ATTENDI...

Cosa vuoi cercare?

NEWS

Grand Prix Internazionali: ecco i podi (week #3)

Grand Prix Internazionali: ecco i podi (week #3)
Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

 

22 gennaio 2023 #news

Sono stati 9 i concorsi internazionali su scala mondiale che si sono svolti questo week end La maggior parte dei quali è stata organizzata in Europa, con l’eccezione dei tour d’oltreoceano e di un 2* in Messico. In un fine settimana da assoluto protagonista in terra araba, l’Appuntato dell’Arma dei Carabinieri Emanuele Gaudiano ha portato a casa numerosi piazzamenti alla The President of the UAE Showjumping Cup di Abu Dhabi (UAE). Andiamo a scoprire insieme quali sono stati i cavalieri che si sono portati sui podi delle gare più importanti degli esclusivi internazionali in programma.

Abu Dhabi, Emirati Arabi: CSIO5*, President of the UAE Showjumping Cup Grand Prix a due manche, H. 1.60 mt, LR, 32 concorrenti al via, Montepremi 152.500,00 €

Emanuele Gaudiano, in sella al castrone sauro di 14 anni Chalou (Chacco Blue x Baloubet du Rouet) ha trionfato nel Gran Premio dello CSIO5* di altezza 1.60 mt ad Abu Dhabi. In un fine settimana da assoluto protagonista in terra araba, l’Appuntato dell’Arma dei Carabinieri ha chiuso il secondo round della 160 in 42’’.56, precedendo l’irlandese Billy Twomey accompagnato dallo stallone Zangersheide di 15 anni Chat Botte E.D. (Casall x Darco), in 44”.81. Terzo posto per il tedesco David Will in sella a My Prins van Dorperheide, castrone di 11 anni BWO (Zilverstar R x Winningmood) che con un errore nel primo round hanno chiuso in 41.”67.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Leipzig, Germania: CSI5*-W Sparkassen Grand Prix of Leipzig con jump-off, H. 1.55 mt, LR, 40 concorrenti, Montepremi 180.000,00 €

Gerrit Nieberg è riuscito a tenere in casa la vittoria del prestigioso Gran Premio di Leipzig, in sella al castrone Blues d’Aveline CH (Baloussini x Coriall) è stato autore del barrage senza errori più veloce chiuso in 36”.55. Un altro cavaliere tedesco si è portato in seconda posizione, si tratta di Richard Vogel che con Looping Luna (2014, femmina, Hannover, Lord Fauntleroy x Calido I) con 0 penalità nei due giri ha fatto fermare il cronometro sui 37”.08. Il terzo gradino del podio è stato appannaggio del cavaliere elvetico Pius Schwizer che con Vancouver de Lanlore (2009, stallone, Selle Français, Toulon x Le Tot de Semilly) ha terminato senza errori in 38”.81.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Wellington, USA: CSI3* Florida Coast Equipment Grand Prix con jump-off, H. 1.50 mt, LR, 46 concorrenti, Montepremi 140.000,00 CHF (circa 139.000,00 €)

Kent Farrington è riuscito a mantenere la vittoria in casa nello spettacolare Gran Premio di Wellington. Il cavaliere statunitense è stato il più veloce dei 5 binomi ammessi al barrage in sella a Landon (2013, stallone, Zangersheide, Comilfo Plus Z x Quadrillo), in 39″.30. Al secondo posto abbiamo visto per l’Irlanda Daniel Coyle che ha presentato Gisborne VDL (2011, stallone, KWPN, Zirocco Blue VDL x Goodtimes), senza errori in 40″.05. Rappresentante del Messico, Tanimara Maria Macari Carrillo con IB Chica (2013, femmina, Hannover, Cador x Escudo I) è salita sul terzo gradino del podio con 0 penalità nel tempo di 44″.49.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Thermal, USA: CSI3* Grand Prix con jump-off presentato da Whittier Trust, H. 1.50 mt, LR, 26 concorrenti, Montepremi 145,100.00 $ (circa 133.000,00 €)

L’unico doppio netto del difficile Gran Premio di Thermal è stato quello messo a segno dal cavaliere irlandese, al quinto posto della Longines Ranking, Conor Swail accompagnato da Theo 160 (2012, castrone, Holsteiner, Christian x Calando IV), che si è imposto sugli altri 4 binomi ammessi al barrage. Cassio Rivetti ha portato il Brasile in Piazza d’Onore con Nadale van Dorperheide (2013, stallone, BWP, Zilverstar T x Winningmood), loro è stato il miglior tempo di 35”.52 purtroppo macchiato da 4 penalità. Il cavaliere belga Gregory Whatelet, autore di diversi piazzamenti in questi giorni a Thermal, ha concluso il Gran Premio in sella a Clarity (2009, stallone, Holsteiner, Clarimo x Ephebe For Ever) con un risultato di 0/4 in 36”.61.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Oliva Nova, Spagna: CSI3* Grand Prix con jump-off presentato da Oliva Nova Beach & Golf Resort, H. 1.50 mt, LR, 60 concorrenti, Montepremi 52.600,00 €

