1921) del generale di cavalleria Mennessier de La Lance, il quale più di cento anni fa iniziò un lavoro di raccolta, inventariazione e commento di libri, direttamente o indirettamente legati al mondo equestre. L’obiettivo oggi è quello di continuare e aggiornare quest’opera con la medesima filosofia.

Navigando sul sito si può avere un riscontro immediato della vasta possibilità di ricerca. Ad esempio cercando per categorie (search by category) e selezionando la maschera “Humour”, giusto per sollevarsi d’animo, si apre una lista di titoli che portano il cavallo più o meno al centro di rappresentazioni scherzose. Seguendo invece le orme delle discipline sportive, è possibile esplorare la sezione “Saut d’obstacles” che contiene una lista di manuali e opuscoli recenti e storici con relativi luoghi di conservazione e consultazione, oppure, se accessibili online, un link; questo è il caso del volume del 1898, Le Saut des Obstacles, di Maxime Guérin-Catelain, un viaggio nel passato della disciplina, grazie anche ad un corredo fotografico notevole per l’epoca che riprende le singole sequenze dei salti, effettuati con le tecniche del tempo. Che dire di più? Buona ricerca!

Per il momento la maggior parte dei testi è in lingua francese e questo non solo per via dell’istituzione promotrice ma anche in ossequio ad una grande tradizione, che vede in questo paese una delle culle degli sport equestri e della loro teorizzazione. Lo strumento si mostra però di notevole interesse per studiosi, appassionati e, perché no, anche per studenti che vogliano cimentarsi in una tesina-tesi in storia dell’equitazione.

Letteratura equestre in rete: il progetto della Bibliothèque Mondiale du Cheval 1

© Antonio Sforarcchi; riproduzione riservata;

Condividi:
denirobootco 728x90 1

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tutto il sito è protetto da copyright!