La Germania rappresentata da Christian Kukuk e da Nice van’t Zorgvliet (2013, femmina, BWP, Emerald van’t Ruytershof x Heartbreaker) è salita sul primo gradino del podio del combattuto Gran Premio di Oliva Nova. Il cavaliere tedesco è stato autore del doppio netto più veloce chiuso in 40”.51. A pochi centesimi di distanza ed in seconda posizione, l’amazzone francese Alexa Ferrer ha presentato Arka de la Hart Z (2011, femmina, Zangersheide, Arko III x Kashmir van’t Schuttershof); non ci sono stati errori nel tempo di 40”.66. L’elvetico Steve Guerdat con Is-Minka (2013, femmina, KWPN, Mylord Carthago x Flyinge Quite Easy 958) ha terminato in terza piazza con 0 penalità in 43”.12.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Abu Dhabi, Emirati Arabi: CSI2*, Longines Grand Prix con jump-off, H. 1.45 mt, LR, 50 concorrenti al via, Montepremi 129.300,00 AED (circa 32.000,00 €)

Secondo posto per Emanuele Gaudiano nel Longines Grand Prix (CSI2*), gara da 1.45 mt con jump-off nell’ambito del “The President of the UAE SHOWJUMPING CUP”. L’Appuntato dell’Arma dei Carabinieri, in sella al castrone di 11 anni Oldenburg Conthargo-Blue (Conthargos x Chacco-Blue) ha chiuso il barrage con un tempo di 33”.87 e quattro penalità. Davanti a lui il cavaliere di casa Mohamed Shafi Alremeithi che, su Captur (2012, HOLST, Caspar) è stato l’unico a terminare il barrage con percorso netto in 34”.27. Terza piazza per l’amazzone brasiliana Mariana Frauches Chaves con Rl Al the Blue (2010, Actuel Z x Quality Touch) in 35”49 con quattro penalità. 

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Lier, Belgio: CSI2* Grand Prix con jump-off presentato da Stephex, H. 1.45 mt, LR, 67 concorrenti, Montepremi 27.000,00 € 

Dirk Demeersman ha tenuto in casa la vittoria del Gran Premio di Lier grazie alla performance messa a segno in sella alla femmina di 11 anni G’Majo van de Caldo Meerschen (SBS, Ugano Sitte x Vigo d’Arsouilles), 0/0 in 41”.40. La Francia di Alexis Goulet e Cordico (2012, castrone, Holsteiner, Cormint x Acodetto 2) ha ottenuto la Piazza d’Onore con un bel doppio netto in 41”.77. il cavaliere svedese Douglas Lindelow e Charlie’s Way (2013, stallone, Chacco – Blue x Robin Z) sono saliti sul terzo gradino del podio, non ci sono stati errori nel tempo di 42”.24.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Vejer de la Frontera, Spagna: CSI2* Grand Prix con jump-off, H. 1.45 mt, LR, 46 concorrenti, Montepremi 26.200,00 €

Pedro Veniss si è aggiudicato la vittoria nel Gran Premio di Vejer de la Frontera durante la prima settimana dell’Andalucia Pre Sunshine Tour. Accompagnato da Boeckmanns Lord Pezi Junior (2009, stallone, Oldenburg, Boeckmann’s Lord Pezi x Quattro) il cavaliere brasiliano è risultato essere il più veloce degli ammessi al barrage con un tempo di 37”.10 senza penalità. La Spagna, rappresentata da Armando Trapote e da Tornado VS (2011, castrone, Holsteiner, Toulon x Contender) ha ottenuto la Piazza d’Onore con un risultato di 0/0 in 37”.85. A chiudere il podio è stato il cavaliere britannico Matthew Sampson con Guestlist (2012, stallone, SBS, Cicero Z van Paemel x Eros Platiere) autori di un doppio netto in 37”.90.

Da notare la buona prestazione messa a segno da Luca Maria Moneta, che dopo essersi portato ai piedi del podio nella gara Ranking di venerdì (+ informazioni, clicca qui), nel Gran Premio di oggi ha invece ottenuto la sesta posizione in classifica in sella a Chilli 41 (2012, femmina, Holsteiner, Crunch x Alcatraz). 

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

Puebla, Messico: CSI2* Grand Prix con jump-off, H. 1.45 mt, LR, 50 concorrenti, Montepremi 1,170,000,00 MXP (circa 57.000,00 €)

La nazione ospitante è stata la vera protagonista del Gran Premio di Puebla, è riuscita infatti a piazzare tre cavalieri nelle prime tre posizioni della classifica. A vincere è stato Nicolas Pizarro in sella a Enkidu (2011, stallone, Selle Français, Ensor van de Heffinck x Quidam de Revel), non ci sono stati errori nel tempo più veloce di 38″.40. Sul secondo gradino del podio è salito Manuel Senderos accompagnato da Canabis R (2009, Mex, Calasko Z x Covergirl) con 0 penalità in 39″.14. La Terza Piazza è stata conquistata da Alberto Sanchez Cozar con Union de la Nutra (2005, Selle Français, Kannan GFE x Diamant de Semilly), senza errori nel tempo di 39″.22.

Due vincitori nella "Potenza" di Londra superata a 2,15 mt

© S. Arpaia – riproduzione riservata; foto: Christian Kukuk e Nice van’T Zorgvliet vincitori del CSI3* 1.50 mt Grand Prix di Oliva Nova (ESP) © Facebook Mediterranean Equestrian Tour-Oliva Nova/Spain

TAG

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA


Redazione EQIN
INVIA
Il sito è protetto da copyright